noviembre 30, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Paziente di Boston rimosso dalla lista dei trapianti di cuore perché non vaccinato contro il COVID: rapporto

Genitori di un 31enne che necessita di un trapianto di cuore BostonIl Brigham and Women’s Hospital ha detto che il loro figlio è stato tolto dalla lista dei trapianti perché non era stato vaccinato contro di lui. COVID-19secondo un rapporto.

l’ospedale Lo ha detto alla CBS Boston La sua politica è in linea con altri programmi di trapianto negli Stati Uniti che richiedono il vaccino perché corrisponde ai comportamenti di vita dei candidati. L’obiettivo dell’ospedale è «creare le migliori possibilità di un’operazione di successo e la sopravvivenza del paziente dopo il trapianto», afferma la dichiarazione.

David Ferguson, il padre del paziente DJ Ferguson, ha detto alla stazione che suo figlio era in prima linea per ricevere l’organo, ma che era stato rimosso perché si era rifiutato di prendere il vaccino.

Suo figlio è ancora in ospedale. La famiglia ha elogiato le cure ricevute dal 31enne. Il rapporto non dice perché il 31enne avrebbe bisogno di un trapianto. L’ospedale non ha risposto immediatamente a un’e-mail ore dopo da Fox News.

Carl J. e Ruth Shapiro Cardiovascular Center presso il Brigham and Woman Hospital di Boston. (Photo by Rick Friedman/rickfriedman.com/Corbis via Getty Images)
(Rick Friedman/rickfriedman.com/Corbis tramite Getty Images)

All’inizio di questo mese, Fox News ha riferito di una battaglia legale in Minnesota che ha coinvolto un paziente COVID-19 che era su un respiratore trasferito in una struttura infermieristica del Texas dopo che un giudice ha emesso un ordine restrittivo che impediva all’ospedale di spegnere il dispositivo.

Scott Koener, 55 anni, è morto una settimana dopo essere arrivato in Texas. Fox 9 menzionato Non contiene tutte le sue cartelle cliniche, ma la sua famiglia ha detto che ha contratto il virus intorno ad Halloween e non è stato vaccinato.

Clicca per le ultime informazioni sull’epidemia di coronavirus

Il dottor Arthur Kaplan, capo dell’etica medica presso la Grossman School of Medicine della New York University, ha detto alla CBS Boston che la vaccinazione è necessaria per i trapianti perché il sistema immunitario di un paziente è essenzialmente disattivato.

Scarica l’app FOX News

«L’influenza può ucciderti, un raffreddore può ucciderti e il COVID può ucciderti. Gli organi sono rari e non li consegneremmo a qualcuno che ha poche possibilità di vivere quando altri che sono stati vaccinati hanno maggiori possibilità dopo intervento chirurgico per sopravvivere», ha detto alla stazione.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto