octubre 23, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La variante Delta è il ceppo di coronavirus più diffuso in California

Il Delta altamente contagioso è diventato il coronavirus identificato più frequentemente in California, uno sviluppo preoccupante che mette in evidenza il suo pericolo per la popolazione non vaccinata.

nuovo dati Il Dipartimento della sanità pubblica della California ha affermato che il 35,6% delle varianti di coronavirus analizzate a giugno è stato identificato come delta, identificato per la prima volta in India. Si tratta di un aumento drammatico da maggio, quando Delta rappresentava solo il 5,6% dei casi di coronavirus analizzati in California ed era la quarta variabile più frequentemente identificata nello stato.

Delta è ora più diffuso rispetto al precedente ceppo dominante, Alpha, che è stato identificato per la prima volta nel Regno Unito e ha rappresentato il 34,3% dei casi di coronavirus analizzati a giugno. Alpha è stato il ceppo più diffuso nello stato ad aprile e maggio, superando la variante californiana, ora nota come epsilon, che attualmente si verifica in meno del 2% dei casi analizzati.

La rapida ascesa di Delta ha spinto alcuni funzionari della sanità pubblica a emettere nuovi avvertimenti, esortandoli a prestare maggiore attenzione in un momento in cui le persone vaccinate indossano maschere e tornano alle loro vite normali. Mentre coloro che sono stati vaccinati sono protetti, cresce la preoccupazione per la diffusione del virus nelle comunità in cui molti non sono stati vaccinati.

Aumentano i casi di coronavirus e i ricoveri nella contea di Los Angeles, dove 4 milioni di persone, di cui 1,3 milioni non ancora ammissibili, non hanno ricevuto una singola dose del vaccino.

Il delta potrebbe essere due volte più contagioso delle varianti iniziali del coronavirus che si sono diffuse rapidamente in tutto il mondo lo scorso anno.

“Il rapido aumento della variante delta indica che questo ceppo si trasmette più facilmente tra le persone rispetto ad altri ceppi prevalenti in California”, ha affermato il Dipartimento della sanità pubblica dello stato in una dichiarazione al Los Angeles Times.

READ  Incendio alla raffineria di petrolio iraniana: i vigili del fuoco combattono un enorme incendio dopo la perdita e l'esplosione della linea di GPL

“Tuttavia, ci sono prove che i vaccini disponibili negli Stati Uniti sono efficaci contro la variante delta”, hanno aggiunto i funzionari statali.

Anche Delta si sta rapidamente diffondendo in tutto il paese. Direttore dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie Dr. Rochelle Wallinsky, Egli ha detto Dati recenti mostrano che il 25% dei casi di coronavirus analizzati a livello nazionale è di tipo delta. In alcune regioni del Paese, quasi la metà dei casi analizzati sono delta.

Dal 9 al 22 maggio, invece, Delta Consiste in Meno del 3% dei campioni di coronavirus analizzati a livello nazionale.

Ci sono segnalazioni di un rapido aumento dei casi confermati di Delta anche nella contea di Los Angeles. La contea ha iniziato a vedere un picco all’inizio di aprile. A maggio, la contea aveva meno di 20 casi identificati di delta a settimana, ma a giugno c’erano dai 60 agli 80 casi.

Nella settimana terminata il 19 giugno, Delta ha rappresentato quasi il 50% di tutti i casi analizzati nella contea di Los Angeles. Quattro settimane fa era meno del 5%.

Un cluster delta è stato identificato finora in 245 casi di coronavirus nella contea di Los Angeles, con i primi cluster identificati a Palmdale e Lancaster. 14 casi di delta si sono verificati tra i residenti di una famiglia.

L’aumento della percentuale di casi delta identificati arriva quando i ricoveri ospedalieri per COVID-19 iniziano a salire di nuovo nella contea di Los Angeles e in tutto lo stato.

Il numero di californiani ricoverati in ospedale con COVID-19 è sceso a 915 il 12 giugno, il livello più basso da quando lo stato ha iniziato a monitorare i casi. Ma entro mercoledì 1.090 persone erano negli ospedali in tutto lo stato con COVID-19, con un aumento del 16%, prima di scendere giovedì a 1.071.

