diciembre 2, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Intel annuncia i processori Alder Lake di dodicesima generazione: il nostro lungo incubo a 14 nm è finito

Ingrandisci / I primi processori desktop Intel di 12a generazione arriveranno presto.

Intel Corporation

I processori desktop di 11a generazione di Intel, nome in codice Rocket Lake, Non ci ha sorpreso troppo. erano informazioni VI L’architettura del processore si basa su alcune versioni del processo di produzione a 14 nm di Intel e sulla prima versione non ridondante di Il venerabile nucleo Skylake del 2015.

Hanno migliorato le prestazioni, in genere, portando funzionalità da architetture di processori più recenti e più veloci. Ma quando aggiungi funzionalità senza ottimizzare il processo di produzione, ottieni esattamente ciò che Rocket Lake ha offerto: un processore leggermente più veloce ma anche più caldo, con un consumo energetico significativamente maggiore rispetto ai processori Intel di decima generazione dei loro predecessori o alla serie AMD Ryzen 5000 con cui competono insieme a.

Ora Intel sta cercando di correggere la rotta sotto forma dei suoi processori core di dodicesima generazione, nome in codice Alder Lake. I primi sei processori della gamma sono disponibili per il preordine ora e saranno disponibili dal 4 novembre.

I nuovi chip sono i primi processori desktop (al di fuori dei server) di Intel ad essere realizzati in alcune delle versioni a 10 nm del produttore, ma non vedrai «10 nm» su nessuno dei materiali di marketing o delle pagine dei prodotti Intel. Il processo precedentemente noto come «10nm Enhanced SuperFin» è ora chiamato «Intel 7» perché la società afferma che la sua densità di transistor sarà paragonabile ai processi a 7 nm di fonderie concorrenti come TSMC e Samsung. Intel ha annunciato lo schema di denominazione aggiornato del processo di produzione All’inizio di quest’anno.

READ  Samsung taglia i prezzi nel tentativo di aumentare le vendite di telefoni pieghevoli

Un nuovo capitolo per le CPU desktop Intel

Alder Lake indica un cambiamento significativo nella configurazione dei processori Intel. I chip di dodicesima generazione annunciati oggi sono dotati di un mix di core CPU «prestazioni» ed «efficienti», chiamati anche P-core ed E-core. I P-core sono il successore dei core utilizzati nei precedenti processori desktop, con supporto per Hyperthreading, 1,25 MB di cache L2 dedicata a ciascun core e prestazioni single-thread veloci. I core elettronici possono aiutare con carichi di lavoro altamente interconnessi, ma sono generalmente destinati a gestire attività in background, non supportano l’Hyperthreading e sono organizzati in cluster quad-core con 2 MB di cache L2 condivisa per cluster.

I nuovi processori Alder Lake serie K e KF di Intel.
Ingrandisci / I nuovi processori Alder Lake serie K e KF di Intel.

Intel Corporation

Il set iniziale include tre opzioni di processore offerte con e senza grafica integrata, per un totale di sei processori. L’i9-12900K di fascia alta ha otto core P e otto core elettronici, oltre a una grafica integrata, per $ 589. L’i7-12700K ha ancora otto core P ma si ridimensiona a quattro core e ti costerà $ 409. La fascia media i5-12600K include sei core P e quattro core E per $ 289. Per ottenere il prezzo di una qualsiasi delle varianti KF senza GPU, sottrarre $ 25.

Il mix di core significa che il rapporto tra core e thread è diverso da quello a cui siamo abituati con le tipiche CPU Intel e AMD. Ottieni 2 thread per P-core ma solo 1 thread per E core, motivo per cui l’i9-12900K a 16 core ha 24 thread invece di 32, ad esempio.

Prestazioni P- ed E-core a thread singolo, relative alle CPU desktop Intel di decima generazione.
Ingrandisci / Prestazioni P- ed E-core a thread singolo, relative alle CPU desktop Intel di decima generazione.

Intel Corporation

I prezzi di questi processori e un numero di core più elevato aiuteranno Intel a competere meglio con AMD nei carichi di lavoro multithread: AMD venderà un processore Ryzen 9 5900X a 12 core e 24 thread per circa $ 560 e un processore 5950X a 16 core e 32 thread per 750 dollari. I benchmark Intel tendono ad evitare di confrontare le CPU Alder Lake con questi chip AMD per attività multithread, preferendo invece pubblicizzare confronti più favorevoli con il processore i9-11900K a 8 core e 16 thread. Ma le prestazioni migliorate dei core P di Alder Lake e il numero aggiuntivo di core E dovrebbero almeno aiutare a colmare il divario.

READ  Il tanto atteso dissipatore passivo per CPU NH-P1 di Noctua è qui

Per contestualizzare i core P ed E, Intel ha confrontato le prestazioni single-thread di entrambi i core Comet Lake di decima generazione, l’ultima versione desktop di Skylake. Quando viene eseguito alla stessa velocità di clock, un core P di dodicesima generazione è circa il 28% più veloce di un core di decima generazione, mentre un core E è approssimativamente equivalente a un core di decima generazione. Intel afferma che i core elettronici possono fornire prestazioni simili a Skylake consumando solo il 40% della potenza.

Un'anteprima delle versioni laptop dei processori Intel di 12a generazione, con la versione laptop 6P/8E-core e la versione laptop ultraportatile 2P/8E-core.
Ingrandisci / Un’anteprima delle versioni laptop dei processori Intel di 12a generazione, con la versione laptop 6P/8E-core e la versione laptop ultraportatile 2P/8E-core.

Intel Corporation

Questa combinazione di core «grandi» e «piccoli» è da tempo popolare nei telefoni e nei tablet e Apple la sta utilizzando anche in vari chipset M1. Ma per aiutare a configurare meglio la funzionalità con i sistemi operativi desktop che gestivano tutti i core allo stesso modo, Intel utilizza qualcosa che chiama «thread manager», una funzionalità a livello hardware che funziona con lo scheduler del sistema operativo per indirizzare determinate attività a core specifici in base al carico di lavoro Limiti energetici e termici. Intel ha dichiarato specificamente che la funzione è stata progettata per funzionare bene con Windows 11 e che «le funzionalità e le funzionalità disponibili variano in base al sistema operativo».