diciembre 9, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Lo sviluppatore immobiliare cinese Kaisa ha annunciato un piano di ristrutturazione del debito

Progetto City Plaza di Kaisa Group Holdings Ltd. In costruzione a Shanghai, Cina, martedì 16 novembre 2021.

Kelay Shane | Bloomberg | Getty Images

Pechino – Sviluppatore immobiliare cinese cisti Giovedì ha annunciato l’intenzione di ripagare gli investitori, allentando temporaneamente le preoccupazioni sulle insolvenze poiché il settore immobiliare cinese continua a subire pressioni.

Le azioni Kaisa quotate a Hong Kong sono aumentate del 20% sul mercato aperto, prima di pareggiare parte dei guadagni. Questo è stato il primo giorno di negoziazione dopo una pausa di quasi tre settimane. Lo sviluppatore ha sospeso il trading dopo Perdere un pagamento su un prodotto di gestione patrimoniale anticipo questo mese.

«Sono state implementate procedure di rimborso» per circa 1,1 miliardi di yuan (171,9 milioni di dollari) di prodotti di gestione patrimoniale, ha affermato Kaisa in una nota sulla borsa di Hong Kong. Lo sviluppatore ha affermato che era in trattative per rimborsare i restanti 396,6 milioni di yuan in prodotti di gestione patrimoniale.

Separatamente, Kaisa ha affermato che ristrutturerà i pagamenti del debito estero in scadenza a dicembre offrendo agli investitori 380 milioni di dollari in nuove obbligazioni che scadono ora nel 2023. L’obbligazione in dollari USA originale valeva 400 milioni di dollari.

Tra gli sviluppatori cinesi, Kaisa è il secondo emittente di obbligazioni offshore ad alto rendimento denominate in dollari USA, secondo la banca d’affari francese Natixis. EvergrandeLo sviluppatore immobiliare più indebitato al mondo, al primo posto.

A partire dalla prima metà di quest’anno, Kaisa ha attraversato due delle tre «linee rosse» cinesi per gli sviluppatori immobiliari designati dal governo, secondo Natixis.

READ  La legge della California potrebbe cambiare le pratiche commerciali di Amazon

«Il continuo inasprimento della politica del governo, i molteplici eventi creditizi e il deterioramento della fiducia dei consumatori hanno portato alla chiusura temporanea di varie sedi di rifinanziamento del settore e hanno esercitato un’enorme pressione sulla nostra liquidità a breve termine», ha affermato Kaisa in una nota giovedì.

«Nonostante i nostri sforzi per ridurre il nostro debito fruttifero in risposta alle normative governative, l’attuale forte rallentamento del contesto finanziario ha limitato le nostre fonti di finanziamento per affrontare le scadenze future», ha affermato la società.

Maggiori informazioni sulla Cina da CNBC Pro