septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Nuove immagini dell’asteroide “osso di cane” rivelano che è davvero strano

Le immagini del telescopio più dettagliate finora dell’asteroide Cleopatra – che prende il nome dall’antica regina egiziana – mostrano la sua strana forma a “osso di cane”, e gli astronomi affermano che i loro studi su di esso potrebbero fornire indizi sul sistema solare.

Le ultime osservazioni dell’asteroide, a più di 125 milioni di miglia dalla Terra nella fascia principale degli asteroidi tra Marte e Giove, hanno permesso agli scienziati di misurare con maggiore precisione la forma e la massa dell’insolita Cleopatra, che si è rivelata circa un terzo più leggera di quella atteso, fornendo indizi sulla sua formazione e formazione.

ha affermato Frank Marches, capo astronomo planetario presso il SETI Institute in California e autore principale di Nuovo studio Cleopatra ha pubblicato questo mese sul Journal of Astronomy and Astrophysics. “Cleopatra e altri asteroidi esotici sono laboratori naturali per sfidare la nostra conoscenza del sistema solare e farci pensare fuori dagli schemi”.

Cleopatra fu scoperta nel 1880 e derivò il suo nome dall’ortografia originale di Cleopatra nell’alfabeto greco. È relativamente grande per un asteroide ed è stato osservato per decenni da telescopi terrestri per determinare la sua orbita attorno al Sole. La sua strana forma è stata confermata dai radar solo circa 10 anni fa.

Ultime immagini dal potente Osservatorio Europeo Meridionale telescopio molto grande Nel nord del Cile, fornisce maggiori dettagli sulla sua forma particolare – con due grandi lobi collegati da uno spesso “collo”, così chiaramente simile a un osso.

Cleopatra è a circa 160 miglia di distanza – le dimensioni del New Jersey – e pesa più di 3.300 trilioni di tonnellate. Ruota circa ogni cinque ore e gli astronomi ipotizzano che se ruotasse molto più velocemente, i suoi lobi potrebbero aprirsi.

READ  Splendida immagine NASA del Galaxy Cluster ACO S 295
Confrontando le dimensioni dell’asteroide Cleopatra con l’Italia settentrionale.Osservatorio Europeo Meridionale

Marche ha detto che la forma insolita di Cleopatra è la prova della sua formazione. “È probabile che sia un asteroide largo, fatto di macerie di materiale ferroso”, ha detto in una e-mail.

I ricercatori ritengono che potrebbe essersi formato dai detriti di una collisione di asteroidi più grande avvenuta miliardi di anni fa.

Un team guidato da Marches ha annunciato nel 2008 che le loro osservazioni mostravano che anche Cleopatra aveva due piccole lune, ciascuna a poche miglia di distanza, e l’aveva chiamata AlexHelios e CleoSelene in onore di due figli di regine egiziane.

Questa immagine elaborata mostra due lune dell’asteroide Cleopatra, al centro, AlexHelios e CleoSelene, che appaiono come piccoli punti bianchi nell’angolo in alto a destra e in basso a sinistra dell’immagine.Osservatorio Europeo Meridionale

Non è insolito che gli asteroidi abbiano lune o formino “sistemi binari” in cui due asteroidi orbitano l’uno attorno all’altro. Marches ha affermato che almeno 15 asteroidi nella fascia principale sono noti per avere lune e sono state trovate più di 400 coppie di asteroidi orbitanti.

Osservazioni recenti, ha detto, hanno permesso agli astronomi di effettuare misurazioni dettagliate delle orbite delle lune attorno a Cleopatra, indicando che si tratta di antichi cumuli di macerie provenienti dall’asteroide principale – in altre parole, Cleopatra potrebbe aver “nato” dei bambini.