octubre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La Polonia è stata condannata a pagare una multa di 580.000 dollari per ogni giorno in cui continua a gestire una controversa miniera di carbone

Il Commissione europea La Polonia ha ordinato l’interruzione delle operazioni in Miniera di lignite di Turów A maggio, dopo una causa intentata dalla Repubblica ceca. La Polonia deve ancora rispettare l’ordine e il governo polacco ha detto in una dichiarazione lunedì che continuerà a farlo, anche se la sentenza della Corte di giustizia europea significa che dovrà pagare la sanzione giornaliera.

“Il governo polacco non chiuderà la miniera KWB Turów. Fin dall’inizio, abbiamo visto che la sospensione dei lavori minerari a Turów avrebbe minacciato la stabilità del sistema energetico polacco”, ha affermato il portavoce del governo polacco Piotr Muller. nella situazione attuale.

Turów fornisce energia a circa 2,3 milioni di famiglie polacche, secondo PGE, la società che gestisce la miniera statale. È anche un importante datore di lavoro locale, poiché un lavoro su due nella zona dipende direttamente o indirettamente da lui.

Ma è da tempo al centro di una disputa internazionale. La miniera di Turów si trova su una piccola punta simile a un’appendice in Polonia, al confine con la Germania e la Repubblica Ceca. I due paesi hanno condotto una campagna per chiudere la miniera a causa di preoccupazioni ambientali, sebbene utilizzino anche il carbone per la produzione di energia.

Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia, nel 2019 l’80% dell’energia domestica in Polonia proveniva dal carbone, rispetto al 54% nella Repubblica Ceca e al 43% in Germania.

Il conflitto si è intensificato quando il PGE ha chiarito che stava progettando di espandere le trivellazioni vicino al confine ceco, un piano che ha causato tensioni tra i due vecchi alleati. I negoziati su questo tema sono falliti, poiché la Polonia ha rifiutato di cambiare i piani.

READ  Il pilota di elicottero ha ottenuto un biglietto per atterrare a Dairy Queen per una torta

Lunedì il governo ceco ha elogiato la decisione della corte. Il ministro degli Esteri Jacob Kolhank ha dichiarato su Twitter di aver accolto con favore la sentenza e ha aggiunto che il suo Paese è pronto a negoziare con la Polonia sul futuro della miniera, anche se ha sottolineato che le questioni ambientali sarebbero una priorità.

I residenti al confine ceco sono preoccupati per l’impatto della miniera sui livelli delle acque sotterranee, polvere e rumore.

“I pozzi si stanno prosciugando. Più profonda è la miniera e più si avvicinano i pollici al confine, più scorre la falda acquifera. Ci sono persone – nel 21° secolo – che ora sono rimaste senza acqua”, Milan Staric, residente nella Repubblica ceca lato, Per la CNN l’anno scorso.
Questa legislazione è un attacco alla stampa libera in Polonia

La PGE e il governo polacco affermano che l’area mineraria prevista rientra nei limiti fissati nel permesso originale del 1994. PGE afferma che i suoi studi hanno mostrato scarsi effetti sui livelli delle acque sotterranee. Per prevenire il drenaggio, l’azienda sta anche costruendo una barriera sotterranea in loco.

Importanti sono anche gli effetti climatici della miniera. La lignite è talvolta chiamata lignite per via del suo colore ed è il tipo di carbone meno efficiente e più inquinante. Ha un valore di combustibile inferiore e una maggiore densità di emissione rispetto al carbon fossile geologicamente più vecchio che viene estratto nel sottosuolo.

L’Unione Europea ha detto di volerlo Eliminare gradualmente il carbone entro il 2030 – Qualcosa che la Polonia ha detto di non essere in grado di fare, il che ha scatenato un’altra polemica con il blocco.

Antonia Mortensen della CNN ha contribuito a questo rapporto.

READ  Molti indiani non possono dimostrare che i loro cari sono morti di Covid. Questo potrebbe essere un problema