septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’Italia vince l’oro 4×100 maschile con il cambio Japan Patten

L’Italia ha fatto un’altra sorpresa in volata alle Olimpiadi di Tokyo venerdì, vincendo la staffetta 4x100m maschile.

La squadra italiana, incluso il campione dei 100 uomini individuali Lamont Marcel Jacobs, ha vinto l’oro della Gran Bretagna a 37,50 dopo aver raggiunto il suo naso di 0,01 secondi davanti al britannico Nathaniel Mitchell-Blake.

I velocisti italiani Lorenzo Patta, Lamont Marcel Jacobs, Isoza Fostin Desalu e Filippo Tordu celebrano la finale della staffetta 4x100m maschile alle Olimpiadi di Tokyo il 6 agosto 2021. (Kyoto) == Kyoto

Il Canada ha vinto il bronzo a 37.70, chiudendo quarto davanti alla Cina. L’attuale campione olimpico Giamaica è arrivato quinto.

Con la reputazione di essere i maestri del cambio di canna, il team giapponese Shuhei Tada, Ryota Yamagada, Yoshihit Kryu e Yuki Koike non sono stati in grado di ottenere il primo cambio mentre cercavano di migliorare la loro medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Giochi.

Dopo una forte corsa iniziale, Tada non è riuscito a dare la mazza a Yamagata e ha iniziato la sua corsa molto rapidamente.

Il primo corridore giapponese Shuhei Tada (a sinistra) e il secondo corridore non sono riusciti a consegnare il testimone nella finale della staffetta 4×100 m maschile alle Olimpiadi di Tokyo il 6 agosto 2021 allo stadio nazionale di Rioda Yamagata. (Kyoto) == Kyoto

“Non so cosa sia andato storto, ma voglio vederlo e fare progressi”, ha detto Tada con le lacrime agli occhi.

Coyke, che ospiterà la finale, ha detto che spera di prendere qualcosa di positivo dal battito del cuore.

“Non vogliamo sprecarlo. Abbiamo fallito (oggi) ma la prossima volta non dovremmo giocare troppo sul sicuro”, ha detto Koike. “Voglio andare avanti e vincere la medaglia d’oro a cui puntiamo questa volta”.

READ  Vittorio Colov giura di sistemare la burocrazia della burocrazia italiana

In precedenza, le donne giamaicane erano molto forti a 4×100, con la squadra di Briana Williams, Elaine Thompson-Hera, Shelley-on Fraser-Price e Sherica Jackson che ha battuto gli Stati Uniti e il Regno Unito a 41.02.

I membri della squadra giamaicana festeggiano dopo aver vinto la finale della staffetta 4x100m femminile olimpica di Tokyo il 6 agosto 2021 allo Stadio Nazionale di Tokyo. (Kyoto) == Kyoto

Shane Miller-Uybo delle Bahamas ha difeso con successo la sua medaglia d’oro olimpica 2016 nei 400 femminili, staccata di un record individuale di 48,36 sui 200 finali.

Myrilidi Palino della Repubblica Dominicana è arrivata seconda a 49.20, mentre Allison Felix degli Stati Uniti ha vinto il bronzo, combinando la decima medaglia olimpica di Carl Lewis in quattro partite con un record di atletica leggera americana di tutti i tempi.

Ha completato il doppio d’oro per le Bahamas nel Maher-Yupo 400 dopo la vittoria del compagno Steven Gardiner nella finale maschile di giovedì.

La keniana Faith Gibegan ha vinto il record olimpico femminile di 1.500 di 3:53.11, finendo con 1.39 punti sulla britannica Laura Muir. Siban Hassan dei Paesi Bassi ha aggiunto 1.500 bronzo a 5.000 oro. Nozomi Tanaka del Giappone è arrivato ottavo in 3: 59.95.

Il keniano Sebjedich Kibyegan (2° da R) ha tenuto il pugno nella finale dei 1.500 m femminili ai Campionati mondiali di atletica leggera a Londra il 7 agosto 2017.

Il campione del mondo oltre 10.000, Joshua Septeki dell’Uganda, ha vinto i 5.000 uomini in 12:58.15, superando gli ultimi 100 per fermare il canadese Mohamed Ahmed. Paul Selimo degli Stati Uniti ha vinto il bronzo, battendo al naso il quarto classificato Nicholas Kipkorir Kimeli del Kenya.

READ  L'ex giocatore del Siracusa Malachi Richardson ha firmato con la squadra professionistica in Italia

Joshua Septeki (ex R) dell’Uganda gareggia nella finale dei 5.000 m maschili alle Olimpiadi di Tokyo il 6 agosto 2021 al National Stadium. (Kyoto) == Kyoto

La cinese Liu Xiang ha vinto l’oro del giavellotto femminile, lanciando la migliore distanza stagionale di 66,34 m contro la polacca Maria Andrejski di 1,73 m. L’australiana Kelsey-Lee Barber ha vinto 64,56 di bronzo.

Gli uomini non sono riusciti ad accedere alla finale della staffetta 4×400 dopo essere stati quinti nel caldo del Giappone. Gli Stati Uniti si sono qualificati per la finale più velocemente di Botswana e Polonia.