enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La Norvegia introduce l’isolamento all’ingresso per i viaggiatori provenienti da Italia, Finlandia e Svezia

Le autorità norvegesi hanno introdotto la segregazione all’ingresso per le persone provenienti da Sicilia, Italia, Gajanaland e Sadagunda in Finlandia e Dalerna, Jட்mtland, Jானnkபிping e Sodermanland in Svezia.

Inoltre, SchengenVisaInfo.com riferisce che la mossa, che entrerà in vigore il 20 dicembre, interesserà le persone provenienti dalla Romania, dall’arcipelago delle Azzorre in Portogallo, dall’Astropotnia centrale in Finlandia e dalla regione della Cotland in Svezia.

Inoltre, questa valutazione del rischio, l’ultimo punto dell’anno, rivela che nessun paese è attualmente incluso nel via libera della Norvegia, il che significa che i visitatori di tutti gli stati membri dell’UE devono essere soggetti a determinati requisiti di ingresso, come isolamento o test.

Coloro che non sono stati vaccinati contro i ceppi rosso scuro e rosso dovrebbero sottoporsi a un test pre-partenza, PCR o test antigenico effettuato 24 ore prima della partenza. Inoltre, il viaggiatore deve essere soggetto ai requisiti di isolamento e completare l’isolamento effettuando un’ispezione dopo il terzo giorno di isolamento.

Il Tipo rosso scuro Include:

  • Stati membri dell’UE: Andorra, Belgio, Estonia, Francia, Grecia, Irlanda, Croazia, Cipro, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Monaco, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo (modificato da rosso), Slovacchia, Slovenia, Jugoslavia, Regno Unito, Ungheria e Austria .
  • Svezia: Västmanland
  • Danimarca: Capitale (inclusa Copenaghen), Jutland centrale, Jutland settentrionale, Seland e Danimarca meridionale, Isole Faroe e Groenlandia.
  • Finlandia: Birkland e Astropotnia settentrionale.
  • Arcipelaghi dell’UE: Isole Ionie (Grecia), Corsica (Francia), Creta (Grecia) e Madeira (Portogallo).

Inoltre, le stesse regole valgono per chi proviene da tipo rosso, che include quanto segue:

  • Stati membri dell’UE: Rosso: Bulgaria, Islanda, Italia, Lettonia, Malta, San Marino, Spagna e Città del Vaticano.
  • Svezia: Blekinge, Cowleyborg, Olanda, Kalmar, Scan, Stoccolma, Uppsala, Wormland, Westernorland, Vestra Kotaland, Orebro e Astercottland, Talerna, Jamland, Jankoderman e.
  • Finlandia: Hameenlinna centrale, Finlandia sudoccidentale, Helsinki e Usima, Kymenlaxo, Lapponia, Finlandia centrale, Savolaks settentrionale, Bisanzio-Sud, Astropotnia meridionale e Carelia meridionale, Kazanland e Sadakunta.
  • Arcipelago UE: Isole Baleari (Spagna), Isole Canarie (Spagna), Isole dell’Egeo settentrionale (Grecia) e Isole dell’Egeo meridionale (Grecia).
READ  L'allenatore dell'Italia Kieran Crowley ha spiegato che Sergio non ha perso Parigi

Si applicano regole di ingresso moderate dalle varietà arancione e verde perché devono eseguire una PCR o un test dell’antigene tre giorni dopo il loro arrivo in Norvegia. Il Tipo arancione Include quanto segue:

  • Stati membri dell’UE: Romania
  • Svezia: Kronorberg, Norbotan e Westerboten.
  • Finlandia: Astropotnia centrale.
  • Arcipelago UE: Azzorre (Portogallo)

Tuttavia, i viaggiatori completamente vaccinati possono entrare nel paese con requisiti meno rigorosi.

«Le persone che vengono in Norvegia dovrebbero essere testate per SARS-CoV-2 al confine norvegese, indipendentemente dallo stato di vaccinazione. Il test dovrebbe essere un test rapido dell’antigene e il passeggero dovrebbe attendere una risposta alla stazione di test. Spiega la sanità pubblica nazionale.

>> Viaggio in Norvegia: regole e regolamenti attuali

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), negli ultimi sette giorni in Norvegia ci sono stati 27.231 casi positivi e 63 decessi virali, insieme a Kovit-19.

Inoltre, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (ECDC) riporta 1.792 positivi
I casi di Omigron sono stati finora confermati in Norvegia. Tuttavia, il numero totale di questi casi è possibile e confermato nella versione Omicron.

>> Francia, Portogallo, Grecia e Germania: l’ECDC sconsiglia di viaggiare prima di Natale