diciembre 2, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’inflazione colpisce gravemente il popolo turco

ISTANBUL (AFP) – Il proprietario dello stand del mercato Kadriye Dogru si accontenta di cuocere il pane raffermo ricoperto di sesamo, noto come simit, per pranzo in questi giorni. La vedova, madre di due figli, dice di non pranzare per poter mettere in tavola il cibo per la sua famiglia nel corso della giornata.

I soldi che la 59enne guadagna vendendo pantaloncini da ginnastica e altri vestiti al mercato di Ortakcilar a Istanbul non durano più e fa fatica a comprare cibo, figuriamoci qualsiasi altra cosa.

«Non ho mai vissuto una vita così miserabile. Vado a dormire, mi sveglio e i prezzi salgono. Ho comprato una confezione da 5 litri di olio (da cucina), erano 40 lire. Sono tornato, erano 80 lira.» «Non ci meritiamo questo come nazione».

Molte persone in Turchia stanno affrontando crescenti difficoltà con l’aumento dei prezzi di cibo e altri beni. Poiché l’aumento dei prezzi al consumo colpisce i paesi di tutto il mondo mentre si riprendono dalla pandemia di coronavirus, gli economisti affermano che l’inflazione sbalorditiva della Turchia è stata esacerbata dalla cattiva gestione economica, dalle preoccupazioni per le riserve finanziarie del paese e dalla pressione del presidente Recep Tayyip Erdogan per tagliare i tassi di interesse.

Sostiene che i costi di indebitamento più bassi stimoleranno la crescita, anche se gli economisti affermano che il modo opposto è per domare i prezzi più alti. La lira turca precipita ai minimi storici contro il dollaro USA, poiché la banca centrale del paese ha tagliato i tassi di interesse, sollevando preoccupazioni sulla sua indipendenza.

Bloccati nel mezzo ci sono i turchi che cercano di sbarcare il lunario.

«Tutto è così costoso, non posso comprare nulla», ha detto Soheila Poyraz, curiosando tra le bancarelle di cibo al mercato di Ortakcilar nel quartiere Eyup Sultan di Istanbul.

READ  Futures Dow: rally rialzista sul mercato; Tesla supera i 5 titoli nelle zone di acquisto prima del lancio della beta di FSD

La casalinga di 57 anni ha votato per il partito di Erdogan e ha invitato il governo ad agire per porre fine all’inflazione.

Se sei il governo e se votiamo per te per sistemare le cose, perché non intervieni? Perché non interrompi l’aumento dei prezzi? ‘ disse Poyraz.

L’elevata inflazione ha danneggiato la popolarità di Erdogan, i cui primi anni al potere sono stati caratterizzati da un’economia robusta. I sondaggi d’opinione indicano che la coalizione di partiti di opposizione che ha formato un blocco contro il partito di governo di Erdogan e i suoi alleati nazionalisti sta rapidamente colmando il divario.

Il governo turco afferma che l’inflazione è aumentata di quasi il 20% in ottobre rispetto all’anno precedente, ma un gruppo di ricerca sull’inflazione indipendente, composto da accademici ed ex funzionari governativi, l’ha avvicinata a un incredibile 50%. In confronto, i prezzi negli Stati Uniti sono aumentati di circa il 6%. rispetto allo scorso anno – il numero più alto dal 1990 – e l’inflazione nell’Unione Europea 19 paesi Che l’uso dell’euro ha superato il 4%, il livello più alto degli ultimi 13 anni.

Di conseguenza, la valuta turca ha toccato il minimo storico di 10 contro il dollaro USA la scorsa settimana e ha perso circa il 25% del suo valore dall’inizio dell’anno. Ciò fa aumentare i prezzi, rendendo più costosi le importazioni, il carburante e i beni di uso quotidiano. Mentre alcuni sostengono che una lira più debole renda gli esportatori turchi più competitivi nell’economia globale, gran parte dell’industria turca dipende dalle materie prime importate.

