septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Perché Steve Martin, Selena Gomez e Martin Short lavorano insieme? È un mistero.

prendi la commedia da Steve Martin e Martin Short Di solito è una proposta semplice: basta mettere insieme i due. Anche se hanno ripensato ai loro anni di amicizia e collaborazione in una video intervista all’inizio di quest’estate, non hanno potuto impedire loro di cadere in un ritmo familiare di suspense e affetto reciproco.

Quando Martin è caduto in un momento di auto-riflessione – “Se solo potessi parlare di me stesso per un secondo”, si è vantato – ha visto il suo partner sullo schermo l’apertura che gli era stata data.

Short si è subito intromesso: “Non lo saprei in nessun altro modo”.

Pochi istanti dopo, Short ha fornito una panoramica del proprio lavoro – ha detto: “Durante la mia carriera, ho preso in giro il narcisismo” – ed era tempo di una risposta.

Martin ha risposto: “Tranne te, questa non è satira”.

Possono fare questo tipo di risposta mentre dormono. Ma cosa accadrebbe se portassi questi artisti stagionati fuori dalla loro zona di comfort e li mettessi in una serie TV che interpretano lo showman stridulo e slavato? E se si unissero a un terzo attore che non è in alcun modo un membro del loro gruppo demografico, come, ad esempio, Selena Gomez? E se la serie non fosse solo uno spettacolo verbale sulla vita a New York, ma anche un mistero di omicidio?

Questa è un’ipotesi improbabile ma stranamente efficace “Solo omicidio nell’edificio” Che debutterà martedì su Hulu. La serie, in cui Gomez, Short e Martin interpretano residenti non corrispondenti di un edificio di belle arti, uniti dalla morte di un vicino, è una storia comica che ispira anche un’altra domanda fondamentale: come è nata questa serie?

La risposta si è rivelata non essere un algoritmo informatico o un bersaglio per le freccette, ma un processo di sviluppo che è continuato per diversi anni. Il risultato finale è una serie che ha riportato Gomez, l’attrice e cantante pop, in televisione nel suo primo programma scritto dal suo debutto nei primi anni 2000. In “I maghi di Waverly Place” Martin è stato scelto per il suo primo ruolo televisivo ininterrotto.

La realizzazione di Only Building Murders è stato un processo di scoperta per ciascuno dei tre potenziali clienti, con uno che ha mostrato a Short e Martin che la loro elaborata routine accoglie nuovi trucchi e nuovi compagni di squadra, e anche che Gomez può mantenere le proprie abilità con le sue due superstar veterane.

Come ha spiegato Gomez in un’intervista telefonica separata, esibirsi insieme a Short e Martin è stato un compito comprensibilmente intimidatorio. “Non sanno cosa aspettarsi da un 29enne, non sanno molto di me”, ha detto. “Ci stavamo conoscendo.”

Ma è arrivata con una sensibilità ironica e un vero entusiasmo per il genere criminale e, come il suo personaggio, ha stretto un rapporto straordinario con i suoi partner.

READ  Il trucco facile di Ray Drummond per una deliziosa ricetta di maccheroni e formaggio

“Nella vita reale, se incontrassi due uomini più anziani che stavano lavorando su puzzle, li legherei esattamente allo stesso modo”, ha detto.

Il tema principale della serie è quello che Martin ha coltivato per molti anni. Ha detto di averlo creato a una festa il cui ospite gli ha suggerito di scrivere qualcosa per altri tre ospiti che ha descritto solo come “i vecchi attori di Broadway”.

Come ricorda Martin: “L’idea è venuta quasi subito, che abitassero in un edificio e fossero tutti interessati al crimine. Ma non avevano l’energia per andare in centro, quindi stavano solo commettendo omicidi nell’edificio”.

Martin, ora 76, è un eclettico culturale che include la sua produzione Tassae Spettacoli di Broadway e musica banjo. (Divulgazione completa: ha anche realizzato una trama per un mio libro che è stato pubblicato nel 2018.) Nella sua versione, non era interessato a fare la serie da solo fino a quando il 71enne Short ha suggerito di poterci lavorare insieme .

