septiembre 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La star di “White Lotus” Murray Bartlett parla del finale scioccante

Conosce Murray Bartlett Quello che tutti pensano loto bianco Conclusione. Nemmeno lui l’ha visto arrivare mentre leggeva la sceneggiatura. Ma alla fine, pensa che il finale di Armond, il suo personaggio nella serie di canzoni della HBO, sia stato “cool”.

“Non me lo aspettavo”, ha detto Bartlett a BuzzFeed News. “C’è una parte di me che dice, ‘Voglio continuare a interpretare questo personaggio per sempre, deve morire?’ Ma allo stesso tempo, sento che è un gran finale per questo personaggio. È così bello che sia stato così inaspettato. Mi piace quel tipo di valore shock. Sento anche che è una vittima di tutto questo incubo di questo tipo di micro-società o un microcosmo di una comunità che è in qualche modo collegata ad essa. È ugualmente malato e spaventoso. “

Sebbene non ci sia un personaggio principale nel cast stellare, tra cui Jennifer Coolidge, Connie Britton, Steve Zahn e Natasha Rothwell, Armond è più presente dal primo episodio della serie. loto bianco. Interagisce con ogni ospite e membro dello staff, dandogli un sacco di tempo sullo schermo, probabilmente il fattore numero uno del caos nello show, e spesso al centro del dramma di tutti, se non di se stesso. Bartlett lo ha descritto come il capo della banda.

“È questo tipo di connessione, in un certo senso, tra tutte le storie”, ha detto. Il ruolo di Armond come elemento unificante rende tutto più incisivo quando l’ospite dell’hotel Shane Patton (Jake Lacy) lo pugnala al petto negli ultimi minuti della stagione.

Dopo cinque episodi di tensione tra i due—a partire dal fatto che il manager del resort non ha prenotato Shane e la sua nuova moglie Rachel (Alexandra Daddario) nella promessa e desiderata “Pineapple Suite”—Armond irrompe nella stanza della coppia, defeca Shane imballato la borsa, e poi si nasconde in un armadio quando torna Shin nella stanza. Armond cerca di sgattaiolare fuori inosservato, ma Shane sente un intruso e afferra un coltello e lo pugnala prima che possa liberarsi con successo.

READ  Il video musicale di Lil Nas X per "Industry Baby" raccoglie fondi per la cauzione

“Il momento dopo la sua morte, dopo che il dolore e il trauma si erano in qualche modo attenuati, c’è stata una sorta di liberazione per lui. È come, grazie a Dio, ne sono uscito”, ha detto. “Voglio dire, è una specie di incubo , e penso che sia giusto che ci sia qualcuno che è letteralmente vittima di questo perché credo in questo sistema che o moriamo all’interno o, nel caso di Armond, essendo il tipo di estremo che è che muore fisicamente”.

Nonostante la scena di apertura del primo episodio, che ha portato gli spettatori a credere che la moglie di Shane fosse morta, la speculazione su chi fosse il corpo nella bara si è diffusa da un episodio all’altro, ma col senno di poi, c’è un avvertimento: assistiamo al comportamento autodistruttivo di Armond, e c’è un momento in cui Belinda (Natasha Rothwell), la responsabile della spa dell’hotel, lo sveglia nella sua macchina dicendo: “Pensavo fossi morto”. C’era così tanta suspense lungo la strada, ha detto Bartlett, che era impossibile per gli spettatori essere sicuri di qualcosa fino alla fine.

“Penso che per il pubblico ci siano dei piccoli accenni che potrebbe andare così, ma vedi anche altre persone lungo quel percorso e poi si ritirano. Penso che ci sia sempre una possibilità. È scritto molto bene in questo modo, “ha detto Bartlett. Perde la sua merda, ha seri problemi di dipendenza e non si sente bene.”

Bartlett ha detto che nonostante il ruolo ostile di Shane, girare con Lacey è stato un momento clou, dicendo che è “bello” quando “qualcuno con così tanta dolcezza può interpretare quel tipo di personaggio”. L’ultimo minuto sullo schermo insieme, dopo tutte le tensioni e l’accumulo nel corso della stagione, Bartlett ha detto che c’è un sacco di coreografie artistiche.

READ  Khloe Kardashian ignora il commento di Tristan Thompson Lovey sulle sue ultime foto

“Quando qualcuno chiude una porta”, ha detto, “un’altra porta si apre e devo guardare fuori mentre lui distoglie lo sguardo, e poi tornare rapidamente dentro”. “Quando si intrufola nel corridoio, all’insaputa di entrambi, sta per pugnalarmi. C’è solo una tensione normale perché non possiamo vederci e stiamo aspettando che succeda questa cosa. “

Mentre Armond alla fine non se la cava bene, tutti i bianchi ricchi coinvolti nella rete dei resort lo fanno, lasciando i diseredati e i non bianchi nella loro orbita vacillante. Sembra che Shane non si metta nei guai e si diriga all’aeroporto dopo che il suo avversario ha ucciso il direttore dell’hotel. Tanya McQuaid (College) lascia l’isola senza effettivamente finanziare l’attività indipendente di Belinda come promesso. La famiglia Mossbacher se ne va mentre un impiegato dell’hotel e il nativo hawaiano Kai (Kekoa Kekumano) sono nei guai per aver cercato di rubare dal loro armadietto.

“C’è una grande differenza tra gli ospiti e le persone all’estremità inferiore di questa piramide”, ha osservato Bartlett. Ma nessuno vince davvero.

“A un livello superficiale, gli ospiti scappano illesi e vanno avanti con le loro vite, ma lo abbiamo visto nelle loro vite. È una specie di incubo”, ha detto. Sì, hanno tutto, ma sembrano piuttosto miserabili a livello di base, anche se hanno un sacco di cose e possono in qualche modo coprirle con un sacco di sciocchezze. Ma c’è una profondità nella loro sofferenza, forse”.

Tuttavia, Bartlett ha sottolineato che la sofferenza degli ospiti speciali non è la stessa di quella del personale.

“Non è un incubo prendere la tua terra, o non avere soldi, o mandarti in prigione perché sei stato messo in questa stupida situazione, o… che Belinda viene sfruttata e non è in grado di andare avanti”, ha detto .

READ  Kanye West si prepara per la nuova linea di articoli per la casa, file di marca

Ma supporta tutto in loto biancoHa aggiunto che il fatto che l’intero sistema è un disastro e in definitiva non è buono per nessuno.

“Questi personaggi possono pensare di stare bene, ma c’è un profondo livello di sofferenza in tutto questo”.