C’è preoccupazione per l’influenza di Erdogan sulla politica monetaria. Ha nominato quattro governatori della banca centrale dal 2019 e ha licenziato banchieri che avrebbero resistito ai tagli dei tassi di interesse. La banca ha tagliato i tassi di interesse di 3 punti percentuali da settembre e giovedì prenderà la sua decisione finale.

READ  American Airlines si unisce a Southwest per sospendere i servizi di alcolici dopo aver aggredito un assistente di volo

Al contrario, le banche centrali di altri paesi colpiti dall’epidemia hanno aumentato i tassi di interesse o stanno considerando di farlo nei prossimi mesi come supporto ai porti. Fabbriche, carenza di manodopera e aumento dei costi energetici Prezzi aumentati.

Gli investitori stranieri stavano scaricando attività turche e i turchi hanno trasferito i loro risparmi in valute estere e oro.

«C’è stata una massiccia svendita nei mercati finanziari proprio a causa di questa interferenza con l’indipendenza della banca centrale», ha affermato Ozlem Derici Cengol, economista e co-fondatore di Spinn Consulting con sede a Istanbul. «Ci sono molti fattori che guidano l’inflazione e i prezzi del mercato finanziario… (ma) il fattore dominante è la politica della banca centrale».

Stima che più della metà della popolazione è «in difficoltà in termini di reddito».

Nel frattempo, Erdogan insiste sul fatto che l’economia è forte e il paese sta emergendo dalla pandemia in condizioni migliori rispetto ad altri.

«Gli scaffali in Europa sono vuoti, sono vuoti negli Stati Uniti. Grazie a Dio, continuiamo ad essere abbondanti e abbondanti.

Il suo governo ha accusato i prezzi esorbitanti del cibo delle catene di supermercati e ha ordinato un’indagine che ha portato a multe. Ha anche ordinato alle cooperative agricole di aprire 1.000 nuovi negozi in tutto il paese nel tentativo di mantenere bassi i prezzi del cibo.

In precedenza, un gruppo di studenti che dormiva all’aperto nei parchi per protestare contro l’aumento dei prezzi delle case e dei dormitori era stato accusato di «terrorismo». Nel frattempo, gli affitti sono saliti alle stelle e i prezzi di vendita delle case, che sono per lo più ancorati al dollaro, sono in aumento.

READ  California Flex Alert rilasciato giovedì tra le alte temperature previste

Nel tentativo di alleviare le sofferenze, il ministro del lavoro e della sicurezza sociale Vedat Bilgin ha dichiarato questo mese che il governo sta lavorando per modificare il salario minimo per proteggere i lavoratori dagli aumenti dei prezzi.

«Stiamo lavorando per rimuovere la questione del salario minimo dall’agenda – posso già dire che darà sollievo», ha detto.

Gli economisti dicono che questo non è abbastanza.

«L’inflazione, il basso reddito e la distribuzione diseguale del reddito avranno più effetti collaterali nel 2022 e nel 2023 se il governo continuerà a insistere su bassi tassi di interesse, politiche monetarie espansive e preparativi elettorali», ha affermato Sengul.

Musa Timur, proprietario di un negozio di alimentari a Istanbul, ha affermato che i prezzi elevati gli rendono difficile sostituire i prodotti.

«Qualsiasi prodotto che vendiamo – non possiamo ottenerlo agli stessi prezzi», ha detto.

Ha detto che i suoi clienti non sono più in grado di acquistare una varietà di cibo e soprattutto di acquistare pane, pasta e uova.

___

Fraser ha riferito da Ankara, Turchia. I giornalisti dell’Associated Press Zeynep Bilginsoy e Ice Fitting hanno contribuito a Istanbul.

___

Questa storia è stata pubblicata per la prima volta il 16 novembre 2021. È stata aggiornata il 17 novembre 2021 per correggere che la Banca centrale turca ha tagliato i tassi di interesse di 3 punti percentuali da settembre, non aumentarli.