septiembre 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il servizio televisivo iraniano afferma che l’attacco a una “nave israeliana” era una rappresaglia per il raid siriano

Lo ha detto una rete televisiva legata all’Iran attacchi A bordo di una nave al largo delle coste dell’Oman “in risposta a un recente attacco israeliano all’aeroporto di Dabaa nella regione di Al-Qusayr in Siria”. Il rapporto in arabo della rete sostenuta dall’Iran sembra essere uno dei primi importanti resoconti dei media in Iran a discutere dell’attacco alla nave.

L’articolo affermava che “fonti informate” nella regione dicevano “al mondo” che l’attacco di oggi a una nave israeliana nel nord del mare dell’Oman è arrivato in risposta all’attacco israeliano, e ha affermato che l’attacco a Dabaa ha portato al “martirio” di Secondo quanto riferito, l’aeroporto di Dabaa è stato preso di mira il 22 luglio, due persone legate all'”asse di resistenza” iraniano.

Il rapporto indica che la nave è stata attaccata e due persone sono state uccise. Secondo il rapporto dell’agenzia, ieri, giovedì, una nave è stata colpita al largo delle coste del Sultanato dell’Oman, secondo un gruppo di sicurezza marittima gestito dalla Royal Navy britannica. Quindi il servizio del canale Al-Alam citava i media israeliani e indicava che la nave era stata attaccata da qualche parte al largo della costa dell’Oman.

Al-Alam aveva riferito di attacchi alle navi in ​​passato. Nell’aprile 2021, la stazione televisiva ha riferito che la nave mercantile Hyperion Ray, che navigava sotto bandiera delle Bahamas, è stata attaccata. Questo attacco e l’attacco a Helios Ray sono stati collegati all’Iran attraverso resoconti dei media stranieri.

READ  Perché si verificano gli incendi boschivi: sfatare il mito che gli incendiari siano dietro questa tendenza in crescita

Il World Report è il primo report dei principali media iraniani a indicare un movente iraniano. Fars News e Tasnim non hanno riportato l’incidente fino a venerdì sera. Questo è strano, perché di solito celebrano ciò che sostengono siano attacchi a Israele o entità associate a Israele. Questo può indicare tentativi intenzionali di minimizzare l’incidente.

Lo dicono i rapporti Nell’attentato sono morte due persone Sulla nave che si diceva fosse gestita da una compagnia di proprietà israeliana con sede a Londra. Nell’attacco sono stati utilizzati droni. L’Iran ha usato i droni per attaccare le forze statunitensi in Iraq fornendoli alle milizie filo-iraniane in Iraq. L’Iran ha anche inviato droni nello Yemen e ha aiutato Hamas e Hezbollah a sviluppare droni. A maggio 2021 e febbraio 2018, l’Iran ha lanciato droni dalla Siria nello spazio aereo israeliano e sono stati abbattuti. Pertanto, l’Iran ha un potente braccio di droni che potrebbe essere dietro l’attacco alla nave.