enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Microsoft ha tranquillamente detto ad Apple che è pronta a trasformare le grandi esclusive Xbox in app per iPhone

ricordare Quando Apple fa finta di Consentirà servizi di cloud gaming come Microsoft xCloud e Google Stadia nell’App Store, facendo a pezzi i loro modelli di business? Scopri come Microsoft ha risposto costringendo i giocatori a scaricare centinaia di singole app per giocare al proprio catalogo di giochi cloud Sarà una brutta esperienza?

In effetti, Microsoft era disposta a soddisfare molte delle richieste di Apple e si è persino offerta di portare i giochi Triple A esclusivi di Xbox su iPhone per aiutare a perfezionare l’accordo. Questo è secondo una nuova serie di email private il bordo scoperto nella scia epico contro mela Esperienza.

Questi giochi avrebbero potuto essere giocati sulla piattaforma di gioco Xbox Cloud (xCloud) di Microsoft, che viene trasmessa in streaming da Le server farm remoti sono piene di processori Xbox One e Xbox Series X. Invece di fare affidamento sulla potenza di elaborazione locale del tuo telefono. Se l’accordo va a buon fine, in teoria potresti acquistare una copia di un gioco come aura infinita Nello stesso Apple App Store e avvialo come qualsiasi altra app, invece di dover pagare $ 14,99 al mese per un abbonamento Xbox Game Pass Ultimate con un catalogo specifico di giochi e poi dover Usa una soluzione Microsoft App Store basata sul Web.

Ma in sostanza, Microsoft ha negoziato per portare un catalogo di giochi xCloud in stile Netflix su App Store, contemporaneamente Quando Apple ha acquisito molto sensibile Informazioni sul cloud gaming in generale.

Le e-mail, tra Laurie Wright, responsabile dello sviluppo aziendale di Microsoft Xbox e diversi membri chiave dei team di Apple App Store, mostrano che Microsoft L’ho fatto Inizia con una vasta gamma di preoccupazioni sull’inserimento di un intero servizio di giochi Xbox nelle singole app dell’App Store a partire da febbraio 2020. Wright ha menzionato la «complessità e gestione della creazione di centinaia o migliaia di app», come devono aggiornare ognuna di queste app per correggere eventuali bug e come potrebbero Tutte queste icone di app ingombrano le schermate iniziali di iOS, tra le altre preoccupazioni.

«Riteniamo che i problemi descritti qui creeranno frustrazione e confusione per i clienti, risultando in un’esperienza al di sotto della media sui dispositivi Apple rispetto a un’esperienza simile su tutte le altre piattaforme», ha scritto.

Ma a marzo dello scorso anno, Microsoft ha suggerito che potrebbe, in effetti, creare quelle centinaia o migliaia di singole app da presentare all’App Store, purché possano rendere quelle app più simili a scorciatoie, piuttosto che riempire l’intero gioco cloud stack di streaming in ciascuno di essi. Questo è simile a come funzionano effettivamente le app watchOS, ha detto.

«Se avessimo un’app tecnologica per lo streaming sarebbe di circa 150 MB, ma le altre app non sarebbero più di 30 MB e non avrebbero bisogno di un aggiornamento quando la tecnologia di streaming è stata aggiornata», ha scritto Wright:

Wright spiega che Microsoft è «vicina a trovare una soluzione» per portare i giochi Xbox su iOS come app dell’App Store.
Schermata di Sean Hollister / The Verge

Questo è anche il momento in cui Wright ha ritirato l’idea di portare tre giochi Xbox esclusivi su iOS, sostenendo che avrebbero anche bisogno di «raggruppare la tecnologia di streaming come un’app separata per offrire la giusta esperienza».

«Questa sarà un’opportunità incredibilmente eccitante per gli utenti iOS di ottenere l’accesso a titoli AAA esclusivi e giochi Game Pass», ha scritto.

Ovviamente niente di tutto questo è successo. Microsoft ha rifiutato le nuove linee guida dell’App Store di Apple a settembre 2020 e Annuncia la versione web alternativa di xCloud un mese dopo. Arrivato ad aprile.

Dove sono crollate le trattative? Microsoft ora dice il bordo Quella Apple era in realtà quella che ha rifiutato Esso Le proposte – perché Apple ha insistito nel costringere ogni gioco a includere il pacchetto completo di trasmissione e non avrebbe acconsentito a nient’altro.

