diciembre 2, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il primo ministro giapponese Kishida, consolidato dalla vittoria elettorale, fa piani di politica generale

TOKYO (Reuters) – Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha indicato lunedì che perseguirà politiche difensive volte a scoraggiare la Cina, affrontare il cambiamento climatico e accelerare la ripresa dall’epidemia.

Il conservatore Partito Liberal Democratico (LDP) di Kishida ha sfidato le aspettative e si è attenuto alla sua maggioranza a partito unico nelle elezioni di domenica, consolidando la sua posizione di capo del partito rinnegato e dandogli maggiore libertà in parlamento, con il recupero dalla pandemia di coronavirus – incluso un budget extra – avere la priorità.

Alcuni temevano che Kishida, che è al potere solo da un mese, potesse diventare un altro primo ministro del Giappone a breve termine, ma i risultati elettorali – che hanno fatto impennare i titoli – gli permetteranno di lasciare il segno nelle politiche poco prima . Elezioni del Senato la prossima estate.

La forte vittoria del Partito Liberal Democratico alle elezioni parlamentari ha anche attenuato i timori del mercato per la massiccia emissione di obbligazioni poiché probabilmente richiederà tempo pressione di Kishida Amplificare le dimensioni del pacchetto di stimoli per la mitigazione della pandemia.

«Attueremo rapidamente politiche per rispondere alle voci delle persone che abbiamo ricevuto a livello nazionale che desiderano disperatamente stabilità politica e attuazione delle politiche», ha detto il primo ministro in una conferenza stampa lunedì.

La ripresa dalla pandemia sarà tra i fattori chiave, con Kishida che si impegna a lavorare per un budget aggiuntivo entro la fine dell’anno, prendere in considerazione il riavvio di un programma di sostegno ai viaggi per rilanciare il turismo domestico e assemblare un pacchetto di stimoli «diffuso» intorno alla metà del termine. Novembre.

READ  Enormi mosaici svelati nel castello del deserto di Gerico | Territori palestinesi

Ma si è anche concentrato sulla difesa, strizzando l’occhio alle opinioni più falco di coloro che nel Partito Liberal Democratico lo hanno sostenuto nella sua corsa presidenziale, che potrebbe diventare più difficile visti i guadagni elettorali della piccola colomba del partner di coalizione Komeito.

Il Partito Liberal Democratico ha incluso un impegno senza precedenti a raddoppiare la spesa per la difesa al 2% del PIL nella sua piattaforma di partito, riflettendo la sua fretta di acquisire armi per dissuadere l’esercito cinese nel conteso Mar Cinese Orientale.

«Quando pensiamo alla protezione della vita e dei mezzi di sussistenza delle persone, il budget non dovrebbe venire prima», ha detto Kishida.

«Dobbiamo pensare a ciò che è veramente necessario per raggiungere questo scopo. Vorrei procedere con questa discussione con attenzione in modo da poter comprendere meglio il Komeito».

Diplomazia, energia pulita

Kishida ha aggiunto che il Giappone deve considerare la possibilità di colpire le basi nemiche come un’opzione per contrastare la crescente tecnologia di difesa in altri paesi.

«Ciò che è importante è verificare costantemente se esiste un sistema per proteggere la vita e i mezzi di sussistenza delle persone alla luce della mutevole situazione internazionale e del progresso tecnologico», ha affermato.

Il primo ministro, che ha parlato di «diplomazia personale» durante la campagna, non ha perso tempo per iniziare annunciando che martedì partirà per Glasgow e il vertice sul clima COP26 per la sua prima apparizione faccia a faccia a un conferenza internazionale.

Ha detto che il suo pacchetto di incentivi includerà investimenti in energia pulita e finanziamenti per l’Asia, e spera anche che il Giappone svolga un ruolo di primo piano nella riduzione delle emissioni zero in Asia.

READ  Le inondazioni in Germania uccidono 42 persone mentre decine sono ancora i dispersi

Il Giappone ha fissato l’obiettivo entro il 2050 di diventare carbon neutral e Kishida crede, nonostante la significativa opposizione popolare, che l’energia nucleare dovrebbe rimanere un’opzione.

Mentre i primi sondaggi d’opinione di domenica suggerivano che l’LDP dovrebbe fare affidamento su Komeito per mantenere la maggioranza, il partito conservatore – al potere per quasi pochi anni dalla sua fondazione nel 1955 – ha ottenuto da solo una solida maggioranza di 261 seggi.

Il partito ha subito alcuni colpi notevoli, inclusa la perdita del segretario generale dell’LDP Akira Amari nel suo collegio elettorale uninominale.

I media locali hanno riferito che Amari si dimetterà con il ministro degli Esteri Toshimitsu Motegi che lo sostituisce, per confermarlo in una riunione del partito giovedì.

Gli elettori hanno preso i risultati con calma.

«Questo è più o meno quello che mi aspettavo, anche se pensavo che ci sarebbe stato un impatto leggermente maggiore dal modo in cui hanno gestito l’epidemia di coronavirus», ha detto Satoshi Tsujimoto, un impiegato di 53 anni. Non ha votato per il Partito Liberal Democratico.

Segnalazioni aggiuntive di Sakura Murakami, Rikako Maruyama e Kohei Miyazaki; Scritto da Eileen Lies; Montaggio di Lincoln Fest, Raju Gopalakrishnan e Giles Algood

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.