enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

SenseTime IPO presentata: gli Stati Uniti impongono il divieto degli Stati Uniti sugli investimenti nell’intelligenza artificiale

La startup cinese di intelligenza artificiale avrebbe dovuto quotare le azioni venerdì nella sua offerta pubblica iniziale a Hong Kong, dove prevede di raccogliere fino a 767 milioni di dollari.

Ma i suoi preparativi per un’IPO sono stati oscurati dalla notizia che Washington stava aggiungendo SenseTime a un’altra lista nera commerciale.

Il Tesoro degli Stati Uniti ha confermato venerdì di aver deciso di inserire la società nell’elenco delle «Complessi industriali militari cinesi» in cui il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha vietato agli americani di investire.

Il Tesoro degli Stati Uniti ha affermato che SenseTime è stato sanzionato per il ruolo svolto dalla sua tecnologia nel consentire violazioni dei diritti umani contro gli uiguri e altre minoranze musulmane nello Xinjiang.

«SenseTime … possiede la Shenzhen Sensetime Technology Co. Ltd., che ha sviluppato un software di riconoscimento facciale in grado di identificare l’etnia di un bersaglio, con particolare attenzione all’identificazione dell’etnia uigura», ha affermato il ministero in una nota. «Nel richiedere i brevetti, Shenzhen Sensetime Technology Co. Ltd. ha evidenziato la sua capacità di identificare gli uiguri che indossano barba, occhiali da sole e maschere».

L’imminente azione degli Stati Uniti è stata segnalata per la prima volta da Financial Times Giovedì.

«Ci opponiamo fermamente alla nomina e alle accuse fatte al riguardo», ha detto SenseTime in una dichiarazione sabato.

«Le accuse sono infondate e riflettono un fraintendimento fondamentale della nostra azienda», ha aggiunto. «Ci rammarichiamo di essere stati catturati nel mezzo di controversie geopolitiche».

La società si è inoltre impegnata a «prendere misure appropriate per proteggere gli interessi della nostra azienda e dei nostri stakeholder», senza entrare in ulteriori dettagli.

READ  I rivenditori di Singapore si stanno riprendendo dalle misure di Covid mentre le vendite diminuiscono fino al 70%

SenseTime ha aggiunto che opera «come una società di software impegnata a promuovere l’uso sostenibile, responsabile ed etico dell’intelligenza artificiale» e che ha «rispettato le leggi e i regolamenti applicabili … nelle giurisdizioni in cui operiamo».

La società ha affermato di aver costituito un «comitato etico di intelligenza artificiale, composto da esperti interni ed esterni, [which] Garantisce che la nostra attività aderisca rigorosamente a principi e standard etici riconosciuti”.

Gli algoritmi sono ovunque.  Ecco perché dovresti preoccuparti
SenseTime, una delle società di intelligenza artificiale più preziose al mondo, ha già affrontato polemiche negli ultimi anni sulle accuse È implicato in violazioni dei diritti umani nello Xinjiang.

La società in precedenza aveva affermato di aver sviluppato il suo «codice etico di intelligenza artificiale per garantire che le nostre tecnologie siano utilizzate in modo responsabile» e ha affermato che le vendite ai clienti nello Xinjiang erano in linea con la legge cinese.

La società controllata di Pechino è già attiva Elenco delle entità statunitensiChe significa È vietato acquistare prodotti statunitensi o importare tecnologia statunitense senza una licenza speciale.
SenseTime ha detto in prospetto Che il divieto non «si applica a entità del gruppo diverse da quelle giuridicamente diverse» dall’unità di Pechino.

La società ha anche affermato che «nessuno dei principali investitori, clienti o fornitori ha ritirato il proprio investimento o ha smesso di fare affari con noi a causa dell’aggiunta dell’elenco delle entità».

Ma ha riconosciuto potenziali venti contrari, affermando che «siamo esposti ai rischi associati alle politiche commerciali internazionali, alla geopolitica e alle misure di protezione commerciale e la nostra attività, le condizioni finanziarie e i risultati delle operazioni potrebbero essere influenzati negativamente».

Intelligenza artificiale in esame

SenseTime fondata nel 2014 ad Hong KongOgni anno vengono generate centinaia di milioni di dollari di entrate implementando la tecnologia per qualsiasi cosa, dai sistemi smart city ai veicoli a guida autonoma.
L’azienda non è estranea ai riflettori internazionali, anche a un certo punto Diventare la startup di intelligenza artificiale più preziosa al mondo Nel 2018. È anche membro della Cina Team nazionale di intelligenza artificiale, che aiuta il paese a raggiungere le sue ambizioni nel campo della tecnologia innovativa.

Ma l’azienda è meglio conosciuta per il suo software di riconoscimento facciale, che ha causato a lungo polemiche.

L’uso di questa tecnologia nella polizia e nella sicurezza interna Molto diffuso in tutta la Cina, ma soprattutto nella regione occidentale del XinjiangSecondo il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, fino a 2 milioni di uiguri e altre minoranze etniche musulmane sarebbero stati rinchiusi nei campi di concentramento.
Pechino afferma che i campi sono centri di formazione professionale che aiutano a deradicalizzare i cittadini. Ma gli uiguri in esilio hanno descritto la repressione come «genocidio culturale» Con gli ex detenuti che dicevano di esserlo Indottrinamento e maltrattamento di loro.
Huawei cinese fa marcia indietro dopo aver depositato un brevetto per identificare i volti uiguri
All’inizio di quest’anno, IPVM, un gruppo indipendente che monitora la tecnologia di videosorveglianza, Egli ha detto Quel SenseTime è menzionato in una domanda di brevetto nel luglio 2019, che suggeriva Che potesse identificare le persone per etnia, in particolare «uiguri» come una possibilità.
La scoperta è l’ultima di una serie di scoperte che mettono in discussione le pratiche di riconoscimento facciale dei giganti tecnologici cinesi, tra cui Alì Babà (Baba) e Huawei.

In una dichiarazione rilasciata all’epoca, SenseTime ha dichiarato alla CNN Business che il riferimento agli uiguri era «sfortunato», aggiungendo che si trattava di «uno degli esempi in-app destinati a illustrare i tratti che l’algoritmo riconosce».

READ  La Gran Bretagna dovrebbe allentare le regole sui visti a causa della carenza di camionisti

«Non è stato progettato o inteso in alcun modo per discriminare i nostri valori», ha detto un portavoce. «Aggiorneremo il brevetto alla prossima occasione disponibile.»

Uno schermo mostra una dimostrazione del sistema di identificazione di pedoni e veicoli SenseTime SenseVideo presso lo showroom dell'azienda a Pechino nel 2018.

Recentemente in un prospetto di investimento, SenseTime ha affermato che le sue «precedenti vendite ai clienti nello Xinjiang erano conformi» alle leggi cinesi e che il reddito derivante da tali vendite è stato inferiore all’1% negli ultimi tre anni.

La società aveva pianificato di fissare un prezzo delle azioni tra 3,85 e 3,99 dollari di Hong Kong, ovvero circa 50 centesimi per azione, secondo Tenere le scorte. Ciò porterebbe la sua valutazione a circa $ 17 miliardi alla fine dell’intervallo.

SenseTime avrebbe dovuto iniziare a fare trading a Hong Kong venerdì 17 dicembre.

– Brian Fong e Ben Westcott hanno contribuito a questo rapporto.