enero 22, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Queste erano le città più costose del mondo in cui vivere nel 2021, secondo un nuovo rapporto

In tutto il mondo, l’elevata inflazione e i problemi della catena di approvvigionamento stanno facendo salire i prezzi e esercitando una maggiore pressione sui nostri conti bancari.

Ma è probabile che il malessere sia maggiore a Tel Aviv, Parigi, Singapore, Zurigo e Hong Kong, le cinque città più costose in cui vivere, secondo il Global Cost of Living Report dell’Economist Intelligence Unit.

La città israeliana è salita di cinque posizioni rispetto allo scorso anno per conquistare il primo posto, trainata in gran parte dall’apprezzamento della sua valuta e dai prezzi elevati di quasi un decimo dei beni della città.

Parigi, la città più costosa del 2020, si è classificata al secondo posto quest’anno insieme a Singapore, con Zurigo e Hong Kong rispettivamente al quarto e quinto posto.

La maggior parte delle città statunitensi è scivolata in classifica quest’anno dopo che il governo ha pompato denaro nell’economia come parte della sua risposta al COVID-19.

Il Global Cost of Living Survey mette l’inflazione dei prezzi al 3,5%, che si dice sia il tasso più veloce registrato negli ultimi cinque anni.

Questo calcolo esclude Caracas, Damasco, Buenos Aires e Teheran, che soffre di iperinflazione.

Altrove, le città più economiche in cui vivere sono in gran parte in Africa, Medio Oriente e parti dell’Asia con Damasco che mantiene il suo posto come il posto più economico al mondo in cui vivere dall’anno scorso.

Per saperne di più su questa storia, guarda il video nel lettore multimediale.