septiembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’aumento dei casi di COVID-19 ha smorzato la fiducia dei consumatori statunitensi, i prezzi delle case registrano guadagni record

  • La fiducia dei consumatori cala bruscamente ad agosto
  • I prezzi delle case salgono a giugno

WASHINGTON (Reuters) – La fiducia dei consumatori statunitensi è scesa ai minimi di sei mesi ad agosto, poiché le preoccupazioni per l’aumento dei casi di COVID-19 e l’aumento dell’inflazione hanno minato le aspettative economiche.

Il sondaggio del Conference Board di martedì ha mostrato che i consumatori hanno meno probabilità di acquistare una casa e articoli costosi come automobili e grandi elettrodomestici nei prossimi sei mesi, supportando l’idea che la spesa dei consumatori diminuirà nel terzo trimestre dopo due trimestri consecutivi. di forte crescita.

Tuttavia, un numero maggiore di consumatori ha pianificato di andare in vacanza, indicando che è in corso una rotazione della spesa dai beni ai servizi poiché l’attività economica continua a tornare alla normalità sulla scia delle interruzioni causate dalla pandemia di coronavirus. L’aumento della spesa per i servizi, che rappresenta il grosso dell’attività economica, deve mantenere un livello minimo di spesa dei consumatori.

“Il rapporto solleva il segnale di avvertimento che se la pandemia peggiora, e dato che molti ancora non vogliono essere vaccinati, questa è una possibilità reale, potremmo vedere la gente accumulare denaro nel caso”, ha affermato Joel Narov, capo economista di Naroff. . Economia in Olanda, Pennsylvania. “Possiamo vedere una crescita moderata più veloce del previsto”.

L’indice di fiducia dei consumatori del Conference Board è sceso a una lettura di 113,8 questo mese, il minimo da febbraio, da 125,1 di luglio. Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano che l’indice scendesse a 124,0. Il sondaggio era previsto per il 25 agosto, prima che 13 soldati venissero uccisi in Afghanistan e l’uragano Ida colpisse la Louisiana.

READ  Il CEO di Binance degli Stati Uniti si dimette mentre lo scambio di criptovalute affronta un maggiore controllo normativo - Bitcoin News Exchange

Questa misura, che si concentra maggiormente sul mercato del lavoro, ha retto bene rispetto ad altre indagini. Un sondaggio dell’Università del Michigan sui consumatori mostra che il sentimento è sceso al livello più basso ad agosto a causa dei prezzi più alti di materie prime come cibo e benzina, nonché di una ripresa dei casi di COVID-19 guidata dal tipo delta di coronavirus.

“Sebbene la ripresa del COVID-19 e i timori di inflazione abbiano smorzato la fiducia, è troppo presto per concludere che questo calo farà sì che i consumatori riducano significativamente la loro spesa nei prossimi mesi”, ha affermato Lynn Franco, direttore senior degli indicatori economici alla Conferenza. Tavola. a Washington.

Le aspettative di inflazione al consumo per i prossimi 12 mesi sono salite al 6,8% dal 6,6% del mese scorso. Tuttavia, ci sono segnali che le pressioni sui prezzi potrebbero raggiungere il picco, con i dati della scorsa settimana che mostrano che la misura dell’inflazione preferita dalla Fed ha registrato il suo più piccolo guadagno in cinque mesi a luglio. Per saperne di più

I principali indici di Wall Street si sono avvicinati a livelli record. dollaro (DXY.) È stato fissato contro un paniere di valute. I tassi del Tesoro USA erano più bassi.

La fiducia dei consumatori

contratto del mercato del lavoro

Gli acquirenti portano borse di merce acquistata al King of Prussia Mall, il più grande centro commerciale al dettaglio degli Stati Uniti, a King of Prussia, Pennsylvania, USA, 8 dicembre 2018. REUTERS / Mark Makela / File Photo / File Photo

Il cosiddetto differenziale del mercato del lavoro rilasciato dal Conference Board, che deriva dai dati di opinione degli intervistati sul fatto che i posti di lavoro siano abbondanti o difficili da trovare, è sceso a un valore ancora elevato a 42,8 questo mese dal 44,1 di luglio, il livello più alto dal luglio 2000.

