septiembre 17, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’epidemiologo Larry Brilliant parla dei vaccini Delta

Il noto epidemiologo ha detto alla CNBC che la pandemia non finirà presto, dato che solo una piccola percentuale della popolazione mondiale è stata vaccinata contro il Covid-19.

Il dottor Larry Brilliant, un epidemiologo che faceva parte del team dell’OMS che ha contribuito a debellare il vaiolo, ha affermato che la variante delta è “probabilmente il virus più contagioso di sempre”.

Negli ultimi mesi, gli Stati Uniti, l’India e la Cina, così come altri paesi in Europa, Africa e Asia, sono alle prese con Variabile delta altamente portatile dal virus.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato il Covid-19 pandemia globale Lo scorso marzo, dopo che la malattia, comparsa per la prima volta in Cina alla fine del 2019, si è diffusa in tutto il mondo.

La buona notizia è che i vaccini, specialmente quelli che utilizzano la tecnologia dell’RNA messaggero e uno prima Johnson & Johnson Resisti alla variante delta, ha detto Brilliant alla CNBC.Squawk Box Asia” di venerdì.

A meno che non vacciniamo tutti in oltre 200 paesi, ci saranno ancora nuove varianti.

larry brillante

Il mondo dell’epidemiologia

Tuttavia, solo il 15% della popolazione mondiale è stato vaccinato e più di 100 paesi hanno vaccinato meno del 5% della loro popolazione, ha osservato Brilliant.

“Penso che siamo più vicini all’inizio di quanto lo siamo ora [of the pandemic]Non è perché la variabile che stiamo esaminando ora durerà così a lungo, ha affermato Brilliant, fondatore e CEO di Pandefense Advisory.

“A meno che non vacciniamo tutti in più di 200 paesi, ci saranno ancora nuove varianti”, ha detto, prevedendo che il coronavirus alla fine diventerà “un virus per sempre” come l’influenza.

READ  Activision Blizzard perde gli sponsor di Overwatch dopo aver intentato una causa

La possibilità di una “alternativa premium”

Brilliant ha affermato che i suoi modelli sugli scoppi di Covid a San Francisco e New York prevedono una “curva epidemiologica a forma di V invertita”. Ha spiegato che questo significa che l’infezione sta aumentando molto rapidamente, ma diminuirà anche rapidamente.

Se la previsione si rivela corretta, ha spiegato Brilliant, la variabile delta si sta diffondendo così velocemente che “essenzialmente esaurisce gli elementi candidati”.

Sembra esserci un modello simile nel Regno Unito e in India, dove lo spread variabile delta è sceso dai massimi recenti.

Ma avverto le persone che questa è la variante delta e non finiamo i caratteri greci, quindi potrebbero essercene altri.

larry brillante

Il mondo dell’epidemiologia

I casi segnalati quotidianamente nel Regno Unito sono diminuiti, su una media mobile di sette giorni, da un picco di circa 47.700 il 21 luglio a circa 26.000 di giovedì, secondo le statistiche compilate dal database online Our World in Data.

I dati hanno mostrato che in India, la media mobile di sette giorni dei casi segnalati quotidianamente è rimasta al di sotto di 50.000 dalla fine di giugno, ben al di sotto del picco di oltre 390.000 al giorno a maggio.

“Potrebbe significare che questo è un fenomeno di sei mesi in un paese, non un fenomeno di due anni. Ma avverto le persone che questa è una variante delta e non finiamo le lettere greche, quindi potrebbero esserci dell’altro da vieni», disse.

L’epidemiologo ha affermato che c’è una bassa possibilità che emerga una “super variante” e che i vaccini non abbiano funzionato contro di essa. Ha aggiunto che sebbene queste cose siano difficili da prevedere, è una probabilità diversa da zero, il che significa che non può essere esclusa.

“Se dovesse accadere, è un evento catastrofico e dobbiamo fare tutto il possibile per prevenirlo”, ha detto Brilliant. “E questo significa che tutti vengono vaccinati, non solo nella tua zona, non solo nella tua famiglia, non solo nel tuo paese ma in tutto il mondo”.

booster vaccino covid

Ma oltre a potenziare la vaccinazione nei paesi con un basso tasso di vaccinazione, Brilliant ha affermato che un gruppo di persone ha bisogno di una dose di richiamo “immediatamente” – quei 65 anni e più, che sono stati completamente vaccinati più di sei mesi fa ma hanno sistema immunitario debole.

“Questa è la categoria di persone che abbiamo visto creare più mutazioni quando il virus viene trasmesso ai loro corpi”, ha detto l’epidemiologo.

“Quindi direi che queste persone dovrebbero ricevere subito una terza dose, una dose di richiamo, con la stessa rapidità con cui si spostano i vaccini in quei paesi che non hanno avuto molte opportunità di acquistarli o di avervi accesso. Considero quei due cose uguali.”

– Rich Mendes della CNBC ha contribuito a questo rapporto.