septiembre 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’epicentro asiatico del Covid in Indonesia estende le restrizioni per una settimana

Un uomo che indossa una maschera protettiva spinge un carrello in un mercato tradizionale durante lo scoppio della malattia da coronavirus (COVID-19), a Jakarta, Indonesia, 24 luglio 2021. REUTERS/Willy Kurniawan

JAKARTA (Reuters) – L’Indonesia ha prorogato di una settimana i limiti alla diffusione del nuovo coronavirus (Covid-19) fino al 2 agosto, nel tentativo di frenare le infezioni dopo che il governo ha affermato che avrebbe aggiunto più unità di terapia intensiva a causa dell’aumento dei decessi pedaggio.

L’Indonesia è diventata l’epicentro dell’epidemia di coronavirus in Asia con gli ospedali sopraffatti, in particolare sull’isola densamente popolata di Giava e a Bali, dove le scorte di ossigeno si stanno esaurendo. Leggi di più

“Vorrei ringraziare tutti gli indonesiani per la loro comprensione e supporto per le restrizioni in vigore da 23 giorni”, ha dichiarato il presidente Joko Widodo, meglio noto come Jokowi, aggiungendo che i casi del nuovo coronavirus e l’occupazione dei letti d’ospedale sono diminuiti. , senza specificarlo prima. Quanto costa.

Molto più flessibile rispetto alle restrizioni precedenti, Jokowi ha affermato che il governo adeguerà gradualmente alcune restrizioni, consentendo al contempo l’apertura di mercati e ristoranti tradizionali con aree all’aperto, con alcune restrizioni, come dare ai clienti 20 minuti per finire i pasti.

Ad alcune attività commerciali, dai saloni alle officine di riparazione auto, è ora consentito aprire i battenti.

Il ministro senior Luhut Panjitan, che sta supervisionando la risposta al COVID a Giava e Bali, ha affermato che le restrizioni si applicheranno in 140 distretti in tutta l’Indonesia, compresa la capitale, Giacarta.

Luhut ha affermato che verranno imposte meno restrizioni nelle aree considerate più sicure, inclusa la possibilità di riaprire i centri commerciali al 25% della loro capacità e di far funzionare le fabbriche, con restrizioni.

READ  Singapore approva il vaccino Covid per bambini, delinea il piano di vaccinazione

L’Indonesia consentirà l’imposta sul valore aggiunto (IVA) gratuita agli inquilini dei centri commerciali, duramente colpiti dalle restrizioni, sul loro affitto da giugno ad agosto, ha affermato il primo ministro dell’economia indonesiano, Erlanga Hartarto.

Ci si aspettava un’estensione, ha affermato Faisal Rahman, economista della Mandiri Bank. Se le restrizioni dovessero continuare per tutto il mese di agosto, la crescita economica annua potrebbe essere del 3,69%, leggermente al di sotto delle previsioni del governo del 3,7%-4,5%.

La scorsa settimana, l’Indonesia ha registrato un numero record di morti in quattro giorni separati, l’ultimo dei quali è stato di 1.566 morti venerdì, portando il bilancio delle vittime cumulative a oltre 83mila.

Le infezioni totali sono aumentate a oltre 3,1 milioni, anche se gli esperti sanitari affermano che il numero di decessi e il numero di casi sono troppo bassi

“In linea di principio, è buona fede del governo prolungare le restrizioni. Ma la stessa buona volontà può essere applicata per calcolare il vero numero di infezioni”, ha affermato Tri Yunus Miko Wahyuno, epidemiologo dell’Università dell’Indonesia.

Un tracker di Reuters ha mostrato che il numero medio di decessi per COVID-19 segnalati ogni giorno in Indonesia è in aumento da 10 giorni consecutivi.

Sabato, i ricoveri completi e i pazienti che muoiono in autoisolamento hanno portato a un bilancio delle vittime più elevato, ha affermato Luhut, aggiungendo che verranno aggiunte unità di terapia intensiva nelle aree con il maggior numero di decessi.

Meno del 7% della popolazione indonesiana di 270 milioni è stata completamente vaccinata, con il più grande paese del sud-est asiatico che si affida principalmente a vaccini prodotti dalla cinese Sinovac Biotech. (SVA.O).

READ  L'accademico canadese non utilizzerà tutte le lettere maiuscole, tranne per riconoscere la lotta indigena

(Segnalazione di Stanley Widianto e Tabita Diella) Ulteriore segnalazione di Bernadette Christina. Montaggio di Edwina Gibbs e Nick McPhee

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.