READ  Jeff Bezos esploderà nello spazio con il primo volo dell'equipaggio del razzo

Questa metrica è strettamente correlata al tasso di disoccupazione riportato nel rapporto sull’occupazione attentamente monitorato dal Dipartimento del Lavoro.

“Continua a inviare un segnale molto positivo sulle condizioni del mercato del lavoro”, ha affermato Daniel Silver, economista di JPMorgan a New York.

È probabile che i libri paga non agricoli siano aumentati di 750.000 ad agosto dopo essere aumentati di 943 mila a luglio, secondo un sondaggio di economisti di Reuters. Il tasso di disoccupazione dovrebbe scendere al 5,2% dal 5,4% del mese scorso.

Sebbene questo mese un numero inferiore di famiglie preveda di acquistare manufatti di lunga durata come automobili ed elettrodomestici come lavatrici e asciugatrici, si prevede che più famiglie viaggeranno sul territorio nazionale, poiché molte pianificano di viaggiare verso le loro destinazioni.

Le famiglie hanno accumulato almeno 2,5 trilioni di dollari di risparmi in eccesso durante la pandemia, gettando solide basi per la spesa dei consumatori. La crescita stimata del PIL per il terzo trimestre è del 5% annuo. L’economia è cresciuta ad un tasso medio del 6,6% nel secondo trimestre.

Il sondaggio del Conference Board ha anche mostrato un calo dell’entusiasmo tra i consumatori per l’acquisto di case nei prossimi sei mesi a causa dell’aumento dei prezzi delle case, emarginando alcuni acquirenti per la prima volta dal mercato.

La domanda di alloggi è aumentata vertiginosamente all’inizio della pandemia poiché gli americani cercavano alloggi più spaziosi per gli uffici domestici e l’istruzione a casa, ma l’offerta era in forte ritardo, guidando la crescita dei prezzi delle case. I vaccini COVID-19 hanno permesso ad alcuni datori di lavoro di chiamare i lavoratori negli uffici. Scuole e università hanno riaperto per l’apprendimento personale.

READ  La difficoltà di mining di bitcoin diminuisce dopo il crollo dell'hash in Cina

Un rapporto separato di martedì ha mostrato che l’indice nazionale dei prezzi delle case S&P CoreLogic Case-Shiller è aumentato del 18,6% a giugno rispetto a un anno fa dopo essere aumentato del 16,8% a maggio. Gli economisti ritengono, tuttavia, che l’inflazione dei prezzi delle case abbia raggiunto il picco, con i prezzi delle case in calo soprattutto per gli acquirenti per la prima volta.

“Alcuni dati preliminari suggeriscono che la frenesia degli acquirenti che si è verificata questa primavera sta diminuendo, sebbene molti acquirenti siano ancora sul mercato”, ha affermato Salma Hebb, vice capo economista di CoreLogic. “Tuttavia, meno concorrenza e più case in vendita suggeriscono che potremmo assistere a un picco nell’accelerazione dei prezzi delle case. In futuro, la crescita dei prezzi delle case potrebbe rallentare ma rimanere in doppia cifra fino alla fine dell’anno”.

borsa shiller

Un terzo rapporto della Federal Housing Finance Agency (FHFA) ha mostrato che l’indice dei prezzi delle case è aumentato del 18,8% nei 12 mesi fino a giugno. I prezzi delle case sono aumentati del 17,4% nel secondo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2020. La FHFA ritiene che i prezzi delle case abbiano raggiunto il picco a giugno.

(Rapporto di Lucía Moticani) Rapporto aggiuntivo di Evan Sully. Montaggio di Paul Simao e Andrea Ricci

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.