enero 21, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’OMS afferma che la variante delta covid rimane prioritaria nonostante le preoccupazioni di Omicron

L’Organizzazione mondiale della sanità lunedì ha indicato che il mondo è in massima allerta a causa del nuovo ceppo Omicron Covid, ma Delta è ancora responsabile della maggior parte delle attuali infezioni a livello globale.

«Più del 99% dei casi in tutto il mondo è dovuto al tipo delta e si verificano più decessi tra i non vaccinati», ha detto alla CNBC il capo scienziato dell’OMS Somya Swaminathan.Squawk Box Asia«Lunedì.» Penso che questa sia la nostra priorità in attesa di saperne di più [the omicron] alternativa.»

La scorsa settimana, l’Agenzia Mondiale della Sanità ha identificato la variante dell’omicron, che è stata inizialmente denominata linea B.1.1.529, come un po’ preoccupato. Ciò significa che potrebbe essere più contagioso, più virulento o più abile nell’eludere misure, vaccini e trattamenti di salute pubblica. La razza è stata riconosciuta per la prima volta dagli scienziati sudafricani.

D’altra parte, il delta è stato scoperto per la prima volta in India.

Perché gli esperti di salute sono preoccupati?

Gli esperti sanitari sono preoccupati Circa la trasmissibilità della variante omicron a causa di un insolito insieme di mutazioni e un profilo che differisce dalle precedenti varianti di interesse.

È molto importante che tutti coloro che non sono ancora immunizzati o che hanno ricevuto solo una dose, ricevano un ciclo completo di vaccinazione.

Tossicità di Swaminathan

Capo scienziato, Organizzazione mondiale della sanità

“Il profilo di mutazione suggerisce fortemente che avrebbero un vantaggio nella trasmissibilità e che potrebbero evitare la protezione immunitaria che potresti ottenere, ad esempio, dagli anticorpi monoclonali o dal siero convalescente dopo che una persona è stata infettata, forse anche contro alcuni vaccini indotti anticorpi Esperto americano di malattie infettive Dr. Anthony Fauci In un’intervista con «Meet the Press» della NBC di domenica.

«Quindi non accadrà necessariamente, ma è una forte indicazione che dobbiamo davvero essere preparati per questo», ha aggiunto Fauci.

Swaminathan dell’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato alla CNBC che gli scienziati hanno bisogno di tempo per condurre esperimenti e raccogliere dati che li aiuteranno a rispondere ad alcune domande di base sulla nuova variante.

«Ciò che vorremmo sapere è, questa variante è più trasmissibile, anche più del delta? Vorremmo sapere se c’è un pattern clinico diverso, è meno grave e più grave quando causa la malattia?» «E terzo, e soprattutto, questa alternativa è in grado di eludere le risposte immunitarie dopo un’infezione naturale o dopo le vaccinazioni», ha aggiunto.

Ha inoltre invitato i paesi in cui è stata scoperta la variante dell’omicron a condividere i dati sulla sequenza clinica e genetica attraverso le piattaforme dell’OMS affinché gli scienziati possano studiarli.

Quanto velocemente si diffonde l’alternativa?

La variante dell’omicron è stata ora rilevata in più punti, tra cui Regno UnitoIsraele, Belgio, GermaniaItalia, Hong Kong, Paesi Bassi, Danimarca e Australia. Diversi paesi hanno intensificato le restrizioni ai viaggi dal Sudafrica nel tentativo di contenere la diffusione del nuovo ceppo.

produttori di vaccini contro il covid Pfizere Biotecnologiae modernoe Johnson & Johnson e AstraZeneca Lei disse Stanno studiando e testando la variante dell’omicron.

Per ora, si dovrebbe presumere che i vaccini attuali forniranno una protezione, se non completa, contro il nuovo ceppo, ha affermato Swaminathan dell’OMS.

«È davvero importante che tutti coloro che non sono ancora immunizzati, o che hanno ricevuto solo una dose, ricevano un ciclo completo di vaccinazione», ha affermato.

«Penso che abbiamo ancora un gran numero di persone in tutto il mondo che non hanno ricevuto il loro primo ciclo di vaccinazioni e sappiamo anche che al momento la variante delta è la causa principale dell’epidemia mondiale», ha aggiunto Swaminathan.

Le informazioni che il nostro mondo raccoglie nei dati Ha dimostrato che circa il 43% della popolazione mondiale è stata completamente vaccinata contro il Covid-19. Ma solo una piccola percentuale di persone nei paesi a basso reddito ha ricevuto almeno una dose.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ripetutamente criticato la disuguaglianza nei vaccini globali La maggior parte delle iniezioni sono state somministrate in paesi ricchi o a medio reddito, comprese le dosi di stimolanti.

READ  11 morti in un incidente minerario russo, i soccorsi sono stati interrotti a causa del rischio di esplosione