septiembre 20, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il Vietnam schiera truppe ed emette ordini di soggiorno a casa mentre i decessi per COVID-19 aumentano

Un uomo che vive in un’area chiusa riceve cibo attraverso una barriera durante la diffusione della pandemia di coronavirus (COVID-19) a Ho Chi Minh City, Vietnam, 20 luglio 2021. Foto scattata il 20 luglio 2021. REUTERS/Stringer

  • La città del sud è responsabile dell’80% dei decessi per coronavirus
  • Le truppe si mobilitano per imporre il blocco e consegnare cibo
  • Il PM richiede test completi a Ho Chi Minh
  • La crisi arriva a più di un anno dal contenimento del virus

HANOI (Reuters) – Le autorità vietnamite hanno detto venerdì che dispiegheranno truppe a Ho Chi Minh City e impediranno ai residenti di lasciare le loro case, mentre la più grande città del Paese si rivolge a misure drastiche per rallentare il tasso di mortalità a spirale dovuto al coronavirus.

L’ordine più difficile in Vietnam finora arriva in mezzo a un picco di morti e infezioni, nonostante settimane di misure di blocco nel centro commerciale di 9 milioni di persone, l’epicentro dell’epidemia più mortale del paese.

“Chiediamo alle persone di rimanere dove sei, non di uscire. Ogni casa, azienda o fabbrica dovrebbe essere una fortezza antivirale”, ha detto venerdì Pham Duc Hai, vicepresidente dell’autorità per il coronavirus della città.

Il governo ha affermato che si stava preparando a mobilitare la polizia e l’esercito per far rispettare il blocco e fornire forniture di cibo al pubblico.

Venerdì la polizia è stata vista da un altoparlante in roaming nelle aree residenziali che istruiva le persone a seguire i protocolli e assicurava loro le scorte di cibo.

Il ministero della Difesa prevede di inviare 1.000 operatori sanitari e attrezzature mediche durante il fine settimana, secondo un documento militare visto da Reuters.

READ  Algeria: incendi boschivi distruggono il Paese, uccidendo 42 persone, compresi soldati

I media statali hanno riferito che il governo ha anche esteso le restrizioni venerdì nella capitale, Hanoi, per altri 15 giorni.

La notizia del peggioramento della crisi del coronavirus ha colpito le azioni vietnamite venerdì con il suo indice di riferimento (.VNI) 3,3% vicino.

Il Vietnam è stato lento nell’acquistare i vaccini e fino alla fine di aprile ha avuto uno dei migliori record di contenimento al mondo, con 35 morti e poco più di 2.900 casi al 1° maggio.

Ma da allora è salito a più di 312.000 casi e 7.150 decessi, con circa la metà delle infezioni e l’80% dei decessi nella sola Ho Chi Minh City.

La metà dei residenti di Ho Chi Minh City ha ricevuto almeno una dose del vaccino COVID-19, ma in una riunione giovedì scorso, il primo ministro Pham Minh Chin ha ordinato alle autorità di condurre test di massa anche lì.

“Se non riesci a testarli tutti entro le prossime due settimane, sarà colpa tua”, ha detto Chen al ministro della Sanità Nguyen Thanh Luong durante l’incontro, secondo l’emittente statale VTV.

Montaggio di Martin Petty

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.