mayo 16, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il pulsante di espulsione manteneva tutta la potenza sulla Xbox originale

Il pulsante più importante della Xbox originale non era il pulsante di accensione: era il pulsante per espellere il vassoio del disco.

Concettualmente, questo non ha senso. Ovviamente il pulsante di accensione dovrebbe essere il pulsante più importante — accende (e spegne) l’intera console. Ma questo atteggiamento è intriso nella nostra comprensione dei dispositivi moderni, in cui i nostri giochi e le nostre app sono molto più autonomi di quanto non fossero durante il periodo di massimo splendore dell’Xbox originale.

Il design della console riflette la priorità del pulsante di espulsione. Il pulsante di espulsione del disco è più grande, più in alto e circondato da un anello LED nell’iconico bagliore verde della console, che attira ancora più attenzione su di esso.

Il ragionamento qui è semplice: l’Xbox originale (come i suoi contemporanei e predecessori) era inutile senza dischi per giochi, DVD e CD. Senza il pulsante del vassoio del disco, la tua Xbox non è mai stata altro che un enorme pezzo di plastica verde e nera. Quindi Microsoft voleva indirizzarti verso quel pulsante perché significava che avevi acquistato un gioco ed eri pronto per giocare o che volevi sostituire i dischi per riprodurre qualcos’altro.

Una Xbox alimentata con un vassoio del disco rotto era una cosa inutile; una Xbox con un vassoio aperto era pronta e pronta per lanciarti nella tua prossima avventura di videogiochi. C’è da stupirsi che Microsoft abbia dato la priorità al pulsante di espulsione del disco nel suo design?

È un’eredità che esiste altrove nell’universo della console. La Playstation originale e la PlayStation 2 sono entrambe dotate di pulsanti di accensione delle stesse dimensioni dei pulsanti del vassoio del disco; anche il Nintendo GameCube sottolinea il pulsante di espulsione del coperchio con una fossetta fisica in più che mancava agli altri pulsanti di accensione e ripristino. Ma la Xbox originale vince nella sua glorificazione del pulsante di espulsione, rendendolo il pulsante più grande e appariscente dell’intera console.

I successori di Xbox, tuttavia, raccontano anche una storia di come i dischi siano diventati una parte sempre meno critica dei videogiochi nel corso degli anni. Prendi la Xbox 360 originale, per esempio. Il pulsante di espulsione del vassoio è ancora prominente, situato sul lato dell’unità stessa, ma non è più sotto i riflettori. Il pulsante di accensione lo ha eclissato, ora enorme e addobbato con luci a LED che potrebbero indicare controller collegati (o guasti hardware critici).

Lo spostamento dell’attenzione dall’unità disco ha coinciso con un aumento delle funzionalità per la console stessa. L’Xbox 360 potrebbe funzionare senza un gioco inserito; aveva un disco rigido su cui scaricare giochi e connettività Internet per acquistare e noleggiare film e programmi TV. È una tendenza che continua nel corso della storia degli anni ’60. Le conseguenti iterazioni 360 Slim e 360 ​​E continuerebbero a ridurre il pulsante di espulsione del disco mentre contemporaneamente ponevano maggiore enfasi sul pulsante di accensione, aggiungendo dettagli cromati per evidenziarlo ulteriormente.

La generazione Xbox One farebbe un ulteriore passo avanti. Per la prima volta, l’acquisto di giochi interamente in digitale era una prospettiva fattibile con la nuova console e la scala tra l’icona di alimentazione a forma di logo Xbox illuminata della console e il minuscolo pulsante capacitivo di espulsione del disco lo riflette. Xbox One S porterebbe la tendenza alla massima espressione: la versione digitale di quella console mancava semplicemente di un’unità disco (e del pulsante corrispondente).

Il che ci porta alla moderna generazione di console Xbox. Xbox Series S elimina completamente i dischi: tutti i giochi acquistati e giocati devono essere eseguiti tramite il negozio Microsoft. Ma anche Xbox Series X mostra un cambiamento fondamentale nel modo in cui interagiamo con le console. Il pulsante di accensione è più grande che mai, ma il pulsante di espulsione è stato ridotto a un puntino accanto all’unità stessa. E anche i dischi sono in gran parte vestigiali. Oggi i giochi moderni funzionano tutti sull’unità interna della console. Acquistare un gioco su disco significa semplicemente evitare un download iniziale in modo che i file del gioco di base possano essere invece copiati dal Blu-ray e, di solito, ciò precede solo un lungo download di patch e aggiornamenti da Internet.

La storia del pulsante di espulsione del disco è una storia dell’ecosistema dei videogiochi in miniatura: un dettaglio che si restringe in quattro generazioni di console che riflette un cambiamento molto più grande nel modo in cui acquistiamo e giochiamo oggi.

READ  NVIDIA spende un sacco di soldi per ottenere chip TSMC da 5 nm per le GPU GeForce RTX 40 "Ada Lovelace" di prossima generazione