septiembre 17, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Provincetown ha un nuovo mandato per la maschera per interni a causa del cluster COVID-19

Il comitato di selezione di Provincetown ha votato all’unanimità per attivare un mandato di emergenza per le mascherine per interni – con effetto immediato nella cittadina del Massachusetts – sulla scia del cluster COVID-19 di centinaia di casi positivi associati. Con l’Assessorato alla Salute di Provincetown domenica sera. Il 19 luglio, i funzionari di Provincetown hanno emesso un avviso di mascheratura che richiedeva alle persone di indossare maschere in casa quando non è possibile raggiungere il distanziamento sociale e, durante la riunione di emergenza, il Consiglio di amministrazione e il Consiglio della sanità hanno anche votato per concedere ulteriore autorità al City Manager Alex Morse. Sabato, Morse ha condiviso tramite Facebook che il Dipartimento di sanità pubblica del Massachusetts ha riferito che almeno 430 casi confermati di COVID-19 sono collegati al cluster di Provincetown. Di questi casi, 342 sono residenti nel Massachusetts e 153 sono residenti a Provincetown. Il resto di coloro che sono risultati positivi si trovano in altri stati e nel suo precedente aggiornamento mercoledì scorso, Morse ha affermato che almeno 256 casi confermati di coronavirus sono collegati al cluster, e durante la riunione di emergenza di domenica, Morse ha affermato che il Dipartimento della Pubblica Istruzione La sanità ha concesso una proroga al quotidiano. Test PCR di Fallon e somministrazione giornaliera dei vaccini COVID-19 a partire dal 14 luglio. Queste misure avrebbero dovuto durare fino a venerdì 30 luglio e sono state prorogate di due settimane fino al 13 agosto. Ha iniziato a vedere un calo del suo tasso positivo giornaliero e la città ha ripreso gli sforzi di monitoraggio delle acque reflue. Il tasso di positività è sceso al 9% da un picco del 15% e l’aggiornamento Morse di sabato è arrivato un giorno dopo che DPH ha confermato la scoperta di una variante delta COVID-19 nella coorte di Provincetown. Tra i residenti del Massachusetts, i sintomi sono risultati predominanti (71%) con il 69% degli individui affetti che hanno riferito di essere stati completamente vaccinati contro il COVID-19. “Le persone non vaccinate erano probabilmente molto più rare, infatti, di quelle che erano state vaccinate, tuttavia, rappresentando un terzo delle infezioni”, ha affermato il dottor Shera Doron, epidemiologo ospedaliero presso il Tufts Medical Center di Boston. il virus delta COVID-19 tra le migliaia di persone che hanno visitato Provincetown.” Se accadrà un giorno, accadrà lì con locali notturni affollati, un fine settimana piovoso con molto tempo al chiuso e, a quanto pare, molto spettacolo, ” ha detto Doron. di persone non vaccinate. A parte tre ricoveri – due nello stato e uno fuori dallo stato – legati al gruppo di Provincetown, i sintomi sono noti per essere lievi e senza complicazioni, e il gruppo arriva mentre le discussioni continuano nel corso se le vaccinazioni di richiamo COVID-19 sono necessarie Esattamente le persone che sono state vaccinate negli Stati Uniti Poiché la stragrande maggioranza delle eruzioni cutanee è lieve e poiché i dati non indicano che l’immunità diminuisce nel tempo, Doron afferma che i richiami non sono necessari a questa volta.” Era un raffreddore o l’influenza, quindi questo giustifica andare in giro e dare a tutti un altro giro di iniezioni mentre il resto del mondo non ha fatto il primo colpo? Doron afferma che è importante che le persone in tutto il mondo siano vaccinate contro il COVID-19 per aiutare a porre fine alle varianti mutate.

READ  Potrebbe esserci un lato oscuro nell'obbligo di vaccinazione, secondo i risultati del sondaggio نتائج

Il consiglio di amministrazione di Provincetown ha votato all’unanimità per attivare il mandato di emergenza per le mascherine per interni – con effetto immediato nella città del Massachusetts – sulla scia del cluster COVID-19 di centinaia di casi positivi associati.

