julio 31, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La presidenza italiana afferma che sta lottando per raggiungere un terreno comune nel clima del G20

MILANO, 16 luglio (Reuters) – Il ministro italiano per il cambiamento energetico ha dichiarato venerdì che l’Italia sta lottando per raggiungere un accordo su una dichiarazione congiunta sugli obblighi climatici tra i paesi del G20 a pochi giorni dal vertice della prossima settimana.

L’Italia, presidente del Gruppo dei 20 Paesi ricchi ed emergenti, dà il via giovedì al vertice del G20 su ambiente, clima ed energia nella città meridionale di Napoli.

Singoloni, che è stato eletto ministro da Mario Draghi all’inizio di quest’anno, ha affermato che è difficile trovare una causa comune negli obblighi climatici a causa dei vari livelli di crescita economica in tutto il mondo.

“Abbiamo tutte le squadre in servizio in questo momento e vi assicuro che sarà difficile tirare fuori un documento condiviso… e stiamo parlando di 20 Paesi, non 160”, ha detto il ministro in un webinar.

I paesi del G20 rappresentano l’80% del PIL mondiale e “già questi 20 paesi troveranno difficile accettare la decarbonizzazione del 55% entro il 2030”, ha affermato Singolani.

Il vertice arriva una settimana dopo che Bruxelles ha svelato il suo ambizioso piano per affrontare il cambiamento climatico e raggiungere l’obiettivo comune di ridurre le emissioni nette di gas serra del 55% entro il 2030. leggi di più

È probabile che il pacchetto affronti serie campagne da parte degli Stati membri europei poveri che vogliono proteggere i propri cittadini dall’aumento dei prezzi.

Rapporto di Stephen Youthcase, a cura di Gavin Jones e Raisa Kasolovsky

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.