diciembre 9, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La famiglia spera che la morte dell’uomo di Garner diffonda la consapevolezza di COVID-19 :: WRAL.com

Il fratello di un uomo di Garner morto per una grave infezione da COVID-19 sta usando il suo necrologio per condividere un messaggio importante.

Stefano A. è morto. Lawrence nel Tennessee il 24 ottobre all’età di 59 anni. Ha vissuto la maggior parte della sua vita a Garner, ma recentemente si è trasferito a Nashville, dove ha aiutato le persone a trovare lavoro, qualcosa che la sua famiglia ha detto che chiamava il suo «lavoro dei sogni». «

Nel suo necrologio, il fratello di Lawrence, David Lawrence, ha scritto che è morto per una grave infezione da COVID-19 «dopo aver rifiutato di credere che il Covid fosse reale e rifiutandosi di farsi vaccinare» e poi «rifiutando di andare in ospedale quando non riusciva a respirare». .»

Secondo l’appello, Lawrence ha lasciato la madre, il fratello, il figlio di 92 anni e molte altre persone che lo amavano. Dopo la tragedia, David ha detto che la famiglia sta cercando di spiegare quanto sia importante la lotta contro il COVID e mostrare alle persone come la scelta di Stephen li influenzi oggi.

Suo fratello ha scritto: «Per favore, fai in modo che la sua morte significhi qualcosa». «Per favore, vai a fare una vaccinazione in suo onore.»

David era sincero sulla morte di suo fratello e sentiva fortemente che sarebbe stato ancora vivo se fosse stato vaccinato. David ha detto a WRAL News di aver parlato l’ultima volta con Stephen il 12 ottobre e alla fine ha scoperto che questo era il giorno in cui Stephen è risultato positivo al COVID-19. Stephen non voleva che nessuno sapesse della sua diagnosi.

READ  L'asteroide "Dog-Bone" è più strano di quanto immaginassimo

David ha detto che Stephen sembrava ottimista quando hanno parlato, parlando a lungo del suo lavoro e di come ha fatto tutti i suoi tagli.

«Pensavo che tutto stesse andando bene», ha detto David.

Il 24 ottobre, nemmeno due settimane dopo, Stephen morì da solo.

«La cosa più triste è che è morto da solo con qualcuno della sua famiglia», ha detto David. Ha detto: «Non c’è motivo per cui muoia. Perché aveva la forza in mano per poter andare a farsi vaccinare».

David ha detto che la famiglia spera di trovare conforto nel convincere gli altri a rischio di contrarre il virus COVID a farsi vaccinare.

«Se la morte di Stephen ha significato qualcosa e una persona è andata a farsi vaccinare e gli ha salvato la vita, è quello che desideravo», ha detto David.