La commissione giudicatrice ha votato durante una riunione di emergenza congiunta con il consiglio sanitario di Provincetown domenica sera.

il 19 luglio I funzionari di Provincetown hanno rilasciato un consulente per la maschera mask che ha chiesto alle persone di indossare maschere in casa quando non è possibile raggiungere il distanziamento sociale.

Durante la riunione di emergenza, anche il Consiglio di amministrazione e il Consiglio della sanità hanno votato per conferire ulteriore autorità al City Manager Alex Morse.

in un. Sabato, Condividi il codice Morse su Facebook che il Dipartimento della sanità pubblica del Massachusetts ha riferito che almeno 430 casi confermati di COVID-19 sono collegati al cluster di Provincetown. Di questi casi, 342 sono residenti nel Massachusetts e 153 sono residenti a Provincetown. Il resto di coloro che sono risultati positivi risiede in altri paesi.

Nel suo precedente aggiornamento mercoledì scorso, Morse ha affermato che almeno 256 casi confermati di coronavirus sono collegati al raduno.

Questo contenuto è importato da Twitter. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni sul loro sito web.

Durante la riunione di emergenza di domenica, Morse ha affermato che il Dipartimento della sanità pubblica ha concesso un’estensione dei test PCR giornalieri di Fallon e della somministrazione quotidiana dei vaccini COVID-19 a partire dal 14 luglio. Per due settimane fino al 13 agosto.

READ  La NASA torna su Venere per scoprire come si è trasformata in una landa desolata tossica e se un tempo il pianeta fosse abitabile.

Morse ha notato, tuttavia, che Provincetown stava iniziando a vedere un calo del suo tasso positivo giornaliero e la città ha ripreso gli sforzi di monitoraggio delle acque reflue. Il tasso di positività è sceso al 9% dal tasso di picco del 15%.

L’aggiornamento di Morse di sabato è arrivato un giorno dopo che il Dipartimento di sanità pubblica lo ha confermato La variante delta COVID-19 rilevata nel cluster di Provincetowntown.

Secondo Morse, i casi correlati ai cluster tra i residenti del Massachusetts sono risultati per lo più asintomatici (71%) con il 69% degli individui affetti che hanno riferito di essere completamente vaccinati contro COVID-19.

“Non vaccinati, erano probabilmente molto più rari, infatti, che vaccinati, tuttavia, costituiscono un terzo delle infezioni”, ha affermato la dott.ssa Shera Doron, epidemiologa ospedaliera presso il Tufts Medical Center di Boston.

Doron afferma che le persone non vaccinate probabilmente hanno causato la diffusione del virus delta COVID-19 tra le migliaia di persone che hanno visitato Provincetown.

“Se mai accadrà, accadrà lì con locali notturni affollati, fine settimana piovosi con molto tempo al chiuso e apparentemente molte persone non vaccinate che si presentano”, ha detto Doron.

A parte tre ricoveri ospedalieri – due nello stato e uno fuori dallo stato – collegati al cluster di Provincetown, ha detto Morse, i sintomi sono noti per essere lievi e senza complicazioni.

Il gruppo arriva mentre continuano le discussioni sulla necessità di vaccinazioni di richiamo COVID-19 per le persone completamente vaccinate negli Stati Uniti. Poiché la stragrande maggioranza degli sfoghi è lieve e i dati non hanno indicato che l’immunità diminuisca nel tempo, Doron afferma che i booster non sono necessari in questo momento.

READ  Un visitatore celeste condannato potrebbe essere un pezzo di una cometa preistorica

“Se si tratta di un’infezione lieve, di un raffreddore o di un’influenza, questo giustifica l’andare a fare a tutti un altro giro di iniezioni mentre il resto del mondo non ha ricevuto il primo vaccino?” disse Doron.

Doron afferma che è importante che le persone in tutto il mondo siano vaccinate contro il COVID-19 per aiutare a porre fine alle varianti in evoluzione.

Casi, ricoveri e decessi di COVID-19 del Massachusetts

Vaccinazione anticipata in Massachusetts