septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il Myanmar isolato chiede aiuto internazionale mentre aumentano i casi di coronavirus

I media statali hanno riferito, mercoledì, che il sovrano militare del Myanmar sta cercando una maggiore cooperazione con la comunità internazionale per contenere il virus Corona, in un momento in cui il paese del sud-est asiatico sta combattendo una crescente ondata di infezioni.

In un discorso, il generale Min Aung Hlaing ha chiesto una maggiore cooperazione sulla prevenzione, il controllo e il trattamento di COVID-19, anche con i membri dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN) e dei “paesi amici”, riferisce Global New Light of Myanmar . .

Il Myanmar è nel caos da quando i militari hanno estromesso un governo eletto guidato da Aung San Suu Kyi il 1° febbraio, con regolari proteste e scontri tra l’esercito e le milizie di nuova formazione. Vari paesi, tra cui Stati Uniti e Gran Bretagna, hanno imposto sanzioni ai governanti militari del Myanmar per il colpo di stato e la repressione delle proteste a favore della democrazia in cui centinaia di persone sono state uccise.

Il leader della giunta ha affermato che le vaccinazioni dovrebbero essere aumentate, attraverso dosi donate e sviluppando la produzione nazionale con l’aiuto della Russia, ha affermato il giornale, aggiungendo che il Myanmar cercherà di liberare fondi dall’ASEAN COVID-19 Fund.

Il Myanmar ha recentemente ricevuto altri 2 milioni di vaccini cinesi, ma si ritiene che abbia vaccinato solo il 3,2% circa della sua popolazione, secondo un tracker di Reuters. Una campagna per vaccinare circa 40.000 detenuti nelle carceri sovraffollate, che ha recentemente visto gravi epidemie di virus, è iniziata mercoledì, secondo MRTTV statale.

I militari sembravano diffidenti nei confronti degli aiuti esterni nei disastri passati, costringendo il popolo del Myanmar ad aiutarsi a vicenda, anche se la precedente giunta militare ha permesso aiuti in tutto l’ASEAN dopo un devastante ciclone nel 2008.

READ  Fauci afferma che la pandemia ha rivelato `` tracce innegabili di razzismo ''

Ci sono stati sforzi disperati da parte delle persone per trovare ossigeno in molte parti del paese. Il portale di notizie Myanmar Now, citando testimoni oculari, ha riferito che almeno otto persone sono morte nell’ospedale di Yangon durante il fine settimana dopo il fallimento del sistema di ossigeno intubato.

Il personale medico in tuta protettiva si trova vicino a un’ambulanza, in mezzo allo scoppio della malattia da coronavirus (COVID-19), a Yangon, Myanmar, 27 settembre 2020. REUTERS/Shwe Bao Mya Tin/File Photo/File Photo

La Reuters non ha potuto confermare in modo indipendente il rapporto e il North Ocalaba General Hospital e una portavoce del Ministero della Salute non sono stati immediatamente contattati per un commento.

Le infezioni sono in aumento in Myanmar da giugno, con 4.980 casi e 365 decessi segnalati mercoledì, secondo i dati del ministero della salute citati dai media. I paramedici e i servizi funebri aumentano notevolmente le perdite.

La scorsa settimana, i detenuti di Yangon hanno organizzato una protesta contro quello che gli attivisti hanno descritto come un grave focolaio di COVID-19 nella prigione di Insein di epoca coloniale, dove sono detenuti molti manifestanti pro-democrazia. Leggi di più

Citando il dipartimento delle carceri, l’amministrazione penitenziaria ha affermato che le vaccinazioni sono iniziate mercoledì a Insein e in una prigione nella capitale Naypyitaw e si estenderanno ai detenuti di tutto il paese.

Gli sforzi per rispondere all’epidemia sono stati ulteriormente ostacolati da alcune delle peggiori inondazioni degli ultimi anni nel Myanmar orientale. Leggi di più

Sebbene Min Aung Hlaing abbia accettato il piano di pace dell’ASEAN raggiunto ad aprile, i militari hanno mostrato pochi segni di seguire quel piano, ripetendo invece il proprio piano completamente diverso per ripristinare l’ordine e la democrazia.

L’esercito ha giustificato il colpo di stato accusando il partito Suu Kyi di aver truccato il voto alle elezioni generali di novembre per assicurarsi una vittoria schiacciante. La commissione elettorale dell’epoca e osservatori esterni hanno respinto le denunce.

READ  L'affermazione di Gosiame Thamara Sithole su 10 bambini è stata smentita

Ma in un altro segno della presa del potere da parte della giunta, la commissione elettorale nominata dai militari questa settimana ha ufficialmente annullato i risultati di novembre, affermando che il voto non era in linea con la costituzione e le leggi elettorali, e non era “libero ed equo”. Lo ha riferito MRTV.

(Segnalazione dello staff di Reuters) Scritto da Ed Davies e John Gedi Montaggio di Robert Percell e Nick McPhee

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.