diciembre 5, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La crescita dell’occupazione negli Stati Uniti riprende ad ottobre. Il tasso di disoccupazione scende al 4,6%

Un Brandon Motor Lodge mostra il cartello «Cercasi aiuto» a Brandon, Florida, Stati Uniti, 1 giugno 2021. REUTERS/Octavio Jones

  • I salari non agricoli dovrebbero aumentare di 450.000 in ottobre
  • Il tasso di disoccupazione è sceso al 4,7% dal 4,8%
  • La retribuzione oraria media prevista aumenterà dello 0,4%

WASHINGTON, 5 novembre (Reuters) – L’occupazione negli Stati Uniti è aumentata più del previsto a ottobre, poiché i venti contrari causati da un’ondata di infezioni da COVID-19 sono diminuiti durante l’estate, fornendo ulteriori prove che l’attività economica ha ripreso slancio all’inizio del quarto trimestre.

Nel suo rapporto sull’occupazione di venerdì, attentamente monitorato, il Dipartimento del Lavoro ha affermato che i salari non agricoli sono aumentati di 531.000 posti di lavoro il mese scorso. I dati di settembre sono stati rivisti al rialzo per mostrare 312.000 generati invece dei 194.000 precedentemente riportati.

Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano che i posti di lavoro aumentassero di 450.000 posti di lavoro. Le stime andavano da 125.000 posti di lavoro a 755.000 posti di lavoro. La carenza di manodopera è continuata, anche quando i sussidi di disoccupazione finanziati dal governo federale sono scaduti all’inizio di settembre e le scuole sono state riaperte per l’apprendimento personale.

Tuttavia, il rapporto ha unito la crescente fiducia dei consumatori e l’attività del settore dei servizi nel dipingere un quadro più positivo dell’economia, dopo che la variabile delta del coronavirus e la carenza di materie prime in tutta l’economia hanno limitato la crescita nel terzo trimestre al ritmo più lento in più di un anno. . generale.

Il tasso di disoccupazione è sceso al 4,6% dal 4,8% di settembre. Mentre le aziende vogliono disperatamente assumere, milioni di persone rimangono disoccupate e senza forza lavoro.

READ  I rivenditori di Singapore si stanno riprendendo dalle misure di Covid mentre le vendite diminuiscono fino al 70%

Questa disconnessione nel mercato del lavoro è stata attribuita alle esigenze di assistenza durante la pandemia, ai timori di contrarre il coronavirus, al pensionamento anticipato, ai massicci risparmi e ai cambiamenti di carriera, nonché all’invecchiamento della popolazione e alle indennità di disoccupazione ampliate di recente. Poiché molte persone che si sono trasferite fuori città durante la pandemia non sono ancora tornate, potrebbe esserci anche una discrepanza tra i lavori aperti e la posizione.

Alla fine di agosto c’erano 10,4 milioni di posti vacanti. Circa cinque milioni di persone hanno lasciato la forza lavoro dallo scoppio della pandemia.

Mercoledì, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato ai giornalisti che «queste barriere all’offerta di lavoro dovrebbero diminuire man mano che ulteriori progressi nel contenere il virus, sostenendo i guadagni nell’occupazione e nell’attività economica».

La Federal Reserve ha annunciato che questo mese inizierà a ridurre la quantità di denaro che sta pompando nell’economia attraverso l’acquisto mensile di obbligazioni.

Si teme che il mandato di vaccinazione della Casa Bianca, che entra in vigore il 4 gennaio e si applica agli appaltatori del governo federale e alle aziende con 100 o più dipendenti, potrebbe aggravare la carenza di manodopera.

C’è stato anche un aumento degli scioperi poiché i lavoratori approfittano del mercato del lavoro ristretto per chiedere più salari e condizioni migliori. L’uscita di circa 10.000 lavoratori di Deere & Co non ha avuto effetti sui salari in ottobre, poiché è iniziata a metà del periodo durante il quale il governo ha intervistato famiglie e imprese per il suo rapporto sull’occupazione.

La corsa ai lavoratori ha continuato a stimolare la crescita dei salari, che insieme a risparmi record dovrebbe aiutare a sostenere la spesa dei consumatori durante la sessione festiva, anche se i salari sono in ritardo con l’inflazione e la carenza di materie prime.

READ  Azioni degli sviluppatori cinesi, le obbligazioni vacillano di nuovo con la sospensione delle unità Kaisa

(Segnalazione di Lucia Mutikani) Montaggio di Shizuo Nomiyama

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.