agosto 14, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il rookie del tuono Josh Jedi diventa il giocatore più giovane nella storia della NBA a segnare una tripletta

Getty Images

Oklahoma City Thunder non veterano Josh Gedi Fai un po’ di storia NBA contro Dallas Mavericks Domenica sera. Con 17 punti, 14 assist e 13 rimbalzi nella competizione, Jedi è diventato il giocatore più giovane a segnare una tripletta e a superare il premio Rookie of the Year. pallina lamillo in operazione.

I Jedi hanno compiuto questa impresa a 19 anni e 84 giorni, mentre Paul lo ha fatto a 19 anni e 140 giorni.

Sfortunatamente per Oklahoma City, la produzione Jedi da sola non è stata sufficiente per spingere la squadra alla vittoria, poiché i Mavericks hanno superato i Thunder 95-86. Ma la perdita non nega la natura storica della prestazione individuale. Compresi GIddey e Ball, solo quattro giocatori nella storia della NBA hanno segnato una tripla doppia prima del loro ventesimo compleanno. Markel Fultz e Luka Doncic Sono gli altri due.

Mentre Jedi ha ammesso che il risultato è stato «fantastico» dopo la partita, ha chiarito che avrebbe preferito uscire con una vittoria.

«È fantastico», ha detto Jedi del risultato. «Le statistiche dei singoli sono buone. Mi divertirò tutta la notte, ma vincere è sempre meglio delle statistiche dei singoli per me. Se ho zero, zero, zero e vinciamo, sono molto più felice che se prendo un triplo -doppio e [we] hai perso. Per me è sempre stato così, e sempre lo sarà. Ma sì, è un grande insegnante».

Nella stagione, Giddey ha una media di 11 punti, 7,3 rimbalzi e 6,4 assist a partita per i Thunder.

READ  Cosa significa l'impegno di Carson Heinsman per la classe di occupazione dell'Ohio del 2022?