agosto 8, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Le azioni asiatiche sono rimbalzate dai minimi dell’anno ma Omicron, Fed in primo piano

HONG KONG (Reuters) – Le azioni asiatiche sono aumentate dai minimi di un anno mercoledì mentre le azioni statunitensi e i futures sul petrolio si sono ripresi dal sell-off del giorno precedente, ma l’incertezza sull’impatto della variabile Omicron del coronavirus ha tenuto gli investitori in tensione.

I rendimenti dei titoli del Tesoro USA sono aumentati, sostenendo il dollaro dopo che il presidente della Federal Reserve statunitense Jerome Powell si è avvicinato durante la notte a suggerire che la Fed avrebbe accelerato gli acquisti di asset durante la sua riunione di fine mese.

«In questo momento, l’attenzione del mercato è su Omicron e sul potenziale che potrebbe sconvolgere il mondo, ma il vero focus dovrebbe essere sulla Fed e sulla politica dei tassi. Questo è il più grande shock dell’ultimo giorno o giù di lì», ha affermato Kerry Craig, Strategist del mercato globale presso JPMorgan Asset Management.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a reuters.com

Il più ampio indice di azioni dell’Asia Pacifica di MSCI al di fuori del Giappone (MIAPJ0000PU.) È aumentato dello 0,6%, poiché i trader hanno ritenuto che i cali di martedì, che hanno portato il benchmark ai livelli più bassi da novembre 2020, fossero andati un po’ troppo oltre. I guadagni sono stati ampiamente condivisi in tutta la regione.

Indice Nikkei giapponese (.N225) È aumentato dello 0,7%, supportato anche da un rimbalzo dell’attività di fabbrica, mentre i futures S&P 500 statunitensi sono aumentati dello 0,6% e i futures Nasdaq sono aumentati dello 0,7% poiché il sentimento è cambiato dopo il Dow Jones Industrial Average. (.DJI)Standard & Poor’s 500 (.SPX) E il Nasdaq (diciannoveesimo) Hanno chiuso tutti a oltre l’1,5%.

READ  Le azioni AMC sono aumentate di oltre il 20% mentre il rally alimentato dalla vendita al dettaglio è continuato per un'altra settimana

Powell ha affermato che i governatori della banca centrale degli Stati Uniti a dicembre discuteranno se porre fine ai loro acquisti di obbligazioni qualche mese prima del previsto, riferendosi alla forte economia, alla crescita stagnante della forza lavoro e all’elevata inflazione che dovrebbe continuare fino alla metà del 2022. Leggi di più

Ciò ha spinto al rialzo i rendimenti dei titoli del Tesoro USA, soprattutto all’estremità corta della curva. Il rendimento dei titoli a due anni, che riflette le aspettative sui tassi di interesse a breve termine, in passato è rimasto stabile allo 0,6025%. Era in aumento rispetto allo 0,4410% di martedì, quando i trader si aspettavano che la nuova alternativa potesse portare la Fed a essere più pessimista.

Anche la nota di riferimento a 10 anni è stata venduta, registrando un rendimento dell’1,4919%, in aumento rispetto al minimo di due mesi e mezzo di martedì dell’1,4443%.

I rendimenti più elevati hanno stabilizzato il dollaro rispetto alla maggior parte dei suoi omologhi e hanno guadagnato terreno rispetto alla valuta giapponese, salendo a 113,4 yen. FRX

La possibilità che la variabile Omicron rallenti il ​​ritmo del tapering della Fed ha limitato lo status di rifugio sicuro del dollaro nei giorni da quando la notizia del nuovo ceppo è emersa venerdì scorso.

Il dollaro australiano è sceso vicino al minimo di un anno di $ 0,7138, poiché un dollaro più forte significava rinunciare ai guadagni in altre attività rischiose come le azioni asiatiche.

Il petrolio ha reagito più forte ei prezzi hanno recuperato parte dei loro guadagni dopo i forti ribassi della sessione precedente, in vista della riunione dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC).

READ  Chevron retira a los trabajadores sindicalizados de la refinería de California antes de la huelga

I futures del greggio US West Texas Intermediate sono aumentati dell’1,9% a 67,43 dollari al barile. I futures sul greggio Brent sono saliti del 2,22% a 70,78 dollari al barile.

Tuttavia, c’è ancora molta incertezza sulle prospettive per COVID e governi, scienziati e investitori stanno cercando di determinare quanta protezione forniranno gli attuali vaccini contro Omicron.

Nonostante tutta l’eccitazione, l’oro ha visto poca domanda di rifugio sicuro con lo spot a $ 1.776 l’oncia, in rialzo dello 0,16% e in gran parte all’interno della sua gamma recente.

(Questa storia è stata parafrasata per correggere l’ortografia di Omicron nel titolo.)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a reuters.com

Lo riferisce Elon John. Montaggio di Richard Boleyn

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.