enero 28, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Perché il capo della SEC Gary Gensler sta diventando più duro a Wall Street: NPR

Il presidente della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, Gary Gensler, testimonia davanti al Comitato bancario del Senato il 14 settembre a Washington, D.C. Gensler ha discusso il suo approccio al lavoro in una recente intervista con NPR.

Bill Clark/Paul/Getty Images


Nascondi didascalia

Cambio didascalia

Bill Clark/Paul/Getty Images

Il presidente della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, Gary Gensler, testimonia davanti al Comitato bancario del Senato il 14 settembre a Washington, D.C. Gensler ha discusso il suo approccio al lavoro in una recente intervista con NPR.

Bill Clark/Paul/Getty Images

Nel suo nuovo lavoro come capo poliziotto di Wall Street, Gary Gensler pensa spesso a uno degli aforismi preferiti di suo nonno.

«I numeri non mentono, ma i bugiardi certamente possono pensare», ha detto Gensler a NPR in una recente intervista, osservando che suo nonno è emigrato negli Stati Uniti dalla Lituania all’età di 17 anni.

Il presidente della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha sentito per la prima volta questo detto da bambino che cresceva a Baltimora.

E sebbene non conoscesse molto bene suo nonno, Quel detto è diventato una sorta di principio guida poiché promette un approccio più forte e più solido alla supervisione in un momento critico per i mercati.

Durante la pandemia, milioni di investitori dilettanti hanno iniziato a fare trading di azioni per la prima volta, grazie Per app come Robinhood.

Si sono uniti sul social network Reddit per aumentare il prezzo di «meme di scorta, incluso GameStop. Hanno abbracciato le criptovalute moderne e gli investimenti come le SPAC, che sono diventate un modo popolare per le aziende private di aggirare le tradizionali offerte pubbliche iniziali.

Le persone aspettano in fila per le magliette in uno stand pop-up per l’intermediazione online Robinhood lungo Wall Street a New York City il 29 luglio, il giorno in cui la società è quotata sui mercati azionari. Milioni di investitori dilettanti acquistano azioni tramite app come Robinhood.

Spencer Platt/Getty Images


Nascondi didascalia

Cambio didascalia

Spencer Platt/Getty Images

Ciò preoccupa Gensler, che afferma che questi investitori dilettanti potrebbero non essere adeguatamente protetti.

«La transazione o il principio di base dei nostri mercati dei capitali è che gli investitori dovrebbero avere accesso a informazioni complete ed eque», ha affermato Gensler. In secondo luogo, è protetto da frodi e manipolazioni.

Sotto la sua guida, l’agenzia ha avviato una serie di indagini di alto profilo, inclusa una su un accordo SPAC pianificato che coinvolge il progetto sui social media dell’ex presidente Trump.

E Gensler si sta facendo strada da molto tempo ordine del giorno. Mercoledì, la Securities and Exchange Commission ha svelato diverse proposte, comprese le potenziali restrizioni su come i dirigenti possono scambiare le azioni delle loro società e una spinta verso una maggiore informativa sui riacquisti delle società.

C’è molto altro in arrivo, in gran parte relativo al costringere Wall Street a divulgare maggiori informazioni o rafforzare le protezioni per gli investitori ordinari.

La vastità dell’agenda della Securities and Exchange Commission ha sbalordito alcuni degli osservatori di vecchia data di Wall Street.

«Sono stupito, come qualcuno che ha osservato la Securities and Exchange Commission (SEC) per mezzo secolo ormai, che l’agenda sia molto forte e che ci sia molta energia dietro», afferma James Cox, che studia società e diritto dei titoli alla Duke University.

«Penso che Gary Gensler non solo lavori sette giorni su sette, ma penso che lavori 26 ore al giorno», dice.

Mi chiamo Gary Gensler.

Gensler ha anni di esperienza come imprenditore nel suo ruolo attuale.

A differenza di molti dei suoi predecessori, Gensler non è un avvocato di formazione. Dopo aver iniziato la sua carriera in Goldman Sachs, dove ha scalato i ranghi fino a diventare un partner, Gensler ha lavorato per il Tesoro e poi come capo di un altro regolatore, la Commodity Futures Trading Commission.

Ha diretto quell’agenzia in un altro momento cruciale, all’indomani della crisi finanziaria globale del 2008. Gensler ha trascorso la maggior parte del suo tempo alla CFTC implementando nuove regole e regolamenti richiesti dal tentacolare Dodd-Frank Act che imponeva limiti più severi alle attività di Wall Street.

