octubre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La Securities and Exchange Commission (SEC) ha appena approvato la cosa più vicina a un ETF Bitcoin statunitense che puoi acquistare, proprio ora | Notizie sulla valuta | Notizie finanziarie e commerciali

  • La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha approvato un ETF che tiene traccia delle azioni con un’esposizione significativa a Bitcoin.
  • Queste società possiedono la maggior parte delle loro attività nette in bitcoin o traggono la maggior parte dei loro profitti o entrate da attività correlate a bitcoin.
  • Il fondo gestito attivamente, Volt Crypto Industry Revolution e Tech ETF, è stato approvato il 5 ottobre.
  • Iscriviti qui per la nostra newsletter quotidiana, 10 cose prima della campana di apertura.

Un nuovo fondo negoziato in borsa potrebbe essere il più vicino possibile agli investitori a un ETF Bitcoin statunitense, almeno per ora.

La US Securities and Exchange Commission ha approvato un Volt Equity ETF, che mira a monitorare le società che detengono la maggior parte delle loro attività nette in bitcoin o traggono la maggior parte dei loro profitti o entrate da attività correlate a bitcoin come l’estrazione, il prestito o la produzione attrezzature minerarie, ha detto Tad Buck, CEO Per la scatola, per l’Insider.

Li chiama le “società della rivoluzione dei bitcoin” e non vede l’ora di farlo microstrategiae Maratona delle partecipazioni digitali, E Bitfarm, tra l’altro, per il fondo a gestione attiva.

Rivoluzione del settore delle criptovalute Volt e Tech ETF È stato approvato il 5 ottobre e sarà scambiato con il simbolo BTCR. La notizia è stata riportata per la prima volta da Il libro degli affari del New York Times. Buck ha detto a Insider che spera di diventare pubblico alla Borsa di New York nelle prossime tre settimane.

“Sono un grande sostenitore del bitcoin ed ero davvero entusiasta di lanciare un ETF che potrebbe beneficiare dell’imminente rivoluzione del bitcoin”, ha detto a Insider. “Possiamo essere esposti al bitcoin senza doverlo tenere, soprattutto con le posizioni in opzioni”.

Questa subdola strategia di investimento è necessaria perché la Securities and Exchange Commission sotto Gary Gensler è stata ritardo approvazione Bitcoin ETF – con quasi due dozzine bloccate nel limbo – tra timori di La possibilità di manipolazione del mercato. Gli Stati Uniti devono ancora accettarne uno, sebbene Gensler abbia recentemente indicato che è più aperto a ETF futures su Bitcoin. Tuttavia, in Canada, gli ETF Bitcoin sono ora disponibili.

Di conseguenza, Volt ETF non investirà direttamente in Bitcoin. Invece, sta cercando di investire almeno l’80% del suo patrimonio netto in “società della rivoluzione dei bitcoin”, opzioni ed ETF con esposizione a tali società. Il resto andrà negli ampi mercati azionari per compensare il rischio di portafoglio.

L’ETF esaminerà anche indicatori come il modello Stock-to-Flow, che valuta l’attuale stock di bitcoin rispetto al flusso di nuovi bitcoin estratti quell’anno.

Buck ha affermato che questo è il primo ETF incentrato su Bitcoin, rispetto ad altri che investono in una gamma più ampia di risorse digitali.

“Non sembra un grosso problema”, ha detto a Insider, “ma nessuno l’ha mai fatto prima”.

Il fondo è il quinto ETF lanciato da Volt Equity, con sede a San Francisco. Ma Buck ha detto che è stato di gran lunga il più difficile, notando i suoi frequenti scambi con la Securities and Exchange Commission.

Sebbene il motivo dei numerosi ritardi non sia chiaro, Buck, un investitore tecnologico al dettaglio, ha ipotizzato che fosse perché il nome iniziale del fondo era Volt Bitcoin Revolution ETF.

“È stato molto difficile da raggiungere, ma siamo davvero felici che alla fine abbiano accettato”, ha osservato.

READ  Futures Dow Jones: il mercato azionario continua a crescere durante la settimana in fuga e il bitcoin rimane attivo; Segui Google, Nvidia e Tesla