septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Le azioni globali superano il picco record, il dollaro sale tra i falchi del funzionario della Fed

LONDRA/HONG KONG (Reuters) – Le azioni globali sono scivolate dai livelli record della sessione precedente, mentre il dollaro ha toccato il massimo di otto giorni giovedì dopo i commenti da falco di un alto funzionario della Federal Reserve statunitense.

FILE PHOTO: Gli uffici del London Stock Exchange Group sono visibili nella City di Londra, Gran Bretagna, 29 dicembre 2017. REUTERS/Toby Melville/File Photo

Il vicepresidente della Fed Richard Clarida, uno dei principali architetti della nuova strategia politica della Fed, ha dichiarato mercoledì di ritenere che i termini per l’aumento dei tassi di interesse potrebbero essere soddisfatti entro la fine del 2022, aumentando le aspettative che la banca centrale possa ridurre il suo programma di acquisto di obbligazioni presto. .

“Non è una questione se la Fed si sta riducendo, ma quanto velocemente la Fed si assottiglia”, ha affermato Giles Coghlan, capo stratega valutario di HYCM, aggiungendo che si aspetta che il programma di acquisto di attività inizi a diminuire in agosto o settembre.

“Clarida ha decisamente preso una svolta”.

L’indice azionario globale MSCI si è attestato a 729,68 contro il massimo record di 731,88 registrato nella seduta precedente.

I futures sull’indice azionario statunitense – S&P 500 e-minis – sono aumentati dello 0,17%. Le azioni statunitensi hanno chiuso per lo più in ribasso mercoledì dopo i commenti della Federal Reserve, con l’S&P 500 in calo dello 0,46% da un minimo record dopo che i dati hanno indicato un rallentamento della crescita dell’occupazione a luglio. [.N]

Le azioni europee, tuttavia, hanno raggiunto livelli record, salendo dello 0,21% grazie ai forti guadagni della società danese Novo Nordisk e della società industriale tedesca Siemens.

READ  Dow Jones Futures Rise: Nasdaq, azioni Tesla scambiate all'aumentare del bitcoin

Le azioni britanniche si sono stabilizzate e la sterlina è salita dello 0,18% rispetto al dollaro in vista della riunione politica della Banca d’Inghilterra.

I mercati sono alla ricerca di indizi su eventuali potenziali aumenti dei tassi di interesse nel Regno Unito in futuro, soprattutto perché due responsabili politici hanno rotto i ranghi per dire che il momento dell’inasprimento delle politiche potrebbe avvicinarsi.

“Riteniamo che la strategia di uscita evidenzierà l’attenzione della banca sulla risoluzione del suo budget gonfiato piuttosto che sull’aumento dei tassi di interesse”, hanno affermato gli analisti di Deutsche Bank in una nota.

I commenti di Clarida hanno aiutato i rendimenti statunitensi e il dollaro.

Il rendimento del benchmark a 10 anni è stato l’ultimo all’1,192%, in rialzo rispetto alla chiusura statunitense dell’1,187%, dopo aver toccato l’1,127%, il livello più basso da febbraio, mercoledì.

Il dollaro si è stabilizzato rispetto all’indice valutario dopo aver toccato un massimo di otto giorni a 92,352. Il dollaro è salito dello 0,1% a 109,57 yen, mentre l’euro è salito dello 0,1% a 1,1848 dollari.

I rendimenti dei titoli tedeschi a 10 anni sono scesi di un punto base a -0,504%. I rendimenti sono scesi al di sotto del -0,50%, il tasso di riferimento della Banca centrale europea, per la prima volta da gennaio mercoledì. [GVD/EUR]

Il più ampio indice MSCI delle azioni dell’Asia Pacifico al di fuori del Giappone è sceso dello 0,29%.

L’incertezza sulla politica cinese rimane, ma il benchmark regionale asiatico ha riguadagnato la maggior parte del terreno che aveva perso una settimana fa, quando una serie di repressioni regolamentari cinesi sui settori dall’immobiliare all’istruzione ha messo sotto pressione le azioni cinesi e ha sopraffatto la regione nel suo insieme.

READ  Il pilota Delta fa causa alla compagnia aerea per aver rubato un'app da lui progettata

L’indice azionario cinese blue-chip è sceso dello 0,61%, principalmente colpito dagli investitori che hanno scaricato società di giochi online, produttori di fertilizzanti e produttori di sigarette elettroniche, temendo critiche a queste industrie nei media statali, che potrebbero preannunciare ulteriori repressioni del governo.

“A breve termine, l’ulteriore ripresa potrebbe continuare, ma l’incertezza sul controllo delle politiche allontanerà gli investitori a lungo termine dai nomi tecnologici cinesi”, ha affermato Edison Bohn, capo analista di mercato di Saxo Markets.

Hong Kong è in calo dello 0,83% e la Corea è in calo dello 0,3%. Ma le azioni australiane hanno raggiunto un record di chiusura, guidate dai titoli bancari, e il Nikkei giapponese è salito dello 0,52%.

I prezzi del petrolio sono diminuiti, rinunciando ai guadagni iniziali poiché più paesi hanno imposto restrizioni ai movimenti a causa di un aumento dei casi di coronavirus e con il dollaro USA stabile, nonostante le tensioni in Medio Oriente che hanno impedito un ulteriore calo dei prezzi. [O/R]

Il greggio statunitense è sceso dello 0,19% a 68,02 dollari al barile, mentre il greggio Brent è sceso dello 0,21% a 70,25 dollari al barile.

L’oro si è attestato a 1.811,40 dollari l’oncia. [GOL/]

Ether, la seconda criptovaluta al mondo, è in calo dell’1,75% dopo aver guadagnato l’8,7% il giorno precedente in vista di un aggiustamento tecnico alla blockchain sottostante di Ethereum, che dovrebbe avvenire giovedì.

Montaggio di Kenneth Maxwell, Kim Coogill e Giles Elgood