“Marty ha detto: ‘Sai, sei vecchio, possiamo farcela'”, ha detto Martin.

Ma il corso effettivo dell’accoppiamento nello spettacolo era molto più dettagliato. Per un certo periodo, Martin è stato attirato da produttori televisivi come Dan Fogelman, creatore di spettacoli come il pilastro della NBC “This Is Us”.

Quando Fogelman e il suo partner di produzione, Jes Rosenthal, sono arrivati ​​per un pranzo con Martin due anni fa, speravano in un incontro indimenticabile con uno degli eroi della commedia, ma si aspettavano pochi risultati tangibili.

“Non credo che Steve stia scappando da qualche parte, quale macchina posso costruire per me stesso?” ha detto Fogelman. “Sta pensando: ‘Quale idea trovo divertente o interessante?'” “Allora potrebbe volerci qualcuno che lo spinga a farlo da solo.”

Ma Martin ha detto di aver notato che era angosciato nello scoprire che una produzione on-camera era tornata nel settore “è complicato,” La commedia romantica del 2009 Nancy Meyers con Meryl Streep e Alec Baldwin.

Quando il film fu finito, Martin disse: “Non avevo nostalgia di tornare al film, in pratica. Mi sentivo nostalgico di lavorare con le persone”. Recitare e talvolta offrire idee per storie e dialoghi per qualcosa di cui qualcun altro era responsabile, ha detto, era “il livello perfetto di contributo senza essere tutta la tua vita”.

Verso la fine dell’incontro a pranzo con Fogelman e Rosenthal, Martin ha offerto volontariamente la sua idea per quello che sarebbe diventato il “Solo edificio omicidi”. Dopo alcune lusinghe, ha indicato che potrebbe apparire in esso se si fosse presentato anche per i cortometraggi.

Sebbene lui e Martin siano ora amici inseparabili, Short aveva ancora vividi ricordi di sentirsi inferiore quando si incontrarono in Western Satire nel 1986. “Tre amici!”

READ  Rod Dogg su Demi Lovato esce come non duo

“Ero un amico a buon mercato”, ha detto Short, che è apparso al fianco di Martin e Chevy Chase nel suo primo ruolo cinematografico. “Tipo, Carrot Top è passato, e ora da chi andiamo?”

Nonostante il suo curriculum comprendesse spettacoli su “SCTV” e “Saturday Night Live”, Short ha detto di aver sorpreso Martin. “Per le prime due settimane, ho dovuto imitare me stesso rilassandomi”, ha detto. Ma durante le riprese, ha detto: “Abbiamo riso molto e giocato molto a Scarabeo”.

Trentacinque anni dopo, la serie Hulu li ha ritratti come Charles (Martin), l’attore vagamente famoso del lungo dramma televisivo poliziesco, e Oliver (breve), un regista di Broadway un tempo hot che ancora desidera un’altra ripresa nel cerchio la luce .

Jon Hoffman, presentatore di “Only Murders in the Building” e co-creatore della serie, ha affermato che il nucleo dello spettacolo non era l’era degli attori principali, ma l’idea di “tre persone solitarie che trovano un senso di connessione. ” Riferendosi al suo precedente lavoro nella commedia di Netflix “Grace and Frankie”, Hoffman ha detto: “C’era davvero molto sull’invecchiamento e sui problemi intorno a questo. Ho detto molto consapevolmente, non voglio farlo di nuovo”.

Tuttavia, quando Hoffman e i suoi colleghi hanno abbozzato il nuovo spettacolo, erano cauti nel rendere i tre personaggi principali troppo simili. Ricordando quelle conversazioni, Hoffman disse: “Non vogliamo un alieno nel loro mondo? La cosa che non ci aspettiamo, non ha senso?”

La loro soluzione è stata quella di convincere Charles e Oliver a stringere una difficile alleanza con un terzo personaggio, Mabel: una giovane donna cinica che non parla bene di come sia riuscita a vivere nel loro edificio o del motivo per cui è così interessata al crimine centrale. della storia. Fogelman ha detto che Gomez era un archetipo che i produttori hanno usato mentre abbozzavano il personaggio – e in seguito hanno appreso, con loro sorpresa, che era effettivamente interessata al ruolo.

