enero 24, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Le compagnie aeree statunitensi hanno cancellato quasi 1.000 voli il giorno di Natale a causa di Omicron

Le compagnie aeree statunitensi hanno cancellato quasi 1.000 voli sabato, il secondo giorno consecutivo di massicce cancellazioni, poiché l’aumento delle infezioni da COVID-19 ha messo da parte alcuni piloti e altri membri dell’equipaggio, alterando i piani per decine di migliaia di viaggiatori in vacanza nel fine settimana. il giorno. Vacanze di Natale.

Un totale di 957 voli il giorno di Natale, compresi i voli nazionali e quelli in entrata o in uscita dal paese, sono stati cancellati, rispetto ai 690 della vigilia di Natale, secondo un conteggio parziale sul sito web di monitoraggio dei voli FlightAware.com. Quasi 2.000 voli sono stati ritardati.

Almeno una compagnia aerea ha detto che prevede di cancellarne altre centinaia domenica.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Le vacanze di Natale sono solitamente il momento migliore per i viaggi aerei, ma la rapida diffusione della variante trasmissibile di Omicron ha portato a un forte aumento delle infezioni da COVID-19, costringendo le compagnie aeree a cancellare i voli poiché i piloti e il personale di cabina devono essere messi in quarantena.

United Airlines (UAL.O) In dichiarazioni separate, i rappresentanti della compagnia hanno affermato che 230 voli sono stati cancellati, mentre American Airlines ha cancellato 90 voli.

«L’ondata di casi Omicron di questa settimana a livello nazionale ha avuto un impatto diretto sui nostri equipaggi di volo e sulle persone che gestiscono le nostre operazioni», ha affermato la portavoce dello United Maddy King. Ha detto che le cancellazioni hanno costituito una piccola parte del volo medio dello United di 4.000 voli giornalieri durante le festività natalizie.

READ  Gli obiettivi di prezzo medio delle azioni di Zillow sono stati ridotti, ma puntano ancora a un aumento di oltre il 50%.

«Stiamo lavorando duramente per riprenotare quante più persone possibile e spostarle sulla strada per le vacanze», ha detto.

Tempo invernale forzato e Omicron Delta Airlines (da nord) Un portavoce della compagnia ha affermato che sabato è prevista la cancellazione di 344 voli, su circa 3.000 voli programmati, «dopo che tutte le opzioni e le risorse sono state esaurite per prevenire tali cancellazioni», aggiungendo che è probabile che l’impatto continui domenica.

«Delta prevede di cancellare più di 300 dei suoi voli domenica 26 dicembre», ha affermato il portavoce. «I dipendenti Delta stanno lavorando insieme 24 ore su 24 per reindirizzare e sostituire gli aerei e gli equipaggi per portare i clienti dove hanno bisogno della velocità e della sicurezza il più possibile».

A livello globale, i dati di FlightAware hanno mostrato che poco più di 2.700 voli sono stati cancellati sabato e altri 7.049 sono stati ritardati, alle 17:30 EST (2230 GMT).

Tra gli aeroporti statunitensi più colpiti c’erano l’Hartsfield-Jackson International Airport ad Atlanta, il Newark Liberty International nel New Jersey, il Los Angeles International e il GFK International a New York. Sei dei dieci aeroporti globali più colpiti dalla cancellazione provenivano dalla Cina.

Non tutte le compagnie aeree sono colpite allo stesso modo. Un portavoce di Southwest Airlines (LUV.N) Ha detto che non ci sono stati problemi da segnalare con i voli della compagnia aerea sabato.

La variante Omicron è stata rilevata per la prima volta a novembre e ora rappresenta quasi i tre quarti dei casi negli Stati Uniti e fino al 90% in alcune aree, come la costa orientale.

Il numero medio di nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti è aumentato del 45% a 179.000 al giorno nell’ultima settimana, secondo un conteggio di Reuters.

READ  Volkswagen e Porsche hanno concordato una joint venture Bugatti con Rimac EV

Mentre ricerche recenti indicano che Omicron produce una malattia più lieve e un tasso di ospedalizzazione inferiore rispetto alle precedenti varianti di COVID-19, i funzionari sanitari hanno mantenuto una nota cauta sulle prospettive.

Prima delle vacanze di Natale, gli americani si sono affrettati a fare il test per COVID-19 e molti hanno continuato con i loro piani di viaggio.

Funzionari statunitensi hanno affermato che le persone che sono state completamente vaccinate dovrebbero sentirsi a proprio agio a viaggiare in vacanza.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

(Copertina) di Humira Pamuk e Joel Shechtman Montaggio di Kieran Murray, Leslie Adler e Nick Ziminsky

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.