agosto 19, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Nuova era di alta civiltà: l’Italia ha votato per chiudere l’allevamento di animali da pelliccia

Questa settimana, la commissione bilancio del Senato italiano ha votato un emendamento per chiudere i restanti 10 allevamenti di visoni in Italia nei prossimi sei mesi e per vietare definitivamente l’allevamento di animali da pelliccia in tutto il paese. Il referendum ha seguito le discussioni con Human Society International / HSI Europe, che ha fornito soluzioni pratiche e strategiche per la chiusura e la conversione degli allevamenti di animali da pelliccia, nel suo ultimo rapporto «Mink Breeding in Italy: Mapping and Future Perspectives».

«Si tratta di una vittoria storica per l’allevamento di animali in Italia e HSI/Europe è orgogliosa che la nostra strategia di trasformazione degli allevamenti di animali da pelliccia svolga un ruolo chiave nell’eliminazione di questo settore orribile e pericoloso nel nostro Paese», ha affermato Martina Pluta, Direttore, HSI Italia. Rapporto. «Ci sono ragioni economiche, ambientali, di salute pubblica e, naturalmente, di benessere degli animali molto chiare per chiudere e vietare gli allevamenti di animali da pelliccia».

Una volta passato il referendum in parlamento – che dovrebbe avvenire entro la fine del 2021 – l’Italia diventerà il 16° Paese a vietare l’allevamento di animali da pelliccia. In base al divieto di pelliccia, l’allevamento di animali da pelliccia tra cui visoni, volpi, cani procioni e cincillà e la chiusura di tutti gli allevamenti di animali da pelliccia operanti in Italia entreranno in vigore dal 30 giugno 2022. Per facilitare il cambiamento, il ministero dell’Agricoltura fornirà un totale di 3 milioni di euro di risarcimento agli ex allevatori di pellicce nel 2022.

Futuro senza pelliccia alla moda

La pelliccia sta cadendo a favore delle fashioniste, dei rivenditori e dei principali marchi di tutto il mondo, inclusi i designer italiani GUCCI, Valentino, Prada, Armani e Versace. Anche i principali rivenditori come Macy’s, Nordstrom, Neiman Marcus e Saks Fifth Avenue hanno promesso di smettere di vendere pellicce. E pagine giganti dei media della moda Lei Andare senza pelliccia nei paesi di tutto il mondo.

READ  Italia: Energia e Sostenibilità - News | luglio 2021

«Il referendum di oggi riconosce che consentire alla fauna selvatica di riprodursi in gran numero per la moda delle piccole pellicce rappresenta un rischio per gli animali e le persone», ha affermato Pluta.

Oltre a vietare l’allevamento di pellicce, diversi governi hanno emanato divieti più severi, tra cui Israele, il primo paese a vietare la vendita di pelli di animali prima della nascita quest’anno.

VegNews.MinkFurFarming

Gli allevamenti da pelliccia diffondono il COVID-19

Durante lo scoppio dell’epidemia di Kovit-19, molti allevamenti di visoni europei, soprattutto nei Paesi Bassi, hanno segnalato la presenza del virus del visone Kovit-19, uno sviluppo che ha spinto ulteriormente la moda. Ciò ha portato alla grande distruzione del visone in molti paesi e alla cessazione dell’industria delle pellicce di visone come misura di salute pubblica. A dicembre 2021, 465 allevamenti di pellicce di visone in 12 paesi hanno segnalato un focolaio di COVID-19 in tutto il mondo, inclusi Italia, Stati Uniti e Canada. A febbraio, l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare ha affermato che tutti gli allevamenti di visoni dovrebbero essere considerati a rischio di diffusione del governo 19.

On. Michael Vittoria Prampila, presidente della Lega italiana per la protezione degli animali e dell’ambiente e della Commissione parlamentare per i diritti degli animali, sottolinea il piano di HSI Europe per trasformare gli allevamenti di animali da pelliccia in un percorso umano e sostenibile per l’Italia. Infezione del governo 19.

«Semplicemente ci è venuto in mente allora. Infine, un referendum parlamentare mette fine alle indicibili sofferenze inflitte agli animali in nome del profitto e dell’inutilità”. Ora si è in attesa dell’approvazione definitiva della legge di bilancio, ma la volontà politica è chiaramente espressa. È un sogno che si avvera che le associazioni animaliste siano coltivate nel nostro Paese da decenni.

READ  Eddie Dunbar mira el maillot de campeón de la carrera en Italia después de un fuerte segundo puesto

Per saperne di più sulle estremità dei capelli nella moda, leggi:
Elle bandisce la pelliccia in tutto il mondo dalle sue 45 edizioni
Canada Duck promette di liberarsi dalla pelliccia entro la fine del 2022
Pon di pelliccia di Saint Laurent. Questi sono gli ultimi marchi di resistenza rimasti.

Offerta Abbonamento Regalo! Offri a VegNews il prezzo più dolce di questa stagione delle vacanze. Prendine uno anche per te!

Registrazione