Gomez, un fan di thriller psicologici e Partecipa al CrimeconUn incontro nella vita reale dedicato alla risoluzione di problemi freddi, ha detto di sentire una certa affinità con Mabel. “Io non sono scuro”, ha detto. Ci pensò su e aggiunse: “In realtà, sai, forse lo sono. Ma non sono così severo come lei”.

C’era una certa trepidazione nel programma della prima lettura dello show, che si è tenuto in videoconferenza ed è stata la prima volta che le sue tre star si sono esibite insieme. “Ci sono state telefonate tra me e Steve e Marty e Dan”, ha detto Hoffman alla fine. “Eravamo solo pazzi per Selena.”

Gomez era il produttore esecutivo del teen drama su Netflix “13 motivi” E una selezione del programma di cucina HBO Max “Selina + Chef”; La sua filmografia include il thriller Harmony Korine “Studenti che fanno le vacanze di primavera” Una commedia sugli zombi di Jim Jarmusch “I morti non muoiono”. Tuttavia, ha affermato che si aspettava che lavorare “solo sugli omicidi dell’edificio” avrebbe presentato le sue sfide.

READ  I capelli di Kurt Cobain sono stati venduti all'asta per oltre $ 14.000

“Si può dire che nel primo episodio mi sento un po’ timida”, ha detto. “Puoi anche vedere durante tutta la stagione quanto sono diventato più a mio agio e rilassato”.

Gomez ha detto che la serie è stata girata a New York lo scorso inverno e primavera, e ha imparato a smettere di venerare Short e Martin come uno statista più grande e ad aprirsi a loro in modi umani quotidiani.

“Sono come i miei zii pazzi”, ha detto. “Sono stati bravissimi a dare consigli, anche solo sulla mia vita personale. Facevo loro tutte le domande che le ragazze fanno, tipo, ‘Allora, quando vi siete innamorati per la prima volta?’ Chiedevo loro dei ragazzi e degli appuntamenti . Direbbero: “Okay! ‘Assicurati che sia carino.’ Erano così carini.

Sia Short che Martin hanno elogiato Gomez per le sue doti comiche e la capacità di ridurre a misura i suoi personaggi divertenti e personali.

Confronta la dinamica con La famosa scena dello spuntino di Katz da “Harry ti presento Sally…”, consegnato da un osservatore interpretato da Estelle Rayner.

“Ci può essere una scena per due”, ha detto, “ma le risate arrivano quando ti mescoli con una terza persona che guarda dentro”. “Selina può davvero farlo. Ha questo atteggiamento, tipo, ‘Siete due bambini?”

Nel frattempo, Short e Martin si ritrovano a trascorrere più tempo insieme mentre preparano lo spettacolo, sul set e durante i viaggi a casa, condividendo un giro in macchina e scambiando pettegolezzi. “Era durante il Covid, quindi non avevamo opzioni”, ha detto Short.

“Eravamo nella bolla l’uno dell’altro”, ha aggiunto Martin.

Dato lo straordinario salto che “Only Murders in the Building” rappresenta per ciascuna delle sue star, stanno tutti cercando di trovare il giusto equilibrio tra la cura del suo successo e l’agire incurante delle sue prospettive.

Martin ha citato un detto attribuito al suo amico e collega attore Richard E. Grant, che diceva: “Metti il ​​tuo cuore e la tua anima in qualcosa, i tuoi sogni, le tue grandi speranze. Poi ti rendi conto che è solo un altro titolo sullo scaffale”.

Quando Short lo sentì, non riuscì a trattenersi. “Questa è un’idea ottimista”, ha detto sarcasticamente. “Sai cos’altro accadrà alla fine? Ridi, ami i tuoi figli, hai un ictus e muori”.

Martin ha adottato un tono di esagerata grandiosità quando ha risposto: “Prego”.