noviembre 27, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’Italia ammette 800 migranti bloccati in mare

Immigrati riscaldati da coperte di emergenza sbarcano lunedì nell’isola italiana di Lampedusa su una barca appartenente alla Guardia di Finanza italiana. Più di 1.400 immigrati sono arrivati ​​sull’isola di Lampedusa durante il fine settimana, spingendo i politici di estrema destra ad agire per fermare il flusso. Foto: AFP

Sabato l’Italia ha accettato di consentire lo sbarco di 800 migranti, tra cui centinaia di minori e cinque donne incinte, dopo essere rimasti bloccati in mare su una nave congestionata.

beneficenza tedesca Occhio di mare All’AFP è stato detto che era stato concesso il permesso per il cantiere navale di Trapani, in Sicilia, e che le forniture di soccorso, tra cui cibo e coperte, erano urgentemente necessarie poche ore dopo che un altro ente di beneficenza le aveva fornite.

Il Occhio di mare 4 La nave aveva già caricato quasi 400 persone e tirato in sicurezza in mare, che è corsa in soccorso di altre 400 persone che giovedì erano affollate su una barca di legno.

Da allora ha lanciato un appello al governo di Roma per consentire l’attracco.

L’Ong ha dichiarato in un comunicato che a bordo c’erano più di 200 minori, tra cui «molti bambini di età inferiore ai 10 anni». Più di 200 sono stati curati in ospedale.

«La nostra squadra sta lavorando al meglio delle nostre capacità», ha detto. Occhio di mare Il presidente Gordon Isler è stato citato prima dell’assegnazione del porto.

Per garantire la sicurezza di tutti i soccorritori e dell’equipaggio, la nave deve essere immediatamente ammessa in banchina.

Il Vichingo dell’Oceano, Una nave di beneficenza gestita da SOS Mediterranee, stava cercando un porto di oltre 300 persone, portando il numero di migranti che cercano di sbarcare in Italia a più di 1.100.

READ  Il miglior angolo d'Italia di cui non hai sentito parlare: le Marche

Il paese è uno dei principali punti di ingresso in Europa poiché decine di migliaia di persone provenienti dal Nord Africa, principalmente Libia e Tunisia, cercano di attraversare il Mediterraneo ogni anno.

AFP