READ  Il biglietto vincente per MEGA MILLIONS è esaurito in Pennsylvania

A Gensler viene attribuito il merito di aver controllato il cosiddetto mercato dei derivati ​​over-the-counter, che si stima valga centinaia di trilioni di dollari. Questi tipi di contratti, negoziati dai dealer anziché dagli exchange, hanno contribuito al crollo nel 2008.

Gensler ha tenuto d’occhio i mercati e la finanza per tutta la vita.

Nel 2018, Gensler è entrato a far parte della MIT Sloan School of Management, dove ha tenuto un corso intitolato «Blockchain e denaroInformazioni sulla tecnologia alla base di Bitcoin e altre criptovalute.

«Mi chiamo Gary Gensler», ha detto quando si è presentato ai suoi studenti durante La sua prima lezione. «Ho passato la mia vita ad attraversare il mondo della finanza, della finanza e delle politiche pubbliche».

Gensler, allora presidente della Commodity Futures Trading Commission, parla con l’allora presidente della Federal Reserve Ben Bernanke e l’allora segretario del Tesoro degli Stati Uniti Jacob Law durante una riunione dei regolatori finanziari il 9 dicembre 2013, al Tesoro di Washington, DC Gensler ha anni di esperienza come regolatore.

Alex Wong/Getty Images


Nascondi didascalia

Cambio didascalia

Alex Wong/Getty Images

Gensler, allora presidente della Commodity Futures Trading Commission, parla con l’allora presidente della Federal Reserve Ben Bernanke e l’allora segretario del Tesoro degli Stati Uniti Jacob Law durante una riunione dei regolatori finanziari il 9 dicembre 2013, al Tesoro di Washington, DC Gensler ha anni di esperienza come regolatore.

Alex Wong/Getty Images

Regole più severe in arrivo per le criptovalute

Di tutti gli elementi sul tavolo di Gensler, forse l’approccio regolamentare pianificato alla criptovaluta tende ad attirare maggiormente l’attenzione.

La lezione di Gensler su Blockchain è diventata popolare tra i curatori di criptovalute che vogliono saperne di più su come funzionano le valute digitali.

Ma determina anche il modo in cui Gensler si avvicina al lavoro.

Le criptovalute sono esplose dall’inizio della pandemia l’anno scorso e oggi decine di milioni di investitori stanno acquistando tutti i tipi di denaro virtuale, inclusi soldi come Dogecoin che sono iniziati come scherzi.

READ  Biden scommette sulla capacità del presidente della Fed Powell di recuperare completamente l'economia statunitense

«I mercati – e la tecnologia – sono in continua evoluzione», ha detto Gensler ai membri del Comitato bancario del Senato durante la sua audizione per la nomina. «Le nostre regole devono cambiare con esso.»

In un’intervista con NPR, Gensler ha affermato che gli investitori in criptovalute meritano «una protezione simile a quella che ti aspetteresti dalla Borsa di New York, dal Nasdaq o da altre sedi di negoziazione».

Gensler ha chiesto al suo staff di considerare come la Securities and Exchange Commission regola le criptovalute e gli scambi su cui vengono scambiate. Nei suoi discorsi e testimonianze al Congresso, ha sostenuto che molte criptovalute sono titoli efficaci e sono quindi soggette alla giurisdizione dell’agenzia.

Wall Street teme il sorpasso

L’approccio aggressivo di Gensler alla regolamentazione ha portato alcuni investitori a temere che gli Stati Uniti potessero restare indietro rispetto ai concorrenti o che le nuove regole potessero soffocare l’innovazione.

Ciò rappresenta una sfida per tutti i regolatori, secondo Edmund Sheng, chief investment officer di BNP Paribas Wealth Management.

Sostiene: «La protezione dei consumatori è generalmente una buona cosa e le normative messe in atto per proteggere i consumatori non sono affatto una cosa negativa». «La domanda è se i governi poi vadano oltre se stessi».

Gensler ha già sentito questa preoccupazione e quando gli è stato chiesto come trovare il giusto equilibrio, Gensler ha invocato il cliché preferito di ogni regolatore.

«È una specie di punto di Riccioli d’oro», dice. «Quel porridge non è né troppo caldo né troppo freddo.»

E mentre sta cercando di ottenere questa ricetta giusta con le nuove regole, Gensler dice che continuerà a dirlo a suo nonno in prima linea.

«Voglio solo sfruttare ogni giorno per vedere cosa possiamo fare per il pubblico americano – per i giovani investitori, per le famiglie che lavorano, per i pensionati lungo la strada», ha detto a NPR. «E poi, si spera, rende i mercati un po’ migliori per la gente comune».