agosto 15, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

In che modo le madri pipistrello danno ai piccoli pipistrelli il loro senso dell’orientamento

È passato più di un anno dal loro progetto prima che avessero dati sufficienti per rendersi conto che i loro risultati iniziali non erano sbagliati. I segnali di mamma e cucciolo di pipistrello differivano perché le madri hanno smaltito con cura i loro bambini sugli alberi mentre cercavano cibo.

«Non avremmo mai potuto immaginare che una madre avrebbe lasciato un cucciolo su un albero», ha detto il dottor Goldstein.

In cinque anni di lavoro sul campo, hanno tirato fuori un quadro chiaro di quello che stava succedendo. Quando i pipistrelli della frutta egiziani hanno poche settimane, le madri li portano fuori dalla grotta all’inizio della notte, come al solito, poi volano sull’albero e lo lasciano, una specie di asilo nido senza sorveglianza. La madre torna tutta la notte, magari per allattare e scaldare il cucciolo. Quando hai finito di cercare cibo, porti il ​​cucciolo a casa.

La madre usa lo stesso albero, o qualche albero, ancora e ancora. Quando il cucciolo cresce e ingrassa, la madre si sposta su un albero sporgente più vicino alla grotta.

Poi, quando il cucciolo ha circa 10 settimane, la madre lascia la grotta da sola. Il piccolo pipistrello emerge dalla grotta durante il suo primo volo in solitaria e, sebbene ci siano migliaia di alberi nelle vicinanze, vola direttamente al suo ultimo punto di atterraggio. Quando cresce, il cucciolo usa l’albero caduto come punto di partenza per la sua esplorazione.

«Siamo rimasti sorpresi di vedere questi risultati», ha detto il dottor Goldshtein. In qualche modo, mentre sono appesi alla pancia delle loro madri, i piccoli pipistrelli imparano a muoversi. Gli autori non sanno esattamente come avviene questo apprendimento. Pensano che possa essere vista, sebbene i pipistrelli della frutta egiziani possano localizzare l’ecolocalizzazione usando i gesti della loro lingua.

READ  Sintomi della variante di Omicron: perché potresti perdere i sintomi di COVID di omicron

Miriam Knornschild, ecologa comportamentale al Museo di storia naturale di Berlino che studia i pipistrelli, ha affermato che gli autori hanno svolto un «lavoro notevole» nello scoprire le interazioni poco conosciute tra le madri e i cuccioli di pipistrello. «I risultati suggeriscono fortemente che le madri aiutano attivamente i loro piccoli con il mentoring», ha detto.

Il dottor Knörnschild è rimasto sorpreso dal fatto che i cuccioli potessero memorizzare questi percorsi mentre venivano trasportati a testa in giù e non percorrevano mai le strade da soli. «Personalmente, lo trovo fantastico», ha detto.