mayo 23, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La polizia del Regno Unito afferma che stanno indagando sulle feste di blocco di Downing Street

LONDRA — La polizia britannica ha aperto un’inchiesta partiti tenutosi al 10 di Downing Street e in altri uffici governativi durante il blocco del coronavirus, uno sviluppo inquietante per il primo ministro Boris Johnson, che sta cercando di evitare una sfida pericolosa per la sua carriera sulla gestione dello scandalo.

Il commissario della polizia metropolitana, Cressida Dick, ha confermato martedì che la polizia sta indagando su «una serie di eventi avvenuti a Downing Street e Whitehall negli ultimi due anni in relazione a potenziali violazioni delle normative Covid-19». Ha rifiutato di fornire ulteriori dettagli.

La divulgazione potrebbe ritardare la pubblicazione dei risultati più gravi di un’altra indagine cruciale, guidata da un alto funzionario pubblico, Sue Grey. Sig. Johnson ha fatto appello ai legislatori conservatori e al pubblico per trattenere il giudizio fino al rilascio di quel rapporto.

I funzionari avevano detto in precedenza che si aspettavano che la sig. Il rapporto di Gray verrà rilasciato nei prossimi giorni. SM. Dick ha detto che l’indagine della polizia è stata aperta a seguito delle informazioni fornite dalla sig. Gray nel corso della sua indagine.

Il coinvolgimento della polizia solleva la possibilità che vi siano state gravi violazioni delle regole di lockdown. Gli agenti di polizia che sorvegliano il complesso di Downing Street sono in una posizione particolarmente favorevole per monitorare l’andirivieni dei membri del personale. Tra le rivelazioni più clamorose c’era che un giovane assistente è stato inviato in un negozio vicino con una valigia vuota da riempire di bottiglie di vino.

Il continuo gocciolio di notizie sugli incontri sociali – ultima notizia che Mr. La moglie di Johnson, Carrie Johnson, e i membri dello staff gli hanno organizzato una festa di compleanno a sorpresa nel giugno 2020, quando tali raduni erano vietati: ha seriamente danneggiato la posizione del primo ministro con il pubblico e nel suo stesso partito.

READ  OIEA dice que Ucrania ha pedido ayuda para proteger plantas nucleares

Un numero imprecisato di legislatori conservatori ha inviato lettere riservate chiedendo un voto di fiducia al primo ministro. Se il numero di lettere supera 54, il sig. Johnson affronterebbe un simile voto, che secondo gli analisti paralizzerebbe la sua leadership anche se riuscisse a ottenere la maggioranza dei voti.

“Accolgo con favore la decisione del Met di condurre le proprie indagini perché credo che ciò contribuirà a dare al pubblico la chiarezza di cui ha bisogno e a tracciare una linea di demarcazione in materia”, ha affermato il Sig. Johnson ha detto in Parlamento martedì.

Il suo portavoce ufficiale ha detto che il primo ministro non credeva di aver infranto la legge. Nessuna menzione dell’indagine della polizia è stata fatta durante una riunione di gabinetto martedì mattina, sebbene il sig. Johnson ne è stato informato prima dell’incontro.

Mentre l’ultimo sviluppo potrebbe dare a Mr. Johnson ha spazio per respirare mentre l’indagine della polizia si svolge, bandisce ogni speranza che la sig. Le indagini di Gray eliminerebbero Downing Street dal comportamento scorretto e le consentirebbero di andare rapidamente oltre lo scandalo.

Solleva la prospettiva che la sig. Gray ha scoperto informazioni non di pubblico dominio e il ritardo causato dalle indagini della polizia significa che potrebbero emergere ulteriori fughe di notizie per mantenere la questione in cima all’agenda delle notizie.

erano il sig. Johnson ad essere interrogato dalla polizia, non sarebbe la prima volta per un primo ministro negli ultimi decenni. Nel 2006 e nel 2007, verso la fine del suo mandato come primo ministro, Tony Blair è stato interrogato due volte dalla polizia per le affermazioni secondo cui erano stati dati onorificenze a dirigenti d’azienda in cambio di donazioni.

READ  Gli escursionisti hanno usato i loro turbanti per salvare due uomini nello stagno della cascata

Jonathan Powell, che ha servito come capo di gabinetto di Mr. Blair, ha affermato che l’indagine è stata una distrazione estrema per il primo ministro e il suo governo, anche se alla fine i pubblici ministeri hanno deciso di non sporgere denuncia contro nessuno.

Allo stesso modo, la crisi dei partiti di Downing Street, che ha dominato le notizie per quasi due mesi, ora sembra destinata a paralizzare il governo e continuare a trascinare il Partito conservatore nelle urne ancora per un po’.

Sig. Johnson ha lottato per concentrarsi sulla crescente crisi in Ucraina, cedendo il palco fino a poco tempo fa al suo segretario alla Difesa, Ben Wallace, che è stato il funzionario britannico più esplicito nel respingere le provocazioni della Russia.

Martedì, dopo aver preso atto delle indagini di polizia, il sig. Johnson ha rilasciato una solida dichiarazione sull’Ucraina, promettendo che la Gran Bretagna e i suoi alleati avrebbero imposto «sanzioni coordinate e severe, più pesanti di qualsiasi cosa abbiamo fatto prima contro la Russia», se il presidente Vladimir V. Putin avesse invaso l’Ucraina.

La domanda principale per il sig. Johnson ora è se i suoi stessi legislatori sono disposti ad aspettare l’esito delle indagini di polizia, o se l’ultima svolta spingerà un numero sufficiente di loro a scrivere lettere di protesta formali per innescare una mozione di sfiducia nei suoi confronti.

READ  Gli Stati Uniti impongono sanzioni radicali sui diritti umani in Cina, Myanmar e Corea del Nord

Martedì un membro conservatore del Parlamento, Michael Fabricant, ha scritto su Twitter di essere soddisfatto dello sviluppo. «Piuttosto meglio avere un’indagine professionale che un processo dai social e dai media mainstream!» Egli ha detto.

Martedì, in Parlamento, lo hanno difeso anche diversi altri legislatori.

Gavin Barwell, capo di gabinetto dell’ex primo ministro Theresa May, ha scritto su Twitter, tuttavia, che il sig. «L’unica speranza di Johnson per superare questa situazione è stata quella di prendere tempo e sperare che la rabbia del pubblico svanisse».

Ha aggiunto che, mentre le indagini hanno avuto sia lati negativi che positivi per il sig. Johnson, è stata una brutta notizia per il Partito conservatore. “Più a lungo si trascina questo scandalo”, ha scritto, “maggiore è il rischio che danneggi non solo la reputazione del presidente del Consiglio ma anche quella del partito”.