READ  3 morti a Beirut negli scontri per le indagini sull'esplosione

Il 12 giugno il numero di ricoveri per COVID-19 nella contea di Los Angeles ha raggiunto il minimo storico di 212.

I funzionari statali affermano che non si aspettano che gli ospedali della California siano ancora una volta sopraffatti dai pazienti COVID-19: ci sono semplicemente troppe persone vaccinate in giro per immaginare uno scenario del genere.

Ma i funzionari hanno notato che più californiani devono ancora essere vaccinati.

“Sappiamo che i ricoveri ospedalieri si stanno insinuando – e la maggior parte dei pazienti non è immune. Sappiamo anche che la scienza è chiara: la vaccinazione ti protegge e protegge coloro che ti circondano. Fatti vaccinare”, cinguettare Il governatore Gavin Newsom.

I suoi commenti sono stati ripresi da quelli del dottor Anthony Fauci, il principale esperto di malattie infettive del governo degli Stati Uniti. lui è puntando a A recenti studi che dimostrano che il vaccino Pfizer-BioNTech era efficace per l’88% contro la malattia sintomatica della variante delta e per il 96% contro il ricovero dopo la somministrazione di due dosi. Il vaccino AstraZeneca, che non è approvato per l’uso negli Stati Uniti ma utilizza una tecnologia simile al vaccino Johnson & Johnson, è risultato essere efficace al 92% contro il ricovero in ospedale.

“Il modo migliore per proteggersi dal virus e dalle sue varianti è una vaccinazione completa”, ha affermato Fauci.

Tuttavia, alcuni funzionari hanno affermato che la scienza non è stata decisa sul fatto che alcune persone vaccinate possano essere maggiormente a rischio di contrarre la variante delta e di trasmetterla ad altre persone, senza però ammalarsi gravemente.

Questo è stato il motivo dell’ultima raccomandazione del Dipartimento di sanità pubblica della contea di Los Angeles secondo cui anche le persone completamente vaccinate chiamano per indossare maschere negli spazi pubblici interni fino a quando non emergono informazioni più specifiche su Delta.

READ  Il miliardario cinese condannato a 18 anni per "aver causato problemi"

I funzionari della contea di Los Angeles hanno espresso preoccupazione per il recente raddoppio dei nuovi casi di coronavirus di tutte le variabili. Dal 25 giugno al 1 luglio, la contea ha registrato circa 2.600 nuovi casi; Il totale della scorsa settimana era di circa 1.100.

Lo ha affermato il direttore della sanità pubblica della contea di Los Angeles, Barbara Ferrer.

Ha inoltre osservato che le persone completamente vaccinate sono altamente protette contro malattie gravi e morte da COVID-19, inclusa la variante delta. Ma, ha aggiunto, “La grande incognita è: potresti essere infettato – una malattia lieve – e andare avanti e diffondere quell’infezione ad altri?”

Fino a quando non verranno rivelate ulteriori informazioni al riguardo, Ferrer ha chiesto ai residenti della contea di Los Angeles di nascondersi in luoghi chiusi dove le vaccinazioni potrebbero essere sconosciute. “Se indossare una maschera in casa fornisce uno strato extra di protezione, penso che ne valga la pena, poiché riceviamo più domande sull’alternativa e vacciniamo più persone”.

Altre persone che hanno suggerito che anche le persone vaccinate indossino maschere sono il governatore dell’Illinois JB Pritzker, il governo di Israele, l’Organizzazione mondiale della sanità e i funzionari sanitari in Zona di St. Louis.

I Centri federali per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno continuato a dire che le persone completamente vaccinate non hanno bisogno di indossare maschere a causa dell’eccezionale protezione fornita dai vaccini autorizzati negli Stati Uniti.

“Se sei stato vaccinato, hai un alto grado di protezione, quindi non hai bisogno di indossare una maschera, né all’interno né all’esterno”, ha detto Fauci.

Ha aggiunto che le autorità locali sono libere di formulare raccomandazioni o requisiti in base alle condizioni regionali.

I funzionari della California e le agenzie sanitarie locali in tutto lo stato hanno continuato a conformarsi alle linee guida del CDC sulle raccomandazioni di mascheramento.