enero 18, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

S.Africa afferma che i vaccini, le infezioni precedenti aiutano a moderare i casi di COVID

  • Il Sudafrica ha registrato infezioni giornaliere record questa settimana
  • La quarta onda è pilotata da una variabile Omicron
  • Leggero aumento dei decessi legati al COVID-19
  • Mortalità principalmente nei non vaccinati, non completamente vaccinati

JOHANNESBURG (Reuters) – Il ministro della Sanità del Sudafrica ha dichiarato venerdì che il governo ritiene che i vaccini e i precedenti alti livelli di infezione da COVID-19 stiano aiutando a mantenere la malattia più mite in un’ondata guidata dalla variabile omicron.

Ci sono stati primi resoconti aneddotici che suggerivano che l’Omicron causa malattie meno gravi rispetto alle varianti precedenti in Sud Africa, ma gli scienziati dicono che è troppo presto per trarre conclusioni definitive. Per saperne di più

Il paese ha registrato un numero record di infezioni giornaliere all’inizio di questa settimana. Per saperne di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

«Pensiamo che potrebbe non essere necessariamente che Omicron sia meno virulento, ma … la copertura vaccinale (e) … l’immunità naturale delle persone che sono state precedentemente in contatto con il virus aggiunge anche protezione», il ministro della Salute Jo Bhalla detto in conferenza stampa. «Ecco perché stiamo assistendo a una malattia lieve».

Il Sudafrica ha somministrato al 44% della sua popolazione adulta almeno una dose del vaccino COVID-19, più di molti paesi africani ma molto al di sotto dell’obiettivo di fine anno del governo. Ma tra coloro che hanno più di 50 anni, i livelli di copertura vaccinale sono superiori al 60%.

Rivolgendosi alla stessa conferenza stampa, Michelle Grom del National Institute of Infectious Diseases (NICD) ha affermato che c’è stato un aumento dei ricoveri e dei decessi per Covid-19.

Groom, che dirige la divisione di sanità pubblica, sorveglianza e NICD presso l’Istituto nazionale per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha detto in risposta.

Lo specialista di salute pubblica presso l’Istituto nazionale per il controllo e la prevenzione delle malattie, Wasilah Jsat, ha stimato il numero di decessi correlati a COVID-19 che si sono verificati negli ospedali da metà novembre, più della metà delle persone decedute aveva comorbidità o tendeva a vecchiaia e «una parte ragionevole di loro fu accettata per altre cause e morì per altre cause».

Ha detto che i dati sulla vaccinazione su coloro che sono morti non erano completi, ma dalle informazioni auto-segnalate sembra che il 93% dei decessi fosse tra individui non vaccinati o non completamente vaccinati. Ha aggiunto che il 3,5% dei deceduti era stato vaccinato più di cinque o sei mesi fa.

Pahla ha affermato che le prime indicazioni erano che le infezioni potrebbero aver raggiunto il picco nella provincia più popolosa del Gauteng, dove i casi inizialmente sono aumentati.

Ha aggiunto che la prossima settimana il Ministero della Salute presenterà un rapporto al Consiglio nazionale per la leadership sul coronavirus sull’opportunità di modificare le restrizioni relative al COVID-19.

Il presidente Cyril Ramaphosa, che domenica è risultato positivo al COVID-19, sta facendo buoni progressi nel suo recupero da COVID-19 continuando a ricevere cure per sintomi lievi, ha affermato la presidenza venerdì.

READ  Tropical Storm Watches emessi per le Piccole Antille, Porto Rico; È probabile che il sistema diventi 'unico' | The Weather Channel - Articoli da The Weather Channel

Ramaphosa ha ricevuto il Johnson & Johnson Award (JNJ.N) Vaccino monodose a febbraio. Per saperne di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Segnalazione di Alexander Winning; Montaggio di Christopher Cushing e Giles Elgood

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.