octubre 26, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Justin Trudeau vince la terza elezione in ‘Nessuno lo vuole’ | Justin Trudeau

Justin Trudeau ha ottenuto una terza vittoria elettorale, ma la sua decisione di indire elezioni anticipate è stata criticata dagli oppositori politici – e persino dagli alleati – dopo il primo ministro canadese. Ancora una volta non è riuscito a ottenere una maggioranza parlamentare.

A partire da martedì mattina, i liberali avevano vinto o avanzato 158 seggi, meno dei 170 necessari per la maggioranza. Il partito conservatore di opposizione di Erin O’Toole ha vinto 119, un risultato che ha ampiamente rispecchiato quello delle elezioni del 2019.

“Sembra che nessuno abbia voluto le elezioni e nessuno ha ottenuto quello che voleva”, ha detto Chantal Heber, editorialista politico del Toronto Star, quando sono usciti i risultati.

NS Per la seconda volta in due anniA Trudeau è stato consegnato un governo di minoranza dai canadesi, il che significa che dovrà superare la navata per lavorare con i partiti più piccoli per il governo.

Nel suo discorso di vittoria alle 01:15, Trudeau ha detto ai suoi sostenitori che i canadesi gli avevano dato un “mandato chiaro” per continuare a governare, ma hanno riconosciuto che le sue manovre elettorali non erano rare.

“Ti sento quando dici che vuoi solo tornare alle cose che ami, e non preoccuparti di questa pandemia o delle elezioni. Vuoi solo sapere che i tuoi parlamentari di ogni colore ti staranno accanto durante questa crisi e oltre”. Il momento che stiamo affrontando richiede un cambiamento davvero significativo. Ho dato a questo parlamento e a questo governo una direzione chiara”.

Ma la scommessa di indire elezioni federali durante la quarta ondata della pandemia di coronavirus rischia di portare ad attriti tra i liberali. A partire da martedì mattina, tre dei ministri di governo di Trudeau non erano riusciti a vincere la rielezione. In tutto il paese, un certo numero di candidati liberali sono stati costretti a competere in gare molto combattute, spesso con vittorie di misura.

READ  L'Australia ha i suoi peggiori giorni di COVID quest'anno con milioni di persone bloccate

Poiché il Parlamento rispecchia in gran parte il risultato del 2019, l’NDP, guidato da Jagmeet Singh, è destinato a mantenere un equilibrio di potere – nonostante le precedenti speranze che il partito vincesse più seggi e guadagnasse lo status di “kingmaker” in Parlamento, l’NDP non è stato all’altezza alle aspettative.

“La nostra battaglia andrà sempre avanti”, ha detto Singh, congratulandosi con Trudeau per la sua vittoria. Mentre Singh ha trascorso la maggior parte del periodo elettorale attaccando Trudeau, a un certo punto definendo il primo ministro un “fiasco”, è probabile che Singh e il suo partito sosterranno molte delle politiche liberali mentre cercano di spingere il governo a sinistra.

“Puoi essere certo che saremo lì per te, e puoi anche essere sicuro che se lavoriamo insieme possiamo costruire una società migliore, che è esattamente ciò che faranno i Nuovi Democratici”, ha detto Singh ai suoi sostenitori la notte delle elezioni.

O’Toole ha accusato Trudeau di aver progettato una “presa rapida” dopo aver ammesso la sconfitta all’inizio di martedì.

Cinque settimane fa, il signor Trudeau ha chiesto la maggioranza. Stanotte, i canadesi non hanno dato a Trudeau il mandato di maggioranza che voleva. In effetti, i canadesi lo hanno riportato indietro con un’altra minoranza al costo di $ 600 milioni”, ha affermato il leader dell’opposizione.

Mentre il partito conservatore di opposizione avanzava nel voto popolare nazionale, il risultato di lunedì è stato comunque una sconfitta per O’Toole. La sua campagna centrista non è riuscita a convincere un numero sufficiente di elettori a far cadere il Partito Liberale dopo sei anni al potere. Il partito conservatore ha vinto l’ultima elezione federale nel 2011, sollevando domande più ampie sulla direzione in cui il partito potrebbe dimettersi e se O’Toole avesse il sostegno del suo partito.

“Il nostro supporto è cresciuto e cresciuto in tutto il paese, ma c’è chiaramente più lavoro che dobbiamo fare per guadagnare la fiducia dei canadesi”, ha detto O’Toole ai suoi sostenitori, suggerendo che intende rimanere come leader. “Io e la mia famiglia siamo fermamente impegnati a continuare questo viaggio per Canada. “

La leader del Partito dei Verdi Annami Paul, che ha affrontato molte sfide da guidare negli ultimi mesi, è arrivata quarta nella sua gara nel centro di Toronto. È improbabile che questo risultato – e il crollo del sostegno verde in tutto il paese – seda l’ondata di lotte intestine che ha travolto il partito.

Maxime Bernier, il leader del Partito popolare canadese, che si è schierato contro le misure di salute pubblica come vaccini e mascherine e che i critici hanno definito razzista e xenofobo, non è riuscito a vincere la sua corsa, così come tutti i candidati del suo partito. egli corse. Sebbene il partito abbia ricevuto molto più sostegno per queste elezioni rispetto al 2019, Bernier affronterà ancora una volta la sfida di guidare un partito senza rappresentanza in Parlamento.

elezioni Canadache sovrintende al voto, ha avvertito in precedenza che alcuni risultati sarebbero stati ritardati a causa del conteggio delle schede inviate per posta. La maggior parte dei risultati dovrebbe essere completata entro mercoledì.