agosto 8, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La prima direttrice d’orchestra conduce l’opera italiana | musica lirica

Una direttrice donna sarà la protagonista del Teatro dell’Opera italiana per la prima volta a gennaio.

La direttrice d’orchestra ucraina Oksana Linev si è detta sorpresa nell’apprendere di aver fatto la storia dopo aver ricevuto l’opportunità dal Teatro Comunale di Bologna. Il 43enne inizierà il suo incarico di tre anni come direttore musicale il 22 gennaio.

«Quando ho ricevuto la lettera dal Comune di Detro, non mi rendevo conto che sarei stata la prima donna direttrice del Teatro dell’Opera italiana», ha detto. «Sono così orgoglioso e felice di far parte di questo storico punto di svolta».

Questa non è la prima volta che Liniv, l’ex ospite dell’Austrian Cross Opera, ha aperto nuove strade. A luglio, è diventata la prima presentatrice femminile ad aprire il Beirut Opera Festival nei 145 anni di storia della Germania. Ha trattato L’olandese volante di Richard Wagner davanti a un pubblico estasiato, incluso l’ex cancelliere tedesco Angela Merkel.

Nato a Brady, Ucraina occidentale, da genitori di musicisti, Liniv ha frequentato l’età di 16 anni per frequentare la Lysenko Music School di Lviv.

Ha detto che era difficile per le musiciste scalare in quel momento perché la maggior parte dei direttori e degli insegnanti erano uomini.

«Non esiste un esempio diretto di una donna da cui possiamo imparare o da cui chiedere consiglio», ha aggiunto Liniv. “Ma ora la lotta è minore: oggi vedi così tante donne nelle orchestre. Le condizioni sono molto migliori ora che la società pensa di più alla parità di diritti, quindi le giovani conduttrici non dovrebbero rifuggire e dovrebbero sfruttare le opportunità.

Linev ha affermato che l’Italia è «il luogo più importante per l’arte e l’opera» e che «questo cambiamento è importante ora».

La sua prima produzione operistica è stata Andrea Sr. di Umberto Giordano, e ha anche eseguito musiche di alcuni dei suoi compositori preferiti, tra cui Wagner, Tchaikovsky, Brookner, Richard Strauss e il compositore ucraino Boris Lyodoshinsky.

Il Comune di Detro di Bologna aprì i battenti nel 1763 con l’esibizione di Christophe Willebold Cluck. La vittoria di Clelia (vittoria di Gloria), Ha anche ospitato Wagner e alcuni dei migliori compositori italiani, Verdi, Rosini e Bellini.

Linev ha detto che uno dei suoi obiettivi durante il suo mandato era quello di attirare più giovani all’opera.

READ  Licencia de conducir de mujer italiana de 100 años renovada | Italia