septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

In migliaia hanno protestato contro il lockdown a Sydney, molti arrestati

Sydney (AFP) – Migliaia di persone sono scese per le strade di Sydney e di altre città australiane sabato per protestare contro le restrizioni al blocco in mezzo a un’altra ondata di casi, e la polizia ha effettuato diversi arresti dopo che la folla ha sfondato le barricate e lanciato bottiglie di plastica e piante.

I partecipanti senza maschera hanno camminato dal Victoria Park di Sydney al municipio nel Central Business District, portando cartelli che chiedono “libertà” e “verità”.

C’era una forte presenza di polizia a Sydney, tra cui polizia a cavallo e agenti antisommossa, in risposta a ciò che le autorità hanno definito attività di protesta non autorizzata. La polizia ha confermato che alcune persone sono state arrestate dopo aver lanciato oggetti agli agenti.

La polizia del NSW ha affermato di riconoscere e sostenere i diritti alla libertà di parola e di riunione pacifica, ma la protesta violava gli ordini di salute pubblica.

“La priorità per la polizia del NSW è sempre la sicurezza della comunità più ampia”, ha affermato una dichiarazione della polizia.

La protesta arriva quando il numero di casi di COVID-19 nello stato ha raggiunto un altro record con 163 nuove infezioni nelle ultime 24 ore.

L’area della Greater Sydney è stata chiusa nelle ultime quattro settimane e i residenti sono stati in grado di uscire di casa solo con una scusa ragionevole.

“Viviamo in una democrazia e normalmente sono sicuramente qualcuno che sostiene i diritti delle persone a protestare… ma in questo momento abbiamo problemi alle stelle e abbiamo persone che pensano che sia OK andare là fuori e forse essere vicini a ciascuno l’altro a una manifestazione”, ha detto il ministro della salute dello stato Brad Hazzard. “.

READ  L'ultramaratona cinese si traduce in 21 morti dopo un clima freddo estremo inaspettato

A Melbourne, migliaia di manifestanti senza maschera sono scesi in centro città cantando “libertà”. Alcuni di loro hanno acceso le torce mentre si radunavano fuori dal Parlamento a Victoria.

Portavano cartelli, tra cui uno che diceva: “Non si tratta di un virus ma del controllo totale del governo sulle persone”.

È prevista anche una manifestazione di protesta drive-by ad Adelaide, anch’essa in isolamento, con la polizia che avverte che effettueranno arresti per attività illegali.

Entro venerdì, il 15,4% della popolazione del paese di età pari o superiore a 16 anni aveva ricevuto entrambe le coltellate per COVID-19.

“Siamo oltre l’angolo, è organizzato. Stiamo colpendo i segni che dobbiamo fare e ora vengono consegnate un milione di dosi a settimana”, ha detto il primo ministro Scott Morrison.

Il governo federale ha affermato che invierà migliaia di ulteriori dosi di Pfizer a Sydney, mentre gli adulti nella più grande città australiana sono invitati a “considerare fortemente” AstraZeneca data la scarsità di forniture Pfizer.