noviembre 27, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il piccolo granchio intrappolato nell’ambra ha un incredibile 100 milioni di anni

L'ambra fossile ben conservata del granchio di gesso.

Il fossile d’ambra ben conservato del granchio di gesso.
foto: Xiao Jia (Museo dell’Ambra Longin)

100-Un granchio vecchio di un milione di anni trovato magnificamente nell’ambra getta nuova luce su questo caratteristico gruppo di animali.

nuovo Ricerca In Science Advances descrive il primo granchio fossile conosciuto dell’era dei dinosauri. Trovare un granchio conservato nell’ambra è un enorme vantaggio per i paleontologi, data la rarità di tali oggetti. cade dall’albero di resina Famoso salvare buge microrganismie materiale vegetalee piumee accidentale uccello. Ma per i granchi catturati dalla resina e altre creature marine visibili, non tanto. Infatti, impigliandosi nella resina degli alberi, questo granchio Ci dice qualcosa sul suo comportamento e sull’ambiente in cui viveva prima; Una creatura marina, questo animale non lo era.

Il fossile trovato in Myanmar è incredibile. Al Longyin Amber Museum nello Yunnan, in Cina, la collezione di caratteristiche uniche del granchio assicura la creazione di una nuova specie, Cretapsara athanata, che significa «lo spirito immortale delle nuvole e dell’acqua gessosa». In una e-mail, Javier Luque, autore principale dello studio e ricercatore post-dottorato presso il Dipartimento di biologia organica ed evolutiva di Harvard, ha affermato che l’esemplare di 100 milioni di anni «è il granchio fossile più completo mai scoperto». È «non perdere un solo capello, letteralmente!»

Scansione 3D del fossile, che mostra il granchio in grande dettaglio.

Scansione 3D del fossile, che mostra il granchio in grande dettaglio.
foto: Elizabeth Clarke e Javier Locke

Le scansioni micro-TC del fossile hanno permesso al team di visualizzare l’anatomia del granchio in tre dimensioni, comprese le viste delle sue branchie, antenne, grandi occhi composti e apparato boccale rivestito di peli fini. Granchio lungo 0,20 pollici (5 millimetri) Le gambe sono troppo piccole e il team non può decidere se si tratta di un neonato, di un giovane o di un adulto.

The crab is smaller than most living or extinct crab species, but its body, claws, and legs are similar to those observed in several modern crabs. At the same time, its slender mouthparts and narrow chest are reminiscent of some ancient crabs. Luque said it’s the “oldest modern-looking crab known to date.”

C. athanata, with no apparent lung tissue and well-developed gills, was likely capable of living on the land. This could explain how the semi-aquatic animal eventually met its fate in a drop of tree resin. During the Cretaceous, trees capable of producing resin were principally evergreens, which means the crab must’ve lived in an evergreen forest (or at least close to one), Luque explained.

“The presence of well-developed gills in Cretapsara athanata, which measures only 5 millimeters, indicate an aquatic to semi-aquatic lifestyle and suggests that it was a juvenile of a larger freshwater to brackish species that lived near a forested fluvio-estuarine [i.e. a drowned river valley] alle zone costiere.» «Anche oggi alcuni granchi d’acqua dolce anfibio, che faciliterebbe anche il confinamento degli animali acquatici principalmente nella linfa degli alberi della foresta. «

Viste multiple del fossile di ambra.

Viste multiple del fossile di ambra.
foto: Javier Luc e Lida Cheng

Un’altra possibilità è quella, disse Loki C. due Era un piccolo granchio terrestre che assomigliava al granchio rosso dell’isola di Natale. questi granchi famoso Liberano i loro figli nell’oceano e loro… Poi ha sciamato milioni a terra. Loki si riferiva anche ai moderni granchi della famiglia Sesarmidae, che Sono arrampicatori di alberi. Se C. due Era simile, questo potrebbe anche spiegare la sua connessione con la resina degli alberi.

È importante sottolineare che il fossile aiuta gli scienziati a comprendere l’origine dei granchi d’acqua dolce e a determinare il periodo durante il quale sono apparsi.

I veri granchi, conosciuti come Brachyura, sono crostacei apparsi circa 200 milioni di anni fa durante il periodo Giurassico. La maggior parte dei granchi, passati e presenti, sono creature marine, ma alcuni si sono adattati a distinti habitat non marini, tra cui terra, stagni salmastri e acqua dolce.

L’evidenza molecolare suggerisce che la scissione tra granchi marini e non marini sia avvenuta circa 130 milioni di anni fa, mentre le più antiche testimonianze fossili di granchi non marini, sebbene di natura altamente frammentaria, risalgono tra 75 milioni e 50 milioni di anni fa. Luca ha detto Un nuovo granchio fossile di 100 milioni di anni trovato, completo e racchiuso nell’ambra, «colma sorprendentemente il divario tra il tempo molecolare previsto per la scissione dei granchi non marini e la documentazione fossile precedentemente nota».

Il nuovo fossile indica che i granchi si sono avventurati nella terraferma almeno 25 milioni di anni prima, 50 milioni di anni prima di quanto ipotizzato in precedenza. Luca ha detto Il fossile di ambra sta spingendo indietro nel tempo i tempi e l’origine di molte popolazioni di granchi, rivelando anche un nuovo ramo nell’albero genealogico dei granchi.

«Ogni fossile che scopriamo sfida i nostri preconcetti su quando e dove sono sorti molti organismi, spesso portandoci a guardare indietro nel tempo e a nuove geografie», ha detto.

Di più: I tardigradi di 16 milioni di anni sono stati trovati conservati nell’ambra.

READ  Uno studio ha scoperto che il colesterolo cerebrale può portare al morbo di Alzheimer