enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

NBA e NBPA accettano di consentire alle squadre preselezionate per COVID-19 di firmare giocatori sostitutivi, si legge in una nota

La NBA e la National Basketball Association hanno raggiunto un accordo domenica sera sulle regole che consentono sostituzioni extra dei giocatori per le squadre che si occupano di giocatori che entrano nei protocolli di salute e sicurezza della lega, secondo una nota ottenuta da Adrian Wojnarowski di ESPN.

Le regole riviste, che sono enunciate nella nota, sono entrate in vigore domenica sera e rimarranno in vigore fino al 19 gennaio, momento in cui la lega fornirà alle squadre maggiori indicazioni su come procedere da lì.

In base all’accordo, le squadre potranno ingaggiare un giocatore sostitutivo per ogni caso positivo di COVID-19 che appare nel loro elenco. Quindi, se una squadra ha cinque casi positivi di COVID-19, ad esempio, può ingaggiare cinque giocatori sostitutivi.

Nel frattempo, le squadre dovranno ingaggiare almeno un sostituto in caso di due casi positivi di COVID-19; almeno due se hanno avuto tre casi positivi di COVID-19; E almeno tre se hanno quattro o più casi positivi di COVID-19.

Il promemoria afferma anche che ogni volta che una squadra è tenuta a firmare un giocatore, quel giocatore deve essere disponibile entro l’inizio della prima partita della squadra dopo che l’NBA ha concesso un’indennità per la firma di un giocatore sostitutivo.

Eventuali giocatori sostitutivi firmati non verranno inoltre conteggiati per lo stipendio annuale della squadra, né si aggiungeranno ai potenziali pagamenti delle tasse sui lussi. Questa è un’enorme differenza per una squadra come i Brooklyn Nets, che sono tra le squadre attualmente alle prese con un grave focolaio di COVID-19 e la partita di domenica contro i Denver Nuggets, così come la partita di martedì contro i Washington Wizards, è stata rinviata. Secondo Bobby Marks di ESPN, ogni giocatore sostitutivo che i Nets devono firmare, se il loro stipendio è incluso nella tassa sul lusso, costerebbe loro quasi $ 500.000.

READ  Min Wu Lee guida l'Open d'Italia al centro del palco | sport di bufalo

Come parte dell’accordo, l’NBA e la NBPA hanno anche deciso di eliminare il numero massimo di partite a cui un giocatore a due vie è consentito di essere nel roster attivo di una squadra. In base a un precedente accordo le due parti sono arrivate quest’estate, c’era un limite di 50 partite. Ora, quel limite non esiste più, poiché i giocatori ricevono un salario adeguato se finiscono per essere attivi per più di 50 partite in questa stagione.

La National Basketball Association ha rinviato cinque partite domenica: tre partite che si sarebbero dovute giocare domenica (New Orleans Pelicans-Philadelphia 76ers, Cleveland Cavaliers-Atlanta Hawks, Nuggets-Nets) più la partita Orlando Magic-Toronto Raptors di lunedì, Wizards Reti martedì. La partita – A seguito dell’improvviso aumento dei casi positivi di COVID-19 che ha travolto il campionato nell’ultima settimana.

Dozzine di giocatori hanno sottoscritto protocolli di salute e sicurezza la scorsa settimana, comprese stelle come il Brooklyn FC Kevin Durante James Harden e Keri IrvingMilwaukee Bucks in avanti Giannis Antikonmo E la guardia falchi portare giovaniLo stesso vale per l’allenatore dei Los Angeles Lakers Frank Vogel.

Il primo grande focolaio della stagione, i Chicago Bulls, sono tornati a giocare domenica sera per la prima volta dalle partite di martedì contro i Detroit Pistons e sono stati rinviati giovedì contro i Raptors, i primi rinvii della NBA in questa stagione. I Bulls hanno battuto i Lakers 115-110 a Chicago.

Con l’aumento dei casi positivi in ​​tutta la lega, le squadre si sono affrettate a riempire i loro roster con giocatori sostitutivi per rimanere al di sopra del minimo di otto giocatori attivi necessari per giocare una partita NBA. Sabato sera, Nets e Magic hanno giocato una partita in cui le due squadre hanno perso 24 giocatori per infortunio o per protocolli di salute e sicurezza, e solo 17 giocatori erano disponibili tra di loro.

READ  GP d'Olanda F1: Kimi Raikkonen positivo al Covid-19, Robert Kubica in piedi

Diverse squadre si aggirano intorno al traguardo degli otto uomini in questo momento, oltre a quelle che hanno richiesto ritardi domenica.