septiembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Impatto della riforma operativa di classe italiana sulle istituzioni finanziarie | Hogan ama

Il nuovo disegno di legge italiano sull’azione di classe (legge n. 31 del 12 aprile 2019) è stato approvato e, dopo diversi rinvii, è finalmente entrato in vigore il 19 maggio 2021. Sebbene le attività di classe siano disponibili in Italia dal 2007, non sono state dimostrate con successo a causa del rigoroso test di autorizzazione per la certificazione di classe.

La nuova legge di riforma può quindi essere vista come una vera e propria rivoluzione nel panorama giuridico italiano. Questo è particolarmente vantaggioso per i richiedenti (IO) UN Ampio campo di applicazione e (ii) Meccanismi di incentivazione Mirato a promuovere l’uso del sistema di class action.
Nel mezzo Risultati chiave Della nuova legge:

  1. La nuova class action non è più riservata ai consumatori e agli utenti finali, ed è aperta a tutti i tipi di richieste di risarcimento: d’ora in poi, le class action possono essere avviate per l’esecuzione».Diritti uniformi“(Compresi studi legali e relazioni P2B) chiedendo danni a chiunque” “Insegnante di comportamento dannoso“O alla ricerca di misure di divieto.
  1. La nuova class action offre una doppia finestra di selezione. I richiedenti possono ora unirsi alla classe Una volta che l’azione è stata approvata, Prima dell’inizio del procedimento sui titoli, e altro Fino a 5 mesi alla fine Offerto in base al merito.
  1. Presentazione del nuovo disegno di legge Incentivi economici Assegnando una ricompensa in denaro, se l’azione ha successo, l’avvocato del querelante e “Rappresentante Generale” Della classe.

La riforma include critiche critiche alle imprese, comprese banche e istituzioni finanziarie, che devono essere preparate ad affrontare un gran numero di joint venture senza alcuna certezza sulla potenziale appartenenza alla classe (quindi potenziale esposizione) e maggiori difficoltà. Nel raggiungere i primi insediamenti. Si consiglia pertanto di seguire le politiche interne per ridurre l’esposizione al rischio e sviluppare nuove strategie difensive.

READ  Lascia che AMAN inizi il tuo viaggio da sogno italiano a Venezia

Attività di classe e banche italiane

Le istituzioni finanziarie in Italia hanno dovuto affrontare una class action prima che la nuova legge entrasse in vigore. In passato, i clienti delle banche hanno intentato azioni collettive contro il primo e il secondo istituto finanziario italiano. Le class action promosse contro Uni Credit Bank e Indesa San Palo Bank avanti i tribunali di Roma e Torino nel 2010 e 2012 non hanno superato il test di approvazione nel corso di un’altra class action. Il Tribunale di Torino, ritenuto ammissibile nel settembre 2013, è stato ritenuto e confermato nel 2019 dalla Suprema Corte italiana. Di recente, la Corte d’Appello di Torino – secondo una sentenza della Cassazione del 2019 – ha acconsentito a una serie di classi editoriali precedentemente escluse per mancanza di autenticazione della firma richiesta nei relativi contratti. Pertanto, alla banca è stato ordinato di rimborsare le tasse illegali a favore di tutti i membri della classe, compreso il dopo-in.

Ultimamente l’Italia è cresciuta Caso di sicurezza Internet e violazione dei dati Si prevede che si espanda ulteriormente. In molti casi, le banche sono state citate in giudizio dai clienti per aver abusato dei loro dati personali. In particolare, il 10 giugno 2020 il Garante della Privacy ha autorizzato Unicredit Banca a pagare 600.000 euro per violazione dei dati nel 2016, arrecando un danno a 700.000 clienti. Nonostante la banca abbia condannato l’accesso non autorizzato alle proprie banche dati, Karande privacy ha rilevato diverse violazioni del Codice Privacy italiano e ha autorizzato Unicredit.

Negli ultimi tempi anche l’Italia è cresciuta Caso che coinvolge criptovaluta; Gli investitori cercano di recuperare l’importo trasferito e/o investito, accusando gli istituti finanziari di aver violato il TUF e la normativa AML.

READ  "I frutti di bosco stanno diventando molto popolari in Italia"

Nelle circostanze di cui sopra potranno in futuro sorgere sempre più controversie, a seguito delle quali è entrata in vigore la nuova class action italiana, che si caratterizza per una portata più ampia e consentirà ai clienti di avanzare pretese collettive e risolvere i danni. Gli avvocati ei rappresentanti di classe dei querelanti hanno ricevuto maggiori norme pro-richiedenti e sostanziali incentivi economici.

Aggiornamento internazionale e prossimi passi

Il 24 novembre 2020 segna l’approvazione finale dell’Unione Europea Ordine 2020/1828 Parlamento europeo e Consiglio per misure rappresentative a tutela degli interessi collettivi dei consumatori (e abrogazione del decreto CE 2009/22) 66 Disciplinare l’apertura di “soggetti competenti” di soggetti vietati e competenti attraverso azioni collettive individuali e transfrontaliere che comportino violazioni delle norme della normativa europea. L’ordinanza richiede agli Stati membri dell’UE, compresa l’Italia, di modificare la loro azione congiunta pratica e il meccanismo di ricorso tra il 25 dicembre 2023 e il 25 dicembre 2022 con l’applicazione.

Dobbiamo vedere come attuare l’ordine e il sistema di class action italiano riformato.