diciembre 6, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La squadra di calcio italiana cerca di tenere la politica fuori dal gioco (fallito) – POLITICO

Premi play per ascoltare questo articolo

Roma – Gli italiani sono determinati Assuri In Euro 2020 – ma diviso sulla posizione della squadra sull’alzata del ginocchio.

La squadra di calcio italiana affronterà il Belgio nei quarti di finale venerdì sera e la sua linea ufficiale quando si inginocchia davanti a un calcio d’inizio attivo di solidarietà antirazzista è che i giocatori lo faranno solo se l’opposizione lo richiede.

«Quando l’altra squadra farà appello, ci inginocchieremo in solidarietà e sensibilità con l’altra squadra», ha detto il difensore. Giorgio Cielini Hanno detto che stavano combattendo il razzismo «in altri modi».

Quella decisione è stata presa dopo Nella partita a gironi contro il Galles, quando la squadra gallese si è inginocchiata, solo cinque italiani hanno seguito l’esempio, con i restanti sei in piedi.

Ciò ha portato alla tensione nella creazione della partita dell’Italia contro l’Austria lo scorso fine settimana, ma alla fine entrambe le squadre erano in piedi.

Gli italiani dovrebbero inginocchiarsi prima della partita con il Belgio, ma hanno chiarito che si tratta di un gesto di buona volontà verso gli avversari, più che l’approvazione del movimento Black Lives Matter.

Questa decisione non è piaciuta a nessuno.

Enrico Letta, leader del Partito Democratico di Centro Sinistra, ha affermato che la squadra dovrebbe inginocchiarsi per mostrare un messaggio unito contro il razzismo. Ma Matteo Salvini della Lega di estrema destra ha detto: “I calciatori giocheranno a calcio. Sono loro che regalano sogni agli italiani. Il razzismo si combatte con i fatti, non con i soldati in ginocchio. «

Il Polster Lorenzo Bregliasco di Utrend ha dichiarato: «Questa decisione ha sconvolto sia i sostenitori che gli avversari della campagna. Chiaramente lo scopo non è rendere felice nessuno, ma secondo me si corre il rischio di rendere felici tutti. »

READ  Govt-19, chi tra i lavoratori è il primo ad essere vaccinato? Lezioni dalla crisi italiana

Il razzismo è stato a lungo un problema nel calcio italiano.

Recentemente fino al 2019, Ha detto Leonardo Bonucci Il suo errore è stato che il suo allora giocatore della Juventus Moise Keane è stato abusato razzialmente dai fan «50 percento», mentre il giovane Seat Wasin ha rinunciato a una carriera calcistica professionale nel 2019, dicendo sui social media che «l’aspetto dell’odio sul colore è la mia pelle». .

Quindi credi che la squadra italiana possa raggiungere il suo peggior compromesso «ci inginocchieremo se lo fai»?

Secondo l’ex direttore della Confederazione Nazionale Calcio Antonello Valentini, i giocatori vogliono tenere la politica fuori dalle competizioni. «Non volevano esprimere un’opinione a favore o contro il movimento. Non decidendo, sembrava che non fossero antirazzisti».

Sebbene i tifosi di alcune squadre, tra cui l’Inghilterra, abbiano esortato i giocatori a mettersi in ginocchio, Valentini ha respinto il suggerimento che i giocatori potrebbero preoccuparsi della reazione dei tifosi. «La maggior parte dei fan non protesterà, lo accetterà», ha detto.

C’è qualcosa di italiano nel rifiutarsi di prendere le pagine per non offendere nessuno. C’è anche una parola per questo: Rotatoria, Spesso utilizzato dagli esperti politici quando descrivono le vittorie del decadimento che di solito vengono eseguite per tenere insieme i governi di coalizione divisi in Italia.

Tali manovre riecheggiano la politica estera italiana, dalla sua relazione schizofrenica durante la Guerra Fredda ai suoi attuali sforzi per indurre la Cina a sostenere gli sforzi degli Stati Uniti per contenere la rivolta di Pechino.

Ma quando si tratta di calcio, molti lo vedono come un obiettivo personale.

Il giornalista Angelo Bogoto ha affermato che il rifiuto di mettersi in ginocchio è stata «un’occasione completamente mancata» per la squadra di prendere posizione. «Da nero italiano è molto frustrante perché ho sempre tifato l’Italia».

READ  Mama's Italian Grinders apre un negozio a Grimes, IA

«Squadre e associazioni non hanno mostrato il desiderio di confrontarsi con i tifosi tossici e non vogliono dire che non si può tornare in campo se un giocatore viene maltrattato», ha detto.

Secondo il sondaggista Bregliasko, la posizione della squadra mostra che l’Italia non è abbastanza veloce nel dibattito sul razzismo.

«C’è una mancanza di discussione sui temi dell’antirazzismo nello spazio pubblico», ha detto. «In altri luoghi, come il Regno Unito e gli Stati Uniti, [these discussions] Sono vivi da un po’ ma ora stanno arrivando in Italia. »

La Confederazione Italiana Calcio dice che la squadra è libera di decidere. Ma quello che molte persone sentono è che anche se si mettono in ginocchio prima della partita con il Belgio, sarà un gesto vuoto perché non sono riusciti a farlo prima della partita.