diciembre 9, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Riuscirà Andrew Forrest di Fortescue, imprenditore del minerale di ferro, a salvare il pianeta?

Il design del gruppo, fino ad ora tenuto segreto, ha recentemente ottenuto la protezione brevettuale provvisoria.

Questa esplosione di innovazione – e il ritmo di miglioramento in Fortescue e altrove – è uno dei tanti fattori alla base dell’ottimismo del dottor Forrest. Crede che Fortescue possa trarre vantaggio dalle tecnologie che sono diminuite di prezzo (intorno al solare e alle batterie, ad esempio) mentre guida lo sviluppo verde più velocemente, costruendo attrezzature che l’azienda può testare e utilizzare nelle proprie operazioni.

«Andrew ha tre cose da fare per lui», ha detto Malcolm Turnbull, un ex primo ministro australiano che conosce il dottor Forrest da 25 anni e che di recente ha collaborato con lui per sostenere l’idrogeno verde. «In primo luogo, è impegnato con passione nella trasformazione dell’energia. In secondo luogo, ha enormi risorse finanziarie. Più di poche persone possono spuntare quelle caselle, ma la terza casella è che è il fondatore e presidente di una società che ha ingegneria e costruzione in il suo DNA”.

Il dottor Forrest ha studiato commercio all’università e ha lavorato come agente di cambio negli anni ’80, ma alla Fortescue ha dato la priorità alle cose innovative, dai nastri trasportatori coperti ai camion a guida autonoma. Allo stesso modo, da quando ha fondato Fortescue Future Industries, una sussidiaria che finanzia il 10 percento dei profitti della società madre, il Dr. Forrest ha impiegato dozzine di scienziati e ha investito nei loro progetti.

L’acciaio verde, interamente forgiato da energia rinnovabile, è il colpo di luna di Fortescue.

«Sarà un mercato in cui il vincitore prende tutto», ha affermato Sol Griffiths, un elettricista (e collega di MacArthur) che ha iniziato la sua carriera in un’acciaieria australiana. «Non puoi spendere abbastanza nella corsa per avere il tuo primo corso di elettrochimica verso l’acciaio.»

READ  Non perdere la "prima serata" per la pioggia di meteoriti di Pershawian

Ma l’espansione non è l’unico problema lì; È la sfida con tutto ciò che il dottor Forrest sta cercando di raggiungere, incluso l’ostacolo più urgente di Fortescue: i trasporti. La metà delle emissioni dell’azienda proviene dalla sua flotta che consuma gasolio.

In un gigantesco garage in una zona industriale chiamata Hazelmere vicino all’aeroporto di Perth, circa 100 esperti di motori e potenza stanno cercando di eliminare tutto quel carbonio trasformando una società mineraria in una versione pulita e verde di Caterpillar o John Deere.

Quando ho visitato, il Dr. Forrest ha chiesto ad alcuni nuovi dipendenti e persone che lavorano con la sua organizzazione di beneficenza, la Fondazione Mindero, di partecipare. Tutti erano particolarmente entusiasti di vedere la stessa cosa: il camioncino alimentato a idrogeno. Quando ho guidato sotto il sole di mezzogiorno, in blu e bianco, sembrava molto pulito ma imponente come qualsiasi altro camion, con alcune modifiche.