mayo 23, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Rafa Nadal raggiunge la sesta finale degli Australian Open dopo aver sconfitto l’italiano Matteo Berrettini

Pochi giorni dopo un’estenuante battaglia in cinque set con Denis Shapovalov, il 35enne Nadal si è ripreso magnificamente per la partita del venerdì mattina con Matteo Berrettini.

Il numero 6 del mondo è corso a due set di vantaggio, prima che l’atletico italiano si rimettesse in gioco.

Ma il 20 volte vincitore del Grande Slam ha mostrato la sua esperienza per respingere qualsiasi rimonta e vincere il quarto set, suggellando una vittoria per 6-3 6-2 3-6 6-3.

Proprio l’anno scorso Nadal temeva che un problema al piede potesse potenzialmente mettere fine alla sua prestigiosa carriera, ma ora ha la possibilità di vincere il 21esimo titolo del Grande Slam da record al suo ritorno.

Dopo la vittoria, Nadal ha elogiato il suo avversario per averlo spinto al limite.

«Ho iniziato la partita giocando alla grande, i primi due set sono stati uno dei migliori da molto tempo.

«So quanto è bravo Matteo. Nel terzo sapevo che a un certo punto sarebbe andato a prendere i tiri. Penso di non aver fatto una buona partita con il mio servizio ma ha giocato dei bei tiri.

«Allora dobbiamo soffrire e dobbiamo lottare. Questo è l’unico modo per essere dove sono oggi. Significa molto per me essere di nuovo in finale qui».

La coppia ha giocato sotto il tetto dell’arena Rod Laver, con temporali intorno a Melbourne che hanno creato un’atmosfera tesa prima della partita.

Sembrava mettere a dura prova Berrettini, che ha iniziato la sua terza semifinale del Grande Slam pieno di nervi.

La forza naturale dell’italiano rende il suo diritto uno dei più temuti della partita, ma Nadal aveva abbastanza esperienza per sfruttare il suo rovescio più debole nei primi due set.

READ  L'Italia semplifica le regole di isolamento nei contatti Covit-19

Il 25enne ha finalmente trovato un po’ di successo nel terzo set, riuscendo a portare Nadal fuori dalla sua zona di comfort con alcuni feroci dritti.

Nadal ha iniziato a stancarsi nel quarto set, ma lo spagnolo è comunque riuscito a vincere alcuni rally cruciali ea resistere per la vittoria.

Significa che Berrettini deve ancora vincere contro una delle prime 10 teste di serie della sua carriera.

Nel frattempo, l’apparizione di Nadal in finale gli dà la possibilità di vincere un secondo Australian Open, dopo la sua vittoria nel 2009.

Interrogato, lo spagnolo sembrava rilassato per la pressione di un 21esimo titolo del Grande Slam ed era semplicemente grato per l’opportunità di giocare di nuovo.

«Per me è tutto incentrato sugli Australian Open più di ogni altra cosa. È un evento straordinario. Sono stato sfortunato con alcuni infortuni. Ci sono stato vicino un paio di volte. Non ho mai pensato a un’altra possibilità nel 2022».

Nadal affronterà Stefanos Tsitsipas (4) o Daniil Medvedev (2) nella finale di domenica.

LEGGI DI PIÙ: Rafa Nadal ammette di voler continuare a giocare «il più a lungo possibile» dopo gli Australian Open