enero 22, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Nessuna vaccinazione obbligatoria in Italia – EURACTIV.com

Il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta ha dichiarato domenica che non era necessario rendere obbligatorio il vaccino COVID-19 in Italia, aggiungendo che le misure attuali hanno portato ad un aumento dei tassi di vaccino. Ha affermato che la diffusione del virus è stata gestita meglio che in altri paesi europei.

«Non c’è bisogno della vaccinazione obbligatoria in questo momento, siamo migliori degli altri», ha detto al quotidiano italiano il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta. Corriere della sera Di domenica.

Il Paese imporrà alcune restrizioni a coloro che non sono stati vaccinati da lunedì.

L’Italia è conosciuta come il ‘Super Covit Boss’. In alcune regioni italiane, dove i casi sono eccezionalmente alti, chi non è vaccinato può uscire solo per motivi essenziali, e il test viene fatto negativo entro 48 ore. Per altre attività, come andare al ristorante o in palestra, le persone devono essere vaccinate o avere un certificato di recupero.

«Mi sentirei meglio se fossimo in una situazione come l’Italia», ha detto Merkel. Se siamo in questa situazione è grazie agli italiani e al governo della Troika”. .

La vaccinazione obbligatoria è la strategia sbagliata perché «prendere una decisione che non migliora le prestazioni probabilmente creerà sanzioni non pagate e provocherà margini arrabbiati per i non vaccinati», ha aggiunto.

Queste scelte, ha spiegato Brunetta, rendono più facile evitare il lucchetto di Natale. «Con Super Govt Pass, festeggeremo un Natale completamente aperto», ha affermato.

Il tasso di vaccinazione in Italia sta aumentando rapidamente e sempre più persone ricevono la prima dose, disponibile per i bambini dal 16 al 5-11 dicembre. Anche il numero di buste gestite – disponibili per ogni adulto nel paese – è aumentato, con il 14,45% della popolazione totale che ha ricevuto la vaccinazione di richiamo a partire da domenica.

READ  Jobs teme gli occhi dell'Italia sul divieto del governo sui licenziamenti

«Grazie al solo effetto dell’annuncio, molte persone ‘no wax’ hanno fatto affidamento su di esso. Con un aumento del 44% nell’ultima settimana, le prenotazioni per la prima dose sono raddoppiate», ha aggiunto Brunetta.

(Eleonora Vasques | EURACTIV.com)