«La nostra proposta di fornire giochi tramite singole app è stata progettata in conformità con le politiche dell’App Store. È stata rifiutata da Apple su nostra richiesta che ci fosse un’unica app di streaming tecnica per supportare le singole app di gioco, afferma l’e-mail iniziale. Forzare ogni gioco a includere l’inclusione ha dimostrato di essere Il nostro stack di tecnologie di streaming non è realistico dal punto di vista del supporto e dell’ingegneria e creerà un’esperienza cliente incredibilmente negativa», si legge in una dichiarazione del CVP di Xbox Cloud Gaming Kareem Choudhry a il bordo.

Alla fine di aprile, Mark Grimm, direttore dei giochi dell’App Store di Apple, ha suggerito che potrebbe non essere così Solo Il motivo per cui le aziende non scendono a patti potrebbe avere qualcosa a che fare anche con il denaro. Ha detto ai colleghi che Microsoft si stava effettivamente divertendo con l’idea di includere il codice di streaming nei singoli giochi Xbox sull’App Store. «[Wright] Era più positiva e stava cercando di fare pressione sul suo team di ingegneri per trovare un modo per mettere l’intero stack di trasmissione in ogni coppia», ha scritto.

Grimm prosegue suggerendo che il ruolo concordato di Apple nelle negoziazioni era quello di «restituire e risolvere il problema dell’acquisto in-app», ma ciò non sembra essere accaduto.
Schermata di Sean Hollister / The Verge

Ma c’era anche la preoccupazione che Microsoft non volesse effettuare acquisti in-app in ogni gioco: «Il loro suggerimento per gli IAP è che elaborino ancora tutti gli IAP sul loro sistema esistente e stabiliscano con noi (in tempo reale o mensilmente) «, ha scritto Grimm, osservando che L’opinione che Apple dovrebbe consentire ai giochi Microsoft di aggirare l’IAP. «Non stanno cercando di voltarsi indietro pagaciStanno cercando di eludere una grande quantità di ridondanza API».

Apple dice il bordo Questi soldi erano già coinvolti. «Sfortunatamente, Microsoft ha suggerito una versione di xCloud che non era conforme alle linee guida per la revisione dell’App Store, in particolare il requisito di utilizzare l’acquisto in-app per sbloccare funzionalità o funzionalità aggiuntive all’interno di un’app», ha affermato una dichiarazione tramite il portavoce di Apple Adam Dema.

Chowdhury di Microsoft nega che l’IAP abbia preso la decisione finale. «I motivi della disapprovazione non hanno nulla a che fare con le funzionalità di acquisto in-app; attualmente offriamo Xbox Cloud Gaming tramite un’app Xbox Game Pass unica nel Google Play Store senza IAP abilitato, ad esempio, e faremo lo stesso tramite il App Store, se consentito.»

Ecco la dichiarazione pubblica di Chaudhry sull’intero argomento:

Abbiamo esplorato diverse opzioni per portare il Cloud Gaming tramite Xbox Game Pass sui dispositivi Apple, sempre in modi che hanno portato a un’esperienza incentrata sul cliente, che pensavamo fosse la migliore con un’app unica. Le politiche dell’Apple Store ci avrebbero obbligato a lanciare ogni gioco come una singola app – anche se non abbiamo mai preferito questo approccio, l’abbiamo scoperto come una possibilità per trovare qualsiasi soluzione per portare il Cloud Gaming ai clienti iOS. Tuttavia, tra questa e-mail di marzo 2020 e la nostra dichiarazione a The Verge nel settembre 2020, Apple ha respinto le nostre proposte e ci ha lasciato senza la possibilità di rilasciare un’offerta Xbox Game Pass coerente tramite l’App Store. Abbiamo cambiato le nostre priorità ingegneristiche e ora siamo passati a una soluzione basata su browser che rende disponibile Xbox Cloud Gaming ai clienti iOS tramite browser Web e continueremo a cercare soluzioni praticabili che ci permettano di accedere all’App Store.

Per quanto riguarda la possibilità di portare le esclusive Xbox Triple A su iPhone e iPad come giochi singoli, conferma:

«Oltre a Xbox Game Pass, siamo stati anche aperti a portare alcuni giochi per giocatore singolo su iOS come stiamo facendo oggi con titoli come Maine Craft. «