septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Odell Beckham avrebbe avuto successo se Joe Judge fosse stato l’allenatore dei Giants?

La gita in barca il fine settimana prima dei playoff a Green Bay… l’intervista a Lil Wayne che ha fatto incazzare Pat Shurmore… Video della festa a letto con una modella a Parigi.

E la prima bandiera rossa: il brouhaha con Josh Norman.

Tre allenatori dei New York Giants – da Tom Coughlin a Ben McAdoo a Shurmore – non sono stati in grado di domare la bestia all’interno di un giovane leone che non poteva soddisfare la sua ambizione di essere leggendario a New York.

Peccato per tutto Odell Beckham Jr. Avrebbe potuto avere la possibilità di dare un pugno se Joe Judge fosse stato il suo capo allenatore fin dall’inizio.

Nessuno, nemmeno Vince Lombardi o Bill Parcells, potrebbe essere in grado di risolvere il mistero del giovane Beckham, la cui caccia con una sola mano gli ha portato fama così presto e fortuna in seguito.

Mentre i Giants si impegnano in pratiche congiunte con Brown, pongo questa domanda:

Sarà Beckham Still Giant era Judge il suo capo allenatore nel 2014, 2016 o 2018?

Coughlin è stato rimosso per due stagioni dal Super Bowl XLVI quando l’allora general manager Jerry Reese gli ha regalato Beckham, il regista che lui ed Eli Manning avevano tanto desiderato, con la dodicesima scelta per il Draft NFL… su Aaron Donald, Tredicesima scelta. Naturalmente, anche Manning è stato rimosso per due anni dal Super Bowl XLVI e stava per entrare nella sua undicesima stagione.

Il gentile e gentile Coughlin che ha vinto elogi per aver sviluppato relazioni con i giocatori dei Giants era, come tutti gli altri, affascinato dal talento che sperava avrebbe aiutato a portare lui e il quarterback a un terzo campionato. Coughlin e Manning erano a tre stagioni dal loro secondo campionato quando Beckham è andato in WWE con Norman.

READ  BMW PGA Championship: Tommy Fleetwood e Matt Fitzpatrick puntano al titolo di Wentworth | notizie sul golf
Joe Judge e Odell Beckham Jr.
Getty Images AP

Beckham aveva già realizzato la sua famosa cattura lo scorso novembre ed era diventato una star fuori dal comune. Coughlin ha scelto di non rimuovere Beckham dalla partita del 20 dicembre 2015 contro i Panthers in cui il ricevitore e Norman hanno avuto una faida.

“Voglio che vinca la partita di football”, ha detto Coughlin.

Non ha vinto una partita di calcio. Ha perso la possibilità di insegnare una lezione di disciplina a Beckham.

“Deve imparare a un certo punto come gestire alcune cose sul campo”, ha detto Coughlin. “Oggi ha commesso degli errori, ma spero che se ne renda conto e lo superi”.

Parcells ha dato a Lawrence Taylor più corda di chiunque altro, ma c’era un rispetto reciproco che mancava tra il 69enne Coughlin e il 23enne Beckham.

Più tardi, McAdoo era arrabbiato con Beckham per non aver frequentato il piccolo campo e Beckham era apertamente critico nei confronti del crimine di Shurmur e Manning.

La perdita ha colpito così tanto Beckham che era più che pronto a lasciare il luminoso teatro di New York la cui stella si è illuminata.

Dal giorno in cui è stato nominato, era chiaro al giudice capo esecutivo che la monarchia non era riuscita a sbarcare nei primi anni dell’era post-Coughlin.

Bill Belichick non era secondo, ma il modo dei Giants imitava il modo dei Patriots in questo senso: nessuno era al di sopra della squadra, e solo la vittoria era importante.

Quando ho chiesto a Judge il giorno in cui è stato presentato come capo allenatore dei Giants cosa non avrebbe tollerato, ha detto: “Qualsiasi cosa impedisce alla squadra di vincere”.

READ  Qualificazioni NBA 2021 - Pronostici esperti per gioco e primo turno
Odell Beckham Jr.
Odell Beckham Jr.
Getty Images

Il Quest Diagnostics Training Center ora ospita una fabbrica di calcio, dove si aspettano di lavorare e migliorare ogni giorno. È una vera scuola di calcio con allenatori a noleggio perché possono insegnare abbastanza bene da insegnare ai giocatori come fare il miglior panino con burro di arachidi e gelatina.

Il talento simile a Parcells del giudice per capire cosa rende ciascuno dei suoi giocatori ha contribuito ad aumentare la fiducia.

Non è per tutti. Ma il livello di supporto che ha ottenuto dai suoi giganti è stato davvero notevole.

Golden Tate gridò: “Lanciami la palla!” Durante una sconfitta di lunedì sera contro i Buccaneers gli valse il castigo del giudice, e tutti capirono perché.

Beckham si sarebbe attenuto a una politica di tolleranza zero?

Avrebbe comprato il modo in cui Judge Giants ha comprato We Not Me?

Questa è la sua domanda da 90 milioni di dollari.

Belichick, ovviamente, non è per tutti, e anche se all’epoca aveva più skin sul muro rispetto a Judge ora, la grinta della vittoria – anche all’interno di una rigida fabbrica di football – era sufficiente per artisti del calibro di Randy Moss e Corey Dillon (e suonare con Tom Brady è rimasto illeso.) Il giudice voleva creare questo tipo di cultura.

I recenti problemi di infortunio di Beckham hanno dato al gigante della GM Dave Gettleman l’attuale vantaggio nel controverso commercio che ha generato Dexter Lawrence, Jabrill Peppers e Oshane Ximines.

Ciò cambierebbe se un Beckham sano, ora di tre mesi e 29 anni, fosse determinante nell’aiutare Baker Mayfield a portare i Browns al loro primo Super Bowl.

READ  Mint Mobile presenta il Bobby Bonilla Day "finanziariamente irresponsabile"

Avrebbe preso i Falls e li avrebbe portati a casa per Daniel Jones se il giudice fosse stato l’allenatore dei Giants?

Non lo sapremo mai.

sarà il verdetto.