enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il vice designato di Trump si dimette dopo lo scontro con i regolatori democratici della banca

Il capo repubblicano della Federal Deposit Insurance Corporation, nominato dall’ex presidente Donald J. Trump, ha detto venerdì che avrebbe abbreviato il suo mandato dopo un po’. Collisione con i regolatori democratici delle banche.

Jelena McWilliams, che ha iniziato un mandato di cinque anni come presidente nel giugno 2018, si dimetterà a partire dal 4 febbraio, come ha scritto in una lettera al presidente Biden. Si è anche dimessa dalla carica di direttore del consiglio di amministrazione della Federal Insurance Corporation. La signora McWilliams è attualmente l’unico membro repubblicano del consiglio di amministrazione di cinque membri e la sua partenza aggiungerà un secondo posto vacante.

«Durante il mio mandato, l’agenzia si è concentrata sulla sua missione principale di mantenere e infondere fiducia nel nostro sistema bancario», ha scritto. «Oggi le banche continuano a mantenere forti livelli di capitale e liquidità per supportare i prestiti e proteggersi da potenziali perdite».

La sua uscita è arrivata dopo Rohit Chopra, un membro del consiglio di amministrazione della Federal Insurance Corporation e Il nuovo direttore dell’Ufficio per la protezione finanziaria dei consumatori, all’inizio di questo mese la signora McWilliams si è rifiutata di riconoscere i tentativi dei regolatori democratici di rivedere le regole sulle fusioni bancarie. La signora McWilliams ha chiamato il conflitto a «Ossessione» da altri membri del consiglio in un articolo sul Wall Street Journal.

La signora McWilliams ha aderito principalmente alle linee ideologiche repubblicane durante il suo mandato. Ciò lo ha reso un ostacolo all’agenda del presidente Biden, che include la modifica della posizione del governo federale su grandi questioni come il cambiamento climatico e la disuguaglianza di reddito.

READ  Ford triplicherà la produzione della Mustang Mach-E . completamente elettrica

I democratici del consiglio di amministrazione della FDIC, noto principalmente per sostenere i depositi dei consumatori ma che ha un ruolo nella supervisione di tutte le banche del paese, hanno affermato che la McWilliams stava bloccando i tentativi della maggioranza di stabilire una politica.

La lotta partigiana alla testa del dormiente regolatore delle banche, che alcuni esperti ritengono sia parte di uno sforzo dei Democratici Fuoco signora McWilliams, che si è diffuso alla vista del pubblico all’inizio di dicembre. Mr. Chopra e altri due democratici del consiglio – Martin J. Gruenberg, membro di lunga data, e Michael J. Hsu, Acting Comptroller of the Currency – Inviato un’e-mail per chiedere un commento pubblico sulla questione delle fusioni bancarie. un Dichiarazione su richiesta Non è stato pubblicato sul sito Web della FDIC, ma sul sito Web dell’Ufficio dei consumatori guidato dal sig. Chopra. La Federal Deposit Insurance Corporation ha rapidamente rilasciato una dichiarazione in cui affermava di non essere d’accordo con questa richiesta di commento.

Una settimana dopo, dopo un incontro il 14 dicembre, il signor Chopra ha detto in a affermazione, «Questo approccio alla governance non è sicuro e non corretto». Rifiutandosi di riconoscere il voto di altri membri del consiglio, ha scritto, la McWilliams ha lanciato un «attacco allo stato di diritto». Ha risposto sparando il giorno successivo, accusando gli altri membri del consiglio di aver cercato di «prendere il controllo» del capo di un’agenzia indipendente. I gruppi del settore bancario hanno esortato alla calma e alla trasparenza.

Pat Tomey, un membro repubblicano del Comitato bancario del Senato, ha rilasciato una dichiarazione venerdì criticando i membri del consiglio democratico per aver posto fine alla cooperazione bipartisan che è continuata durante gli 88 anni di storia della FDIC.

READ  Cardano (ADA) stabilisce i livelli di prezzo più alti prima dell'aggiornamento del contratto intelligente

«I recenti sforzi sconsiderati del direttore Chopra e del direttore ad interim Gruenberg per assumere il controllo del consiglio di amministrazione della FDIC lasciano una triste impronta sia sulla FDIC che sui loro documenti personali», ha scritto Tommy. «Sono profondamente turbato nel vedere il management sostenere questa estrema distruzione degli standard aziendali e l’azione senza precedenti per minare l’indipendenza e la sicurezza dei nostri regolatori finanziari».

Il CFPB non ha risposto immediatamente a un messaggio telefonico o a un’e-mail di